14°

24°

Parma

Via Burla: Olindo potrà incontrare Rosa

Via Burla: Olindo potrà incontrare Rosa
Ricevi gratis le news
9

Il giudice di sorveglianza di Reggio Emilia, competente anche per i detenuti del carcere di Parma, dove si trova Olindo Romano, condannato per la strage di Erba (Como), ha disposto che l’amministrazione penitenziaria assicuri i colloqui tra lo stesso Romano e la moglie Rosa Bazzi, che devono avvenire ogni 15 giorni.
Il giudice, inoltre, dispone che qualora ci siano dei disguidi che rendano impossibile il colloquio, questo sia recuperato. Il giudice di sorveglianza, a quanto si è saputo, è chiamato a pronunciarsi sul reclamo del netturbino (condannato all’ergastolo con la moglie) contro il trasferimento dal carcere del Bassone e la separazione da Rosa Bazzi, che è detenuta invece a Vercelli.
Nel provvedimento, in sostanza, il giudice invita il dipartimento di amministrazione penitenziaria a fornirgli il provvedimento con il quale la coppia è stata trasferita dopo la sentenza. Invita quindi il ministero, pur rispettandone la competenza esclusiva a trasferire i detenuti per ragioni di sicurezza, a fornirgli il provvedimento di separazione dei coniugi in due carceri. Anche perchè, dalle due istruttorie effettuate dalla sorveglianza di Reggio Emilia, è emerso che tra gli operatori e gli stessi responsabili della struttura carceraria comasca il parere al trasferimento era contrario.

"STIANO IN GABBIA". «Che due leoni stiano in gabbie diverse o in una sola gabbia non ha importanza, l’importante è che in gabbia rimangano». È lapidario il commento dell’avvocato di Azouz Marzouk, il tunisino che nella strage di Erba perse moglie, figlio e suocera. «Penso, e Azouz è d’accordo con me - spiega l’avvocato Roberto Tropenscovino - che non sia importante se sono in carceri diversi o nello stesso, se possano vedersi o meno: l'importante è che stiano lontani dalla società che li ha condannati all’ergastolo per il crimine peggiore e che scontino davvero il carcere a vita». Tropenscovino ha anche annunciato che «Azouz sarà presto in Italia», senza entrare nel merito della procedura che intende adottare per farlo tornare, dopo l'espulsione dall’Italia in seguito a un patteggiamento per spaccio di droga. 

IL LEGALE DI CARLO CASTAGNA: "BASTA CHE LA PENA SIA GIUSTA". Francesco Tagliabue, avvocato di Carlo Castagna (che perse nella strage di Erba la moglie, la figlia Raffaella e il nipotino) si fa interprete dei sentimenti del suo assistito alla notizia dell’ipotesi che Olindo Romano e Rosa Bazzi possano tornare nello stesso carcere per dire che «Carlo Castagna e la sua famiglia hanno sempre chiesto che fosse accertata la verità e che fosse inflitta la pena giusta». Delle modalità di esecuzione di questa pena «non si sono mai interessati in modo particolare», osserva il legale, che però commenta: «Se Olindo non avesse aggredito un agente di Polizia penitenziaria, sarebbero ora in carceri più vicine e avrebbero meno difficoltà a vedersi. Almeno di questo non può dare colpa ad altri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • f. colla

    22 Settembre @ 17.01

    Di fronte a certi delitti l'espiazione deve essere totale. La giustizia perde continuamente delle buone occasioni per far valere il principio stesso i giustizia.

    Rispondi

  • Luca Ronzoni

    22 Settembre @ 15.24

    vogliamo farli incontrare?!? ok. legati per i piedi e a testa in giù. così chissà che non gli vada un pò più di sangue al cervello, dato che ne hanno avuto così poco finora.....

    Rispondi

  • Dani

    22 Settembre @ 14.09

    Non fosse stato che una delle vittime è sopravvissuta e li ha accusati con forza (anche se gli è stato contestato che non era in grado di riconoscere i suoi aggressori) questi due personaggi (non "persone" le persone hanno un'anima) forse sarebbero ancora a piede libero felici e contenti di essersi sbarazzati di gente che gli dava fastidio, vittime per le quali non si sentono colpevoli nella loro testa e per le quali non hanno versato una lacrima. Altro che farli incontrare, andrebbero chiusi e dimenticati in una gabbia.

