17°

29°

Parma

"Scrissi a Kennedy. Lui mi rispose e m'invitò alla Casa Bianca"

"Scrissi a Kennedy. Lui mi rispose e m'invitò alla Casa Bianca"
Ricevi gratis le news
2

di Roberto Longoni
L'autografo di Jfk valeva dieci Claudio Villa e molto di più delle «cento lire» con cui si va in America. Valeva un biglietto aereo e una vacanza in un hotel a 50 stelle (e un po' di  strisce rosse): la Casa Bianca. Ma the President's Pen Pal, l'amica di penna del Presidente, al Presidente dovette dir di  no.  «Mio papà Mario non voleva andassi sola - allarga le braccia Giovanna Bigliardi -  e la mamma Ada non poteva accompagnarmi, perché doveva badare al mio fratellino». Il presidente in questione era John Fitzgerald Kennedy. La sua amica di penna una parmigiana di dieci anni animata da un idealismo senza confini, ma troppo piccola per varcare l'Oceano. Un viaggio mancato: ecco che cosa c'è oltre la fine del filmato della Settimana Incom messo su YouTube da «Cloppy» e su Pramzanblog dal giornalista strajè Achille Mezzadri. Sono passati 49 anni da questa storia: Giovanna Bigliardi è una maestra elementare della scuola Pezzani; sposata con Enrico, è madre di Maria Gloria e di Maria Vittoria, che l'ha resa nonna da poco. Un viaggio mancato, nonostante quel «non vedo l'ora di arrivare in America» con il quale la piccola Giovanna chiudeva l'intervista al cinegiornale. Ma anche una montagna d'emozioni e di ricordi, che un mucchio di lettere e ritagli stampa in tutte le lingue suggerisce appena. «Quel filmato - sorride lei -. Lo proiettarono con “Pugni, pupe e pepite”: fu una delle poche volte che mio papà mi portò al cinema». Era il 1961, e il  Tg aveva anche una versione da grande schermo. Presidente degli Stati Uniti era Jfk, un uomo che aveva conquistato il mondo con un sorriso giovane e parole quali libertà, pace, uguaglianza. «Mi piacque fin da subito. Avevo seguito tutti i suoi discorsi: mi appassionava come Martin Luther King e Gandhi. Le loro parole rispecchiavano i valori della mia famiglia».

Così, la piccola Giovanna vinse con Kennedy e glielo volle dire, nel novembre del 1960. «Sono una bambina di dieci anni - gli scrisse -  frequento le scuole elementari e con le mie amiche e i miei amici parlo sempre di Lei e ho sempre avuto fede in una sua vittoria. Oggi sono felice. Spero che con Lei alla Casa Bianca il mondo possa attraversare un periodo di pace. Le faccio quindi tanti auguri per il periodo in cui governerà, per la sua famiglia e per il suo popolo». Fin qui nulla di strano. A stupire fu che il 19 dicembre del 1960 Kennedy scrisse una lettera (su carta del Senato Usa: alla presidenza si sarebbe insediato nel gennaio 1961) per la sua fan parmigiana. «Arrivò il 23 dicembre; io compivo gli anni il 20: fu uno splendido regalo. Tornai a scuola e me la consegnarono i miei genitori, più agitati di me». «Cara Giovanna, desidero ringraziarti per il cordialissimo messaggio che mi hai mandato - scrisse Jfk -. Mi sento molto incoraggiato da simili espressioni di buona volontà... Spero che la mia attivià durante i prossimi quattro anni possa confermare la tua generosa fiducia. Con ogni buon augurio, sono sinceramente vicino a te. John Fitzgerald Kennedy». Il marito dell'insegnante d'inglese alla quale la bambina mostrò la lettera era un giornalista: nel giro di pochi giorni la notizia fece il giro del mondo. «Poi,  venne un macchinone scortato dai vigili: attraverso l'Ambasciata americana, Kennedy mi invitava a trascorrere le vacanze estive alla Casa Bianca. Ma la procedura era lunga e i miei non potevano accompagnarmi. Dovetti rinunciare. Non ne feci una tragedia: fu con il tempo che misi davvero a fuoco l'occasione perduta». Lei non poté partire: ma  cominciarono ad arrivare lettere da tutto il mondo. Spesso senza indirizzo (una, dal Brasile, era diretta a Reggio Emilia, anziché a Parma) all'amica di penna di Kennedy. Nacquero amicizie, come quella con padre Rinaldo Moretti, un carmelitano in Turchia, destinate a durare nel tempo.

