14°

26°

Parma

Niente alcol la sera. Ma non tutti rispettano il divieto

Niente alcol la sera. Ma non tutti rispettano il divieto
Ricevi gratis le news
0

di Roberta Marcuccilli
Giovedì, ore 21. Scatta l’ordinanza comunale che vieta la vendita di alcolici a kebab, pizzerie al taglio e gelaterie. E a tutti gli esercizi alimentari diversi da bar e ristoranti. Nessuna multa nel debutto. Ma In giro c'eravamo anche noi: e su una dozzina di locali abbiamo individuato tre trasgressori.
Il viaggio inizia in via Bixio
Il viaggio inizia in strada Bixio, primo quartiere parmigiano della gastronomia araba. La carne arrosto rosola sugli spiedi verticali di locali semivuoti. Rispettano l’ordinanza e non vendono birra, qualcuno la toglierà definitivamente dal listino: «Per quale motivo dovremmo continuare a tenerla? - si chiedono - Non avrebbe senso». Il calo di affluenza è evidente. C'è chi chiude prima, chi se ne sta seduto a chiacchierare, chi con la coda dell’occhio scruta il bar più vicino e abbassa lo sguardo. Si lavora poco, si guadagna poco. Ed è solo l’inizio di un divieto destinato a diventare normalità, ordinaria amministrazione. Di fatto vino, birra, vodka e rum continuano a circolare. Qualcuno li ha portati da casa, qualcun altro li ha acquistati negli esercizi non colpiti dal provvedimento.
I cinesi di via D'Azeglio
In via D’Azeglio tanti i cartelli esposti: «Dopo le 21 - si legge - niente alcol». Ma uno strano movimento proviene da una birreria gestita da cinesi, vendono birra in sacchetti di plastica e non rilasciano scontrini. Gente che va, gente che viene: poco dopo le 22 chiudono bottega e deludono i ragazzi che per passaparola sono arrivati fin lì. Alcuni sono alla ricerca di un «disobbediente», si lamentano perché nei bar l’alcol costa troppo. L’ordinanza ha penalizzato anche loro.
Chiediamo una birra ai kebabbari di via D’Azeglio: «Spiacenti, da stasera non si può più». Tuphall Khan, kebab «La bruschetta», ha esposto un cartello ben visibile per evitare di ripetere a tutti la stessa frase: «Non condivido questo divieto - ammette - ma lo rispetto. Perché dovrei rischiare 300 euro di multa? Sono una persona corretta, se mi viene dato un ordine lo eseguo». In frigo le ultime bottiglie di birra: «Non ne venderò più, sarebbe troppo sconveniente»; sul pavimento i cartoni delle vecchie consegne: «Che dire? Li butterò via e comprerò una bella pianta».
Via Garibaldi alcolica
In una pizzeria al taglio spiegano che l’Associazione della strada (che riunisce tutti i commercianti di via D’Azeglio che partecipano alla movida) ha provato a chiedere uno strappo alla regola al sindaco Vignali, almeno nel giorno della movida. La risposta? Niente da fare. «A quel punto - si chiedono - che senso avrebbe restare aperti?». Il giro prosegue in strada Garibaldi, dove di alcol ne circola parecchio. Lo stanno vendendo anche alcuni esercizi non autorizzati.  Ad esempio, in un kebab gestito da cinesi. Compriamo una bottiglia e chiediamo uno scontrino: «Non lo facciamo - rispondono - per evitare problemi con la polizia». Stessa storia in una pizzeria al taglio: via libera alla birra, ma almeno la versano nei bicchieri di plastica. Nel locale accanto, una panetteria, un grande cartello annuncia l’entrata in vigore e il rispetto dell’ordinanza comunale. Insomma, il provvedimento, almeno nella maggior parte dei casi, sembra funzionare.
Ma nei bar si beve
Ma Parma va oltre il divieto ed entra nei bar, dove i ragazzi si accalcano e - legalmente - bevono comunque. A prezzi più alti. Se in un kebab una birra media si può acquistare anche a 1,80 euro, in un bar generalmente supera i tre. E per molti kebabbari quello del Comune resta un provvedimento mirato a colpire gli esercizi economicamente più convenienti, e gli stranieri. Ci si adegua alle regole ma si fa fatica a capirle. Questo il pensiero condiviso dagli esercenti colpiti: chi beveva berrà ancora. Altrove, ma non smetterà. Per loro, invece, non si preannunciano tempi facili. «Che gusto c'è a mangiare un panino o una pizza senza una birra? - si domandano - Ai clienti piace saziarsi nello stesso posto. Forse gli affari andranno meglio in pausa pranzo, ma la sera sarà dura. E non potremo far altro che abituarci».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Operazione antidroga a Parma: cinque arresti

polizia

Operazione antidroga a Parma: cinque arresti

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

2commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

SALSO

Elezioni, spunta una nuova lista civica: Salso Futura

Busseto

Rapina alla Banca popolare di Lodi, due condannati

Cooperativa Molinetto

Un viaggio in Islanda per coronare un sogno

Intervista

Franconi Lee: «Tosca al Regio come un thriller di Hitchcock»

via zanardelli

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

8commenti

carabinieri

Colpì il giardiniere a badilate: arrestato commerciante di Langhirano

1commento

FATTO DEL GIORNO

Strattonano un'anziana, la fanno cadere e la rapinano alla fermata del bus

2commenti

PARMA

Un logo per la Barilla, concorso al Toschi: ecco le studentesse premiate Foto

Un concorso per premiare i dipendenti con 25 anni di anzianità in azienda

polizia

Aggressione nella notte in via D'Azeglio

1commento

segnalazione

San Leonardo, bossoli di arma da fuoco sul marciapiede

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi e l'alibi del voto regionale

di Luca Tentoni

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

MUSICA

Il produttore e dj svedese Avicii è stato trovato morto in Oman: aveva 28 anni Foto

Genova

Cinque Terre, misteriosa macchia bianca in mare

SPORT

impresa

Scialpinismo: record italiano alla Patrouille des glaciers

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia