10°

27°

COMUNE

Meno di un mese per ritirare il kit per la differenziata

C’è tempo fino al 30 di settembre per i ritardatari. Oltre 3.600 cittadini hanno risposto all’appello

Meno di un mese per ritirare il kit per la differenziata

Raccolta differenziata

Ricevi gratis le news
12

C’è tempo fino al 30 settembre per ritirare il kit indispensabile per svolgere in modo corretto la raccolta differenziata, per coloro che hanno ricevuto la lettera di avviso spedita il 9 luglio scorso da Comune ed Iren. La nota, inviata dall’assessore all’Ambiente Gabriele Folli a circa 6.800 cittadini che non avevano provveduto ancora al ritiro del kit, ha spinto nei mesi di luglio ed agosto circa 3.600 cittadini a recarsi presso il punto di distribuzione di via Lazio, per mettersi nelle condizioni di operare correttamente la raccolta. 
Le attività informative avviate nei mesi scorsi avevano visto l’introduzione del nuovo sistema di raccolta nei vari quartieri della città con gli operatori Iren effettuare almeno tre passaggi nelle singole abitazioni, oltre all’attivazione di vari punti informativi ad hoc per almeno tre mesi a servizio delle diverse zone.
Il nuovo kit comprende diverse strumenti essenziali per effettuare una corretta raccolta differenziata, tra cui il nuovo bidoncino marrone traforato per la raccolta dell’organico con i relativi sacchetti biodegradabili in dotazione, i sacchi gialli per plastica e barattolame, il bidoncino grigio per il residuo, bidoncino che è personalizzato con microchip in vista dell’applicazione della tariffazione puntuale. Inoltre ci sono il calendario con le indicazioni degli orari e dei giorni di esposizione dei rifiuti ed anche il “Rifiutologo”, un pratico vademecum in cui vengono indicate le modalità di smaltimento dei vari rifiuti.
La raccolta differenziata è, infatti, un obbligo di legge e non essere in possesso delle dotazioni necessarie per effettuarla (sacchi gialli per plastica e barattolame, sacchetti in mater-bi e bidoncini per l’umido, mastello con microchip o sacco bianco per l’indifferenziato) si tramuta automaticamente nell’impossibilità per i cittadini a conferire correttamente i rifiuti prodotti
Interessante evidenziare che il contributo alla produzione di rifiuto residuo di 6800 utenze, secondo stime approssimative, ammonta a circa 2000 tonnellate/anno, che ovviamente senza le adeguate dotazioni non possono essere correttamente raccolte e smaltite.
Chi non avesse ancora ritirato i kit lo può fare al Centro di Distribuzione di via Lazio aperto lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13, il giovedì dalle 15 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13.
Per farlo c’è tempo fino a martedì 30 settembre, coloro che non ritirassero i contenitori entro i termini prescritti potranno incorrere nell’avvio di un procedimento amministrativo a loro carico con la contestuale emissione di una sanzione corrispondente alle specifiche norme che sono state disattese in base al Regolamento del servizio di gestione rifiuti urbani (Approvato con delibera Assemblea Autorità d’Ambito Territoriale di Parma del 29.11.2010, http://www.comune.parma.it/comune/Amministrazione-Trasparente/Informazioni-ambientali_m23.aspx ). il cui ammontare, per ogni infrazione accertata, può andare da un minimo di 30 ad un massimo di 500 euro. Per informazioni è possibile contattare Iren Ambiente al numero verde dei servizi ambientali 800.212607 o inviare una mail ad: ambiente@gruppoiren.it.
Secondo il comunicato del Comune, "il nuovo sistema di raccolta differenziata ha permesso di raggiungere risultati eccellenti, a maggio si è arrivati al 70% il che, come ha sottolineato l’assessore all'Ambiente Gabriele Folli, permetterà una riduzione di circa 14 mila tonnellate di rifiuti ad incenerimento per il 2014 con contestuale riduzione dei costi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • italiasvegliati

    05 Settembre @ 13.55

    RICK hai perfettamente ragione ...se non si fa qualcosa in questo cavolo di paese...devinteremo sempre più delle marionette

    Rispondi

  • Rick

    04 Settembre @ 10.53

    Costretti a ritirare una serie di scatole colorate altrimenti si viene multati ? Ad esporle in giorni ed orari prestabiliti dall'IREN ? Quando ci diranno cosa mangiare e bere ? e a quale ora ? E quando stabiliranno l'ora e il giorno in cui bimbi e vecchi potranno farla nel pannolone ? Pizzarotti, Folli e altri alieni provenienti da Talebania, sapete cosa dovreste fare del vostro kit ?

    Rispondi

  • Bastet

    04 Settembre @ 10.15

    io stra quoto vercingetorige! è ora di finirla di COSTRINGERE la gente a produrre rifiuti in determinati giorni a determinate ore!!!!ma scherziamo?!?...

    Rispondi

  • sindaco

    04 Settembre @ 09.20

    la questione è molto semplice. tolta una piccola parte di persone che effettivamente sono assenti da lungo tempo per motivi di lavoro, salute, ecc, (diciamo massimo un 20%) , tutti le altre sono persone che hanno residenza fittizia a parma ma in realtà abitano stabilmente chissà dove e a Parma non ci vengono mai. questo fondamentalmente per motivi economici (permessi di sosta gratis, la casa figura come prima casa, ecc); è una prassi diffusa perchè di solito non controlla nessuno oppure il controllo è "programmato" e una volta superato quello, nessuno viene più a disturbare. A parte qualche sfigato come il sottoscritto che per aver cambiato residenza di 50 mt si è visto arrivare il messo comunale e a momenti passavo dalla parte del torto io...neanche fossi un immigrato clandestino...(vicenda surreale, ma ora non è il caso di annoiarvi...)

    Rispondi

  • SILENZIOSO

    04 Settembre @ 08.32

    Il prossimo passaggio sarà l'obbligo di ingoiare il rifiuto residuo. La gente però ha cominciato anche a stancarsi dei talebani dalla faccia inversa.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, nel mirino sponsorizzazioni a squadra di basket parmigiana

16 indagati e sequestro per 25 milioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

genova

Toti: "Il ponte si può costruire in 12-15 mesi: non accetteremo ritardi"

vezzano sul crostolo

Pizzaiolo coltiva marijuana in un bosco, preso con la "fototrappola"

1commento

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street