11°

Parma

«Il viaggio super? Quando ritrovi la quiete e te stesso»

«Il viaggio super? Quando ritrovi la quiete e te stesso»
Ricevi gratis le news
0

 Patrizia Ginepri

Metti un tramonto che cambia i colori di acque cristalline, oppure il fascino della Grande Mela vista con occhi diversi dal turista “fotografo”.  Pensate alla magia di paesaggi sconfinati e sperduti, che portano indietro nel tempo. La vacanza è silenzio, profumi, immagini e gesti che ti scaldano il cuore. L'orologio sembra fermarsi, proprio lì dove abbiamo scelto di essere. Tutti conserviamo il ricordo di un viaggio speciale, di emozioni indelebili e perchè no, osiamo dire, di momenti felici, vissuti per qualche giorno lontano dalla quotidianità. Alcuni personaggi noti raccontano le loro esperienze.

Elisabetta Pozzi 
«La vacanza che non dimenticherò mai? Il viaggio di nozze in Grecia - spiega l'attrice -. Io e mio marito Daniele stavamo lavorando al monologo “Fedra” ed abbiamo deciso di compiere un vero e proprio pellegrinaggio nei luoghi del testo mitologico: siti archeologici sperduti nelle campagne, io e lui soli». Da Micene ai meno “battuti” Argo, Trezene, Epidauro. Lo stupore? «La sensazione di essere tornati indietro nel tempo - prosegue - in una terra dimenticata, con rovine qua e là, senza protezione. Ci sentivamo come esploratori dell'Ottocento, tra resti di templi, case, teatri». Un aneddoto. «In Arcadia mio marito trovò la battuta giusta per definire ciò che stava vedendo quasi contemporaneamente: un'ara, una pastorella e il suo gregge, una fascina di legna, un Vespone anni '50, un vecchio manifesto di un film. Disse che il “quadretto” sembrava un rebus della settimana enigmistica!».

Diofebo Meli Lupi di Soragna
 Il principe non ha dubbi: «La vacanza più bella è quella che mi concedo da tre anni a questa parte nel nord della Mongolia, a caccia con due amici. Con noi anche due setter e un bracco». Scalo a Mosca, arrivo a Ulaanbaatar, che significa “amico rosso” e poi via, con un fuoristrada, verso un paradiso en plein air. «In settembre lo rifarò - assicura - in quel periodo il clima è gradevole, al mattino è molto freddo, circa 10 gradi sotto zero, poi durante il giorno si raggiungono anche i 25 gradi. Sento una forte nostalgia per quelle valli sconfinate, i fiumi suggestivi e le distese di betulle a perdita d'occhio. Camminiamo per ore e non c'è nulla, solo una natura meravigliosa». E i contatti con la popolazione? «Sono persone dolci, educate, forti di una grande civiltà - spiega il principe Meli Lupi - parlano la lingua mongola, ma masticano un po' d'inglese. Passano con i loro carri enormi carichi di fieno, trainati dagli jak». Non pesa la fatica di giorni trascorsi camminando, a caccia di pernici e galli forcelli. «Mangiamo ciò che riusciamo a procurarci - sorride il principe, ma confesso che portiamo con noi anche qualche culatello sotto vuoto!».

Christian Panucci
Un calciatore famoso in estate? Sicuramente lo immaginate a Porto Cervo o a Milano Marittina, dove pulsa la movida, dove c'è abbondanza di vip e veline. Non è così per il neo acquisto del Parma, Christian Panucci, che ha come obiettivo soprattutto la tranquillità, lontano dai riflettori. «La vacanza più bella l'ho trascorsa due anni fa alle Maldive con la mia fidanzata - risponde senza dubbi - un paradiso fuori dal mondo, con un mare invitante. Intendiamoci io non faccio sforzi in vacanza, nuoto un po', ma soprattutto mi riposo, in spiaggia, comodamente sdraiato». L'atollo ha altri aspetti positivi. «Poter restare tutto il giorno in costume e ciabatte - dice Panucci - in totale libertà». In realtà nel suo cuore c'è anche una città, lontana migliaia di chilometri: «Vado ogni anno a Miami. E' speciale, con un clima ideale. E non ditemi che adesso è vip e va di moda. Lì ho comprato casa 15 anni fa».

Michela Coppa
«Mai trascorsi giorni così felici: parlo del mese di luglio del 2002, a Formentera dopo la maturità  - spiega la showgirl - sono partita con 5 amiche. Quel viaggio rappresentava una liberazione dalla scuola e al tempo stesso il primo vero atto di indipendenza. Mi sono trovata così bene che ci torno ogni anno». Luogo mondano. «Forse sì - ammette Michela - ma so dove rifugiarmi, conosco baie tranquille e luoghi dove la vita è easy. Niente tacchi, nessuna mondanità. Come mi rilasso? Curando il mio corpo, ad esempio nuotando o facendo pilates in spiaggia, in assoluto silenzio. E poi sono circondata da da amici con cui riesco, per fortuna, a ritrovarmi ogni anno».

