17°

31°

L'appello

La Protezione civile: "Volontari, oggi state a casa"

Serve una zona rossa vuota per poterla ripulire. Si può andare alle Piccole Figlie

La Protezione civile: "Volontari, oggi state a casa"
Ricevi gratis le news
8

Difficile trovare le parole giuste di dirlo, perché di fronte a tanta generosità e buona volontà fare "chapeau" è il minimo. Ma l'appello di oggi che arriva dalla Protezione Civile è chiaro, anche se potrà deludere le ottime intenzioni di qualcuno: "Volontari, state a casa".

La spiegazione è semplice e importante: "Dopo il grande lavoro di questi giorni, oggi abbiamo bisogno di chiudere le operazioni, utilizzando anche mezzi pesanti e macchinari. E la presenza di persone in strada è d'intralcio e pericolosa per tutti". Zona rossa blindata e vuota, dunque: è questo che sperano di poter trovare i volontari addestrati per fronteggiare l'emergenza e il dopo emergenza. Per poter regalare un altro passo avanti sulla strada della normalità, anche perché domani è lunedì, le scuole riapriranno e riprenderà anche il lavoro. 

Per chi proprio non volesse rimanere a casa, resta valido l'appello arrivato ieri dalle Piccole Figlie: "L'intervento manuale per togliere il fango dalle Piccole Figlie prosegue, per tutta la giornata, e pertanto sono ben accettati volontari che vogliano aiutare: unica condizione richiesta è di venire già dotati di badile e con guanti e stivali, in quanto non siamo in grado di fornirli. Se possibile portare anche carriole. "

Altra informazione di servizio: la centrale del Radiotaxi è ancora isolata telefonicamente, per cui il servizio - dirottato su una utenza mobile -  risulta ridotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ανδρεας

    20 Ottobre @ 01.18

    La protezione civile dovrebbe anche saper distinguere via bramante con via sbravati....

    Rispondi

  • MrBarnaby

    19 Ottobre @ 20.54

    @sabcarrera se ti riferisci all'eternit potevi risparmiarti la battuta. Non ti dico di comprare un tomo specialistico ma già in rete trovi materiale sufficiente per farti una cultura in materia.

    Rispondi

    • sabcarrera

      20 Ottobre @ 11.09

      La cultura in materia dice che l'eternit non è tanto pericoloso se non viene frantumato. La prassi in tutti questi anni è stata di scaricare detriti edili nei fiumi che poi ad ogni piena sono stati fracassati e poi le fibre trasportate dalle acque per depositarsi dopo la piena.

      Rispondi

  • Vercingetorige

    19 Ottobre @ 11.12

    TRA LE COSTRUZIONI PERICOLANTI ED INAGIBILI , soprattutto garages , ce ne sono con coperture in eternit ?

    Rispondi

    • sabcarrera

      19 Ottobre @ 18.24

      Se ci sono c'erano anche prima.

      Rispondi

  • Massimiliano

    19 Ottobre @ 10.21

    I volontari aiutano a svuotare le cantine. Li non servono mezzi pesanti ma solo braccia volenterose. Protezione civile e vigili del fuoco non hanno risorse per attività simili e dire "volontari state a casa", significa dire semplicemente agli abitanti "arrangiatevi". Sarebbe stato meglio dire, aiutate nei condomini senza intralciare le operazioni e senza intralciare le strade????? Io dico di si...

    Rispondi

    • Wait

      19 Ottobre @ 19.31

      Hai ragione, le cantine e i garage li hanno svuotati i volontari (o meglio, i cittadini, perché anche quelli della Protezione Civile sono volontari). Non so se qualcuno di voi è stato nella zona rossa in questi giorni.. sembra di stare in un formicaio. In un primo momento tutta questa solidarietà non può che essere una risorsa ma, purtroppo, adesso sta diventando solo un ostacolo. In questo momento la priorità non sono le cantine o i garage ma le strade e i quartieri, nel loro complesso. Permettere ai volontari di recarsi nelle cantine significherebbe avere un fiume di gente che percorre quelle strade che devo essere sgomberate e pulite. Via Po' nelle condizioni di mercoledì (un fiume di formichine volnterose ed altruiste) è di intralcio a ruspe, camion e uomini che operano in modo coordinato. Una volta ripulite e riaperte nessuno vieta di sgomberare gli scantinati. E scrivo da volontario che, quando non lavorava, è andato a spalare armato di badile e tanto buon cuore.