    Rispondi

  • rosa

    22 Settembre @ 12.00

    E' profondamente avvilente pensare che si usino soldi di contribuenti per permettere frequenti incontri a persone che insieme hanno realizzato atti della peggiore malvagia. Il giudice dovrebbe farli incontrare a casa propria.

    Rispondi

  • adriano

    22 Settembre @ 11.29

    In Italia la pena deve essere occasione di redenzione, non di pura punizione, non di vendetta da parte della società offesa. Se poi aggiungiamo la completa INcertezza della pena, anche questi, come tutti, prima o poi usciranno. Le vittime dal cimitero purtroppo NO ! Esiste l'associazione "nessuno tocchi Caino", in quanto ad Abele una bella corona di fiori un prete e due metri di terra sopra.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant  convola a nozze con Anna Eberstein

cinema

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant convola a nozze con Anna Eberstein

Proposta di matrimonio sugli spalti di San Siro

Immagine da Sky Sport

MILANO

La proposta di matrimonio arriva con uno striscione... a San Siro

L’ex gieffina Veronica Graf rilancia: presto in Italia per presentare la sua prima collezione di costumi

TELEVISIONE

Da Grande Fratello e Sex Time alla moda: Veronica Graf lancia una linea di costumi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna

FOTOGRAFIA

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

Lealtrenotizie

Esplode un ordigno alla Polveriera: un operaio in Rianimazione

noceto

Esplosione alla Polveriera: un operaio di 37 anni in Rianimazione

1commento

controlli

Norme igienico-sanitarie carenti: chiusi due locali a Parma Foto

regione

Via libera alle fusioni Colorno-Torrile e Sorbolo-Mezzani. Entro l'anno il referendum

Spavento

Bimbo scappa dalla materna. Trovato dopo mezz'ora

4commenti

parma calcio

Lucarelli: "E ora possiamo dire a chi ci ha fatto male: 'Siamo tornati' " Video

12 tg parma

Domenica festa-promozione con Lizhang. Serie A: ecco le date-chiave 2018-2019

Quattro squadre dell'Emilia-Romagna si affronteranno nella massima serie. Si inizia il 19 agosto

PARMA

Intonaco pericolante: via Garibaldi chiusa questa mattina Foto

Sono intervenuti i vigili del fuoco

POLITICA

Intesa Lega-M5S: alta affluenza nei gazebo a Parma e provincia Video

La cronaca e le interviste del 12 Tg Parma

Polemica

Ubriachi in via D'Azeglio. Protesta dei residenti

PARMA

Peppe incontra... Giuseppe: il maestro Vessicchio sulla panchina di Verdi

In strada

Ciclisti e automobilisti, convivenza difficile

5commenti

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Borgotaro

Addio a Francesco Peluso, carabiniere pluridecorato

GAZZAREPORTER

La bici che "naviga" nella Parma

carabinieri

Lite in via Europa: accoltellato un 21enne dominicano

2commenti

FIDENZA

Addio all'ex consigliere comunale Denti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quelli delle Br non furono “errori”: furono crimini

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Non solo calcio. Così Parma in tre anni ha vinto tutto

di Michele Brambilla

3commenti

ITALIA/MONDO

ancona

Litiga con la moglie, le spara col fucile da caccia e la uccide

MILANO

Urta uno specchietto durante un sorpasso: picchiato con una mazza da baseball

2commenti

SPORT

12 tv parma

Bar Sport, speciale serie A con i crociati in studio

L'INTERVISTA

L'ad Carra: «Parma in A con merito e sofferenza»

SOCIETA'

AMBIENTE

Nasce a Fico il 'Frutteto della Biodiversità''. E c'è anche il simbolo di Badia Cavana

LA PEPPA

La ricetta Crostatine alle pesche, dolci che fanno gola a tutti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuovo Vw Touareg, il Suv supertecnologico Foto

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più