Platinette
Scherza come sempre, con ironia. «Il mare? Lo detesto. T'immagini che figurone in costume?» Platinette non ricorda vacanze epiche, ma cita un viaggio davvero particolare, a New York con Eros Ramazzotti.
«Era il 1991 - attacca - allora lavoravo per Rai Due come autore e raggiunsi la Grande Mela per registrare uno speciale sulla prima apparizione ufficiale di Eros negli States. Iniziò come viaggio di lavoro, ma in realtà fu una vacanza. Con la troupe girammo un nuovo format,  filmati on the road, nella camera d'albergo fino all'esibizione al Radio City Music Hall, con una divertente appendice dietro le quinte. Fu un successo, lui era radioso e a me tremarono le gambe quando, tra i tanti artisti americani presenti all'evento, riconobbi Aretha Frankling». E c'è un altro momento indimenticabile: «A Time Square io ed Eros mangiammo una ventina di hot dog. Allora non era ancora una star internazionale, poteva starsene in giro senza problemi.   Stava imparando l'inglese, ricordo le grandi risate».

Francesco Barilli
«Terra magica, mare pazzesco». Barilli parla di Koufonissi, piccola isola delle Cicladi, con trasporto autentico. «Ci sono capitato per caso - spiega - e ho capito subito di trovarmi in un luogo speciale, privilegiato. Conservo l'immagine nitida di una calma assoluta: quattro case, una trattoria, una cabina telefonica, nessuna automobile, solo qualche bicicletta. A Ferragosto eravamo in 16. Attorno all'isola “pattugliava” un battello che ti portava in giro con un solo euro. E poi, di fronte, una grande montagna dove un gruppo di archeologi inglesi stava scavando  alla ricerca del passato, di una città» Il ricordo più intenso? «L'aria dolce che mi avvolgeva quando camminavo la sera, al chiaro di luna. Mi toglievo la camicia per essere rapito ancora di più. Lì ho capito l'Iliade e l'Odissea».     
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mike Piazza e consorte a Parma

paparazzato

Mike Piazza e consorte a Parma

Adriano Panatta e Serena Grandi

Adriano Panatta e Serena Grandi

GOSSIP

Serena Grandi: "Storia d’amore segreta con Panatta durata 2 anni»

Musica: Laura Pausini trionfa ai Latin Grammy Awards

musica

Laura Pausini trionfa ai Latin Grammy Awards

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cucina di casa alla parmigiana con fantasia

CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

Lealtrenotizie

San Secondo

incidente

Tragedia a San Secondo: 73enne muore travolto da un'auto

carabinieri

Preso il pusher di borgo delle Colonne: dava anche ospitalità ai clienti per consumare

NOTTE DI PAURA

«Noi, narcotizzati e derubati»

soragna

Tragedia a Diolo, auto in un canale: muore il 36enne Simone Sorrenti

Lutto

Oltretorrente, si è spento il sorriso di Patrizia Fochi

gazzareporter

L'incivile di via XXII Luglio colpisce ancora: in diretta video

WEEKEND

November Porc, foto in mostra e tanta musica: l'agenda del sabato

Sanità

Sempre più casi di sifilide tra i giovani. Anche la scabbia è ricomparsa

In centro storico

Il declino di via Garibaldi. E la voglia di rilancio

2commenti

Emergenza

Contro l'arrembaggio dei furti: più pattuglie in strada e posti di blocco

GUIDA MICHELIN

Parma stabile nella Bibbia del gusto

INCENDIO A SORBOLO

«Ecco come siamo stati strappati dalle fiamme»

SORAGNA

Immunologia, premi al top per Alberto Mantovani

gazzareporter

Vetro del bus in frantumi: paura sul bus numero 12

2commenti

gazzareporter

Anche stasera, in zona Cittadella, ci sono strade al buio: pericoli e...paura

2commenti

AUDITORIUM PAGANINI

Guida Michelin: Napoli e la Lombardia i più stellati. Il Sud batte il Nord. Le "stelle" parmigiane restano quattro. Le 29 new entry 

A Piacenza la presentazione della Guida nel 2019, grande evento europeo a Parma nel 2020

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit: la May si è cacciata in una strada senza uscite

di Paolo Ferrandi

GAZZAFUN

10 negozi che hanno fatto la storia di Parma: quale ti manca di più?

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

Argentina, ritrovato il sottomarino scomparso un anno fa con 44 marinai a bordo

usa

In California 71 vittime degli incendi e oltre mille dispersi

SPORT

sci

Razzoli: "In due anni voglio tornare competitivo senza trascurare la mia acetaia"

gossip

Cristiano Ronaldo e Georgina Rodriguez vicini alle nozze Foto

SOCIETA'

l'appello

Associazione vittime strada: "Bisogna fermare la strage di giovani"

Tabacco

Gli Stati Uniti verso la messa al bando delle sigarette al mentolo

MOTORI

AMBIENTE

In Emilia Romagna 596 auto elettriche (+19,7% rispetto al 2016). Parma è quarta

IL TEST

Jeep Compass, il Suv buono per tutte le stagioni