17°

28°

Parma

Palpeggiatore di via Spolverini incastrato dall'identikit

Ricevi gratis le news
0

Lei è stata brava, brava due volte. E alla fine l'ha fatto arrestare, anche se lo choc del trauma subìto resta ancora fortissimo, quello sarà difficile da mandar via. 
Emergono nuovi particolari sull'inquietante episodio del «palpeggiatore» di via Spolverini: soprattutto la coraggiosa precisione della ragazza, una ventenne parmigiana, e la caparbietà dei poliziotti nel voler scovare quell'uomo. 
Il lunedì dell'aggressione la giovane non solo si era presentata dai carabinieri per denunciare quel che le era successo poco prima, ma era anche andata al pronto soccorso del Maggiore, l'aveva accompagnata il suo fidanzato a cui la ragazza aveva immediatamente raccontato quella manciata di minuti: Hassen Wanes, il tunisino che si era trovata davanti in quella stradina stretta l'aveva strattonata  procurandole un'ecchimosi a un braccio (5 giorni di prognosi), poi spinta contro un'auto in sosta e per fortuna l'arrivo di una passante proprio in quel momento l'aveva «disturbato». 

Il giorno dopo la ragazza ha rivisto Wanes in bicicletta in viale Piacenza: quella faccia le era rimasta impressa in modo indelebile, inconfondibile la stazza di quell'omone alto uno e novanta, in più portava la stessa polo a strisce del giorno prima. La giovane si attacca al telefonino e chiama il 113: in viale Piacenza planano quattro pattuglie, otto poliziotti che perlustrano la zona palmo a palmo, sanno chi cercare perché l'«identikit» fornito dalla giovane è molto preciso. Gli agenti la fanno salire su una delle pantere e dopo una quarantina di minuti lo riconosce all'incrocio tra viale Piacenza e viale Osacca. 
L'uomo viene fermato e portato in questura, dove salta fuori il suo curriculum: già arrestato perché clandestino, in altre città s'era messo nei guai per questioni di spaccio. L'arresto è scattato anche perché era reale il pericolo di fuga. 
La convalida del gip Pietro Rogato è arrivata venerdì mattina dopo che il tunisino aveva trascorso tre notti in via Burla. Pesante l'accusa: violenza sessuale. Reato che, in base alle recenti modifiche al codice, scatta anche se la violenza non è stata consumata. In questo caso poi, secondo le accuse della giovane parmigiana, l'uomo prima di metterle le mani addosso le avrebbe rivolto una frase inequivocabile su quelle che erano le sue intenzioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

la festa

Serata Dadaumpa: beneficenza a pubblica e Croce rossa  Gallery

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Juventus

Sputo (gomitata e testata) a Di Francesco: 4 giornate a Douglas Costa

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design