«Mi invitarono anche alla cena dei parmigiani emigrati negli States». Poi, venne Dallas, l'attentato. «Fu come se si fosse oscurato il sole, perché da bambina vedevo solo i lati luminosi del Presidente». Giovanna scrisse di nuovo. E alla sua lettera di condoglianze rispose (con biglietto prestampato) Jacqueline Kennedy. «Ora, dopo tanti anni, mi sono commossa per Obama. Ho letto i suoi discorsi: spero possa ridare vita ai progetti e alle idee di Jfk». Anche se questa volta la lettera non è partita: ora è tempo di e-mail e BlackBerry.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • sara g.

    10 Settembre @ 19.42

    Viva la mia maestra Giovanna mi mancherai tanto, un bacione Sara 5^D

    Rispondi

  • Persol

    26 Agosto @ 13.57

    Un saluto alla mia cara prima maestra di matematica e scienze Giovanna! W la Sezione A della Pezzani!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nadia Toffa, post dopo la bufala sulla sua morte: "Mi hanno allungato la vita..."

LE IENE

Nadia Toffa, post dopo la bufala sulla sua morte: "Mi hanno allungato la vita..." Foto

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

1commento

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

L'ESPERTO

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

di Daniele Rubini

Lealtrenotizie

Non vuole che venda la coca alla fidanzata e lo accoltella, denunciato dai carabinieri

SANT'ILARIO

Vuole impedire che la fidanzata si droghi e accoltella il pusher: denunciato 40enne 

I passanti hanno chiamato i carabinieri. Denunciato anche il pusher, un 25enne nigeriano

1commento

incidente

Boschi di Carrega, ciclista a terra: è grave

cultura

La magica Notte del Terzo giorno: scatti tra le ali di folla (e di arte)

berceto

Valbona, crolla una parte di "castello". Inagibile la casa di una pensionata

agenda

Quartieri in festa, aquiloni, fattorie e cantine aperte: l'agenda

Curiosità

Il sindaco di Medesano si sposa con un'assessora di Collecchio

Fontevivo

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

2commenti

Bellezza

Miss Mondo: le parmigiane Lorena e Fabiana in corsa per il titolo nazionale

Traversetolo

Raid alla Sandrini Legnami. «E' il dodicesimo, non ne possiamo più»

ramiola

Cade nella rotatoria: motociclista ferito

montecchio emilia

Vende gift card per Amazon ma è una truffa: denunciato 25enne

Un 20enne reggiano ha speso 300 euro per la gift card, che però era abilmente contraffatta

Sfida

Giochi delle 7 frazioni: si torna all'antico

Nella zona del Tardini

Anziana truffata da un finto tecnico Iren

FIDENZA

Grande Guerra, torna a casa la piastrina del soldato

Arbitri

La festa delle giacchette nere

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Per Salvini sarà comunque una vittoria

di Luca Tentoni

1commento

INIZIATIVE

Nell'inserto economia si parla di Rider e Gig Economy

ITALIA/MONDO

MODENA

Mirandola, 11enne scomparso: i carabinieri diffondono la foto

politica

Governo, ultime trattative. Poi Conte al Colle

SPORT

FORMULA UNO

Ricciardo vince il Gran premio di Monaco, Vettel è secondo

12tgparma

Parma, tra domani e martedì incontro Faggiano-D'Aversa e sopralluogo in altura

SOCIETA'

IL DISCO

Jethro Tull, cinquant'anni fa “This was” Video

PARMA

Quattro cani cercano casa Foto

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional