17°

28°

Parma

Canale Naviglio, parte il risanamento

Canale Naviglio, parte il risanamento
Ricevi gratis le news
0

Il Canale sarà riqualificato nel tratto tra via Venezia e la tangenziale a nord. Operativo l'accordo fra Comune e Consorzio della Bonifica Parmense.

"L' intervento non è un semplice restyling di un’area verde - ha detto l'assessore all'Ambiente Cristina Sassi - , ma un progetto che prevede un deciso intervento di bonifica ambientale di uno dei canali più importanti della città. Molto importante è il lavoro di ingiunzioni all'allaccio alla pubblica fognatura che di fatto è mirato a salvaguardare il canale da sversamenti non autorizzati e, nella maggior parte dei casi, dannosi per la naturale microfauna presente in canali come il Naviglio. L'intervento interessa anche il verde presente nel Parco, con nuovi alberi e arbusti oltre al ripristino delle funzioni sportive”.


A monte del tratto scoperto del Naviglio sono attualmente in corso anche le verifiche sui recapiti degli scarichi di alcune abitazioni in via Venezia, via Rimini e via Verona, che scaricano potenzialmente nel canale e che, qualora si attestasse che il recapito finale fosse il Naviglio, saranno obbligate ad allacciarsi al collettore fognario pubblico. Lo stesso tipo di indagini sarà svolta sulle utenze poste a valle del tratto di canale interessato dal risanamento e quindi lungo strada Naviglio Alto. Un intervento imprescindibile, questo, per la buona riuscita dei lavori, mirato a regolarizzare la situazione, attraverso il controllo dell’avvenuto allaccio degli scarichi in fognatura nella zona di via Venezia e via Naviglio Alto.

A inizio luglio poi l’Ufficio Verde Urbano del Comune di Parma interverrà per rimuovere le piante secche e pericolanti, potare gli alberi a chioma espansa, decespugliare la scarpata del canale dalla vegetazione arbustiva. Dopodichè  sarà la volta del Consorzio di Bonifica Parmense, che provvede ad eseguire le operazioni di dragaggio del canale, di posizionamento di una massicciata ad azione ossigenante e filtrante sul fondo, di ripristino delle scarpate. Tutti interventi volti al miglioramento ambientale e alla funzionalità idraulica del canale. Attraverso ditte specializzate saranno poi smaltiti i fanghi di risulta ed i rifiuti eventualmente rinvenuti.
 

L’ultima fase dei lavori, prevista per il prossimo autunno, riguarda il rinfoltimento del polmone verde del parco, attraverso la messa a dimora di 80 piante autoctone, tra cui aceri campestri, carpini bianchi, frassini, noci, ciliegi, farnie, salici bianchi e tigli, nonché la stesura di un tappeto erboso con annesso impianto di irrigazione per alberi, siepi e aiuole del progetto. E’ prevista, inoltre, la sistemazione dei giochi esistenti e il recupero del percorso fitness.  Durante il cantiere un’azione di comunicazione ludico-didattica informerà i cittadini sugli obiettivi dei lavori in corso, attraverso installazioni a tema nella porzione di parco che rimane fruibile al pubblico. Le opere di risanamento ambientale e igienico-sanitario, insieme al ripristino della funzionalità idraulica, avviene in una zona delimitata, consentendo così ai cittadini di poter continuare a frequentare il parco per tutta la durata del cantiere. Anche il sentiero pedonale che collega via Paradigna a via Guastalla rimane accessibile.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

ITALIA/MONDO

SPORT

SOCIETA'

MOTORI