      Rispondi

    • Giovanna

      19 Ottobre @ 17.40

      Concordo in pieno! Anzi, sembra quasi , a parte gli ovvi motivi legati alla sicurezza ed alle rimozioni importanti, che a quelli della P.C. "pruda" e non poco tutta questa disponibilità popolare. Già ma SOLO loro come quelli dell'Esercito (arrivato comunque dopo, e anche il loro Comandante, T.C. Vergari, si è complimentato con i volontari CITTADINI...quindi..) sono addestrati, se poi sono tutti come quel paio che hanno intervistato, allora semà a post! Basta leggersi qualche post o mail o lettera sulla Gazza da parte per l'appunto di questi "volontari abilitati" o qualche ex appartenente al Corpo per capire che gira dell'acido gastrico che neanche col Gaviscon passa, mo par piasèr! Un consiglio Cari" Signori Volontari col bollino"sbassatevi e div' na calmeda dailà, e dite grazie a NOI CITTADINI, che senza lo sbadilamento nostro e dei nostri figli vorrei vedere voi come avreste fatto! GIOVANNA

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I commercianti: «Miren venga incontro alla città»

CONCORSO

Accordo su Miss Italia: finale a Milano in diretta su La7

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Vita "green": domani con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

INSERTO

Vita "green": domani con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

Lealtrenotizie

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò

parma calcio

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò Foto

16commenti

il caso

E' morto il 66enne che ha tentato di uccidere la moglie a Martorano

PARMA

Scontro auto-scooter a Fontanini: un ferito grave

VIOLENZA

Chiusa in casa per anni, picchiata e allontanata dai figli: fugge e fa bloccare il compagno

1commento

12 tg parma

Pusher arrestato in viale Vittoria: i residenti applaudono i carabinieri Video

3commenti

12 tg parma

Lunedì prossimo tavolo istituzionale in Comune sull'inceneritore Video

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

politica

Pd, Bonaccini alla segreteria nazionale e Pizzarotti candidato alla Regione? Video

6commenti

Salsomaggiore

In vacanza a Peschici, salva un anziano in mare

lavori

Nuovo ponte della Navetta: venerdì la posa della prima pietra

2commenti

PARMA

L'Università: "Ottimo avvio per le immatricolazioni"

La procedura di iscrizione on line resta aperta

PARMA

Quella 600 d'epoca che colleziona multe davanti al ristorante Foto

Parla il proprietario Andrea Bindani, appassionato di oggetti del passato

Sorbolo  

Suonano i campanelli di notte e scappano, minorenni "pizzicati" dalle telecamere Video

3commenti

turismo

Torrechiara, "Castello aperto "part-time" in piena stagione turistica"

agricoltura

Il pozzetto recuperato che aiuterà ad evitare la crisi idrica da Beneceto a Sorbolo Foto

1commento

Santa Maria del Taro

Addio a Elisa Bottini, scomparsa a soli 37 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

LA BACHECA

Ecco 20 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Concussione, peculato e mobbing: arrestato il vicecomandante dei vigili dell'Unione Val d'Enza

IMMIGRAZIONE

Open Arms accusa Italia e Libia: "Migranti lasciati morire"

SPORT

ritiro

Parma, calcio giocato per scacciare l'incubo della sentenza Il commento di Piovani

2commenti

CALCIO

Reggiana verso il fallimento: il titolo sportivo è nelle mani del sindaco

SOCIETA'

VINO

Alessandro Borghese condurrà i Lambrusco Awards 2018: gara fra 248 vini "pop"

IL DISCO

La favola di Natale dei Pogues

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani