15°

26°

Parma

Le pendolari del borseggio smascherate sull'autobus

Le pendolari del borseggio smascherate sull'autobus
Ricevi gratis le news
0

Pensavano di agire indisturbate, senza essere notate da nessuno mentre portavano a compimento il loro ennesimo colpo. Ma qualcuno, a bordo di quell'autobus della Tep, le stava tenendo d'occhio già da un po', e quando ha avuto la certezza che si trattasse di due borseggiatrici, ha dato l'allarme, consentendo così che le due donne venissero arrestate dagli agenti della squadra volanti della questura, guidata dal dirigente Ornella Iorio.
È accaduto mercoledì mattina su un mezzo della linea 12, protagoniste due cittadine ecuadoregne, E.C. di 43 anni ed E.A. di 46: con ogni probabilità due «pendolari» del borseggio sugli autobus, visto che - in base a quanto è stato accertato - pare che esercitassero la medesima attività anche a Bologna e in Liguria. Ma sempre attente a viaggiare con regolare biglietto: non volevano infatti rischiare che la loro attività venisse scoperta per una banale corsa non pagata. Entrambe sono state denunciate per furto aggravato in concorso, mentre la 46enne è anche stata condannata per direttissima a otto mesi di reclusione.

L'altro ieri viaggiavano sul 12, ciascuna con due borse: una con gli effetti personali, l'altra, di stoffa, completamente vuota, da utilizzare proprio per mettere a segno i borseggi. Un particolare, però, che non è sfuggito all'attenzione di alcuni passeggeri, così come non sono passati inosservati i movimenti sospetti delle due donne: a seconda di chi saliva sull'autobus, infatti, cambiavano posto, approfittando dei momenti di salita e discesa dei passeggeri per avvicinarsi ora all'uno, ora all'altro, coprendo la visuale alle altre persone con le loro borse di stoffa. Ma una donna in particolare che viaggiava sullo stesso autobus, insospettita dal comportamento delle due ecuadoregne, ha seguito tutti i loro movimenti con lo sguardo. In particolare, ha notato che una delle due straniere, dopo essersi avvicinata a una donna seduta che teneva la propria borsa appoggiata sulle gambe, ha appoggiato la borsa di stoffa sulla borsa della passeggera, in modo che questa non fosse più visibile a nessuno. A questo punto è intervenuta la complice, che si è avvicinata e in un attimo ha allungato un braccio, infilando una mano nella borsa dell'ignara vittima.

Quando ha avuto conferma dei suoi sospetti, la donna che stava osservando tutta la scena ha gridato all'autista di fermare l'autobus e di chiamare la polizia. Cosa che il conducente della Tep ha immediatamente fatto, fermando il 12 all'altezza del ponte delle Nazioni, e tenendo le porte chiuse in attesa dell'arrivo delle pattuglie della squadra volanti. Nel frattempo le due straniere, vistesi in trappola, hanno cercato di disfarsi della refurtiva, nascondendo il denaro nello scomparto fra il sedile dell'autista e la parte metallica dietro il sedile stesso. Ma anche questo gesto è stato notato da alcuni passeggeri, permettendo alla polizia, pochi minuti dopo, di recuperare 90 euro. Gli agenti della questura, sentiti i testimoni, hanno arrestato le due donne e le hanno accompagnate in borgo della Posta, dove dai controlli è emerso che entrambe avevano numerosi alias e procedimenti penali a loro carico per reati contro il patrimonio. A carico della 46enne è risultata anche la pendenza di un provvedimento di espulsione con accompagnamento coatto alla frontiera, emesso dal prefetto di Bologna nel 2007, che imponeva il divieto di rientrare in Italia per dieci anni.

Dalle borse sono spuntati una serie di biglietti dell'autobus sia di Parma, sia di Bologna (da dove hanno dichiarato di provenire) e di alcuni comuni della Liguria. A quanto pare, quindi, le straniere erano dedite al borseggio non solo nella nostra città, ma comunque erano sempre attente e utilizzare i mezzi pubblici con regolare biglietto, per non rischiare di essere pizzicate senza biglietto mentre erano dedite ai loro borseggi. Per le due ecuadoregne è scattato l'arresto: ad entrambe è stato contestato il reato di furto aggravato in concorso, mentre alla 46enne anche la violazione della normativa sugli stranieri. E se per il furto il pm Adriana Blasco ha emesso un decreto di scarcerazione per entrambe, indagandole a piede libero, la 46enne è stata invece processata ieri per direttissima perché inottemperante all'espulsione e condannata a otto mesi di reclusione, che sconterà in carcere. f.ban.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

via zanardelli

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

8commenti

FATTO DEL GIORNO

Strattonano un'anziana, la fanno cadere e la rapinano alla fermata del bus

2commenti

PARMA

Un logo per la Barilla, concorso al Toschi: ecco le studentesse premiate Foto

Un concorso per premiare i dipendenti con 25 anni di anzianità in azienda

polizia

Aggressione nella notte in via D'Azeglio

1commento

segnalazione

San Leonardo, bossoli di arma da fuoco sul marciapiede

3commenti

POLIZIA MUNICIPALE

Sequestrate 120 paia di scarpe e giubbotti contraffatti. Video: ecco come scoprire i falsi

Denunciati due senegalesi

1commento

carabinieri

Colpì il giardiniere a badilate: arrestato commerciante di Langhirano

1commento

ALLUVIONE

La Procura replica all'attacco di Pizzarotti: «Parole scomposte»

13commenti

bardi

Cade nel bosco mentre fa legna: soccorsi difficili per un 67enne ferito

CARABINIERI

Prima il furto all'Ikea, poi l'aggressione al cassiere: arrestato 30enne reggiano

E' divenuta esecutiva la condanna per rapina e lesioni nei confronti di un uomo per un episodio del novembre 2014

CALCIO

D'Aversa: "Il sistema di gioco si decide in base ai giocatori disponibili" Video

lutto

Addop a Maria Piovani, la "nonnina" di Marzolara

Vedova di Enrico Alfieri dal 1971, diceva spesso: «Se mi garantissero che quando muoio lo ritrovo di là, non ci penserei due volte»

reggio emilia

Cellulare rubato passa di mano, due denunciati a Montechiarugolo, due a Felino

Inchiodati grazie al tracciamento, ma il telefono è sparito

COLORNO

Dopo l'incidente scappa: «inchiodato» dalle telecamere

gazzareporter

Rissa fra ragazze: volano bottiglie di birra (e infrangono un portone)

Stazione

Chiude il piano dei senzatetto

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi e l'alibi del voto regionale

di Luca Tentoni

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

Genova

Cinque Terre, misteriosa macchia bianca in mare

TRAFFICO

Camion si ribalta in tangenziale a Milano, tondini sulla carreggiata: 5 feriti, traffico bloccato

SPORT

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

RUGBY

I giocatori delle Zebre allenano i piccoli giocatori Foto

SOCIETA'

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

FOTOGRAFIA

Figure contro, la fotografia della differenza: mostra allo Csac Foto

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia