17°

27°

crisi

"Se chiude il Verdi trenta persone saranno licenziate"

Il grido d'allarme di Piccinini della Uil Trasporti. Disagi anche per vigili del fuoco, doganieri e finanzieri, che però saranno ricollocati

Aeroporto Giuseppe Verdi

Aeroporto Giuseppe Verdi

Ricevi gratis le news
10

C’è una data segnata in rosso sul calendario di tutti i dipendenti della Sogeap, la società che gestisce l’aeroporto, ed è il 14 ottobre, giorno in cui si riunirà l’assemblea dei soci per decidere se mettere in liquidazione la società, decretando di fatto la fine dello scalo parmigiano. Se il «Giuseppe Verdi» dovesse chiudere «si rischia di perdere una ricchezza per la città», ripete in continuazione il presidente della Sogeap, Guido Dalla Rosa Prati, ma soprattutto c’è un rischio ancor più concreto ed immediato, dato dalla perdita di numerosi posti di lavoro. Sono una trentina i dipendenti diretti della società di gestione dello scalo che, il giorno dopo la messa in liquidazione della Sogeap, si troverebbero senza un lavoro.
«Per noi non ci sarebbero altre alternative rispetto al licenziamento», spiega in coro un gruppo di dipendenti, riuniti ieri mattina all’interno dello scalo per ricordare che al «Verdi» è impiegato personale altamente qualificato, che ha superato i rigidi controlli dell’Enac, e che una volta licenziato farebbe fatica a trovare una nuova collocazione, dato che le società di gestione aeroportuale sparse per l’Italia non hanno alcun obbligo di riassorbire i dipendenti di un qualsiasi aeroporto che chiude.
Ai dipendenti della Sogeap vanno poi aggiunti gli operatori della Segesta, una cooperativa di facchinaggio che opera al «Verdi», senza contare che circa 200 persone fra vigili del fuoco, poliziotti, doganieri, finanzieri e personale Enav della torre di controllo dovranno essere ricollocate in altri luoghi dai rispettivi corpi di appartenenza dopo aver lavorato per anni all’interno dello scalo.
«Sapevamo che c’erano difficoltà, ma la notizia della possibile messa in liquidazione della società è stata una vera e propria doccia fredda», commenta Fabio Piccinini, segretario generale Uil Trasporti Emilia, ieri mattina affiancato da una dozzina di dipendenti fra amministrativi, impiegati del settore tecnico e addetti all’area operativa.
«Senza negare le difficoltà – aggiunge – voglio però far notare che c’è uno scenario in divenire, dato dalle opportunità offerte da Expo 2015 e da una possibile saturazione dell’aeroporto di Linate. Questi sono fattori che un ipotetico investitore privato deve tenere in considerazione».
«Bisogna pensare l’aeroporto in termini di servizio per un intero territorio. Non bisogna limitarsi all’idea che deve produrre solo degli utili», aggiunge, prima di ricordare gli importanti risultati già raggiunti dal «Verdi» grazie agli sforzi della società e dei singoli lavoratori.
«Dopo anni di attesa l’Enac poco tempo fa ha dato la concessione ventennale alla società di gestione», ricorda, mentre qualche dipendente aggiunge che il rilascio di tale concessione era atteso da più di dieci anni.
In vista del 14 ottobre, la Prefettura è al lavoro per aprire un tavolo di crisi, ma se dovesse passare l’ipotesi della liquidazione, tutti gli sforzi fatti – sforzi che hanno portato lo scalo ad essere inserito nel piano strategico nazionale - andrebbero persi, e come sostengono i dipendenti in accordo col presidente Dalla Rosa Prati, «una volta chiuso, l’aeroporto sarebbe impossibile riaprirlo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Labandieraitaliana

    28 Settembre @ 21.50

    D'accordo con Pino i voli di Ryanair al Verdi funzionano benissimo sono utilizzati e casomai è il contorno che va migliorato. Una cosa intelligente sarebbe proporre al vettore inglese di affidare tutto l aeroporto levando dalle scatole spazio e impegno per voli marginali o privati. Se volassero anche altre 4-5 rotte in paesi europei lo scalo farebbe valanghe di euro e in poco tempo porterebbe nuovi posti di lavoro.

    Rispondi

  • Pino

    28 Settembre @ 18.59

    Stunense uno scalo che non va??? Mo co dit!!!??!!! I voli che ci sono sono sempre strapieni ed è per questo che i dipendenti non avranno la cassa integrazione perché deve essere giustificata da un calo di lavoro che al Verdi non c'è anzi!!!!

    Rispondi

  • Pino

    28 Settembre @ 18.08

    I dipendenti non avranno la CIG perché il lavoro non è diminutito ma aumentato!!!

    Rispondi

  • Vercingetorige

    28 Settembre @ 10.07

    A ME , INVECE , piacerebbe che le pagasse chi , il "Verdi" , lo ha sabotato e lo sabota.

    Rispondi

  • stunese

    28 Settembre @ 09.58

    secondo me il presidente Prati pensa sopratutto al suo stipendio i poliziotti è finanzieri andranno a lavorare da un altra parte i 30 saranno messi in cig. ma di quanti soldi pubblici servono per tenere aperto uno scalo che non va è dopo 2015 siamo al solito dilemma quindi la radici bisogna reciderla subito

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella"

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella"

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

8commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

SERIE A

Parma, che tour de force

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

12commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

6commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

3commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design