19°

33°

Comune

Il nuovo regolamento per bar e ristoranti: ecco le novità

Un ristorante: foto d'archivio

Foto d'archivio

Ricevi gratis le news
3

In un Consiglio turbolento, martedì, è stato approvato all'unanimità il nuovo regolamento comunale per «l'esercizio dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande». La novità più importante riguarda il fatto che d'ora in poi si dovrà richiedere l'autorizzazione del Comune soltanto per le nuove aperture di locali pubblici nell'area del centro storico, con giudizio assegnato in base a un punteggio di qualità. Obbligatoria sarà poi l'accessibilità, o quanto meno la visitabilità dei locali da parte dei disabili.


Ecco le principali novità, illustrate in una nota del Comune:

 

Nella seduta del 20 gennaio il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità il nuovo Regolamento per l’esercizio della somministrazione di alimenti e bevande, che entrerà in vigore decorsi 15 giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio dell’ente.
“Si tratta di un Regolamento particolarmente innovativo sotto il profilo dei contenuti e che introduce notevoli semplificazioni procedurali per gli esercenti - riferisce l’Assessore Cristiano Casa - costruito attraverso un percorso di condivisione che ha visto anche il contributo e l’approvazione delle associazioni del commercio e dell’artigianato e dei Consiglieri comunali di maggioranza e opposizione”.
Innanzitutto, tutti coloro che vorranno aprire in città un nuovo esercizio o anche solo effettuare delle modifiche strutturali in caso di esercizi già avviati, dovranno assicurare la visitabilità, ossia la possibilità per i disabili di accedere all’interno dell’esercizio, al bancone e al servizio igienico.

Molto importanti le semplificazioni introdotte.
La Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) diviene la regola per l’apertura di nuovi esercizi: l’attività potrà essere avviata immediatamente, semplicemente autocertificando il rispetto delle condizioni richieste dalla legge, senza dover attendere un provvedimento formale da parte dell’amministrazione, come invece avviene attualmente. Per dare un quadro dell’impatto delle nuove disposizioni, prendendo la media dell’anno 2014, con il nuovo regime, l’85% delle aperture avverranno con efficacia immediata, rispetto al precedente 30%. 
Il regime autorizzatorio, che prevede l’applicazione di una serie di criteri di qualità, permane solo per le nuove aperture nella città storica, per tutelarne le caratteristiche storiche, artistiche, architettoniche, archeologiche e ambientali, ma per il rilascio delle autorizzazioni si passa da 60 giorni a 30 giorni.
I nuovi criteri qualitativi per le aperture nella città storica, nell’ambito dei quali occorrerà raggiungere un punteggio minimo, sono stati, inoltre, semplificati rispetto a quelli vigenti con il vecchio regolamento.
La finalità dei criteri qualitativi, è quella di assicurare che i nuovi bar e ristoranti della città storica abbiano un adeguata superficie, servizi igienici per il pubblico distinti da quelli riservati al personale, l’accessibilità dei disabili alla totalità dei locali destinati alla somministrazione anziché ad una parte, spazi espressamente destinati alle famiglie con bambini, un basso impatto acustico e la capillarità sul territorio.
Il nuovo regolamento esclude inoltre qualsiasi obbligo per gli esercenti di comunicare al Comune l’orario di attività; infatti è sufficiente comunicare gli orari solo alla clientela con apposito cartello visibile all’esterno dell’esercizio.

Un'altra semplificazione particolarmente importante, condivisa con l’ARPA, concerne le attività accessorie dei pubblici esercizi, i piccoli intrattenimenti che, qualora rispettosi dei limiti di rumore vigenti, potranno avvenire mediante la presentazione di Segnalazione Certificata di Inizio Attività senza più limitazioni numeriche e temporali. 

Ma tutta la materia delle attività accessorie è stata semplificata: infatti è stata adottata una apposita tabella delle attività accessorie alla somministrazione, che illustra sistematicamente e unitariamente le disposizioni di acustica nonché le singole attività accessorie (diffusione, sonora e piccoli trattenimenti), specificando gli adempimenti connessi, le prescrizioni impartite e le specifiche note correlate a ciascuna di essa.
Infine, in adesione a quanto emerso in sede consiliare, il nuovo Regolamento sarà soggetto ad una verifica dell’efficacia dopo i primi sei mesi di operatività. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    22 Gennaio @ 16.55

    Sono arcisicuro che i primi ad adeguarsi e a dare l'esempio civico saranno i famigerati ristoranti cinesi,indiani ed africani.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma arriva lo stop: è già occupato da Alberto Angela

ROMA

Colosseo off limits per Beyoncé: è già occupato da Alberto Angela, ilarità sul web Foto

Realcake dinastico

LONDRA

Servita al battesimo di Louis la torta nuziale dei principi. Sette anni dopo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

5commenti

Lealtrenotizie

Paura per un uomo armato di coltello

Viale Duca Alessandro

Paura per un uomo armato di coltello

2commenti

CARABINIERI

Ruba la borsa di un medico a San Secondo: arrestata 50enne Video

PARMA

Un'auto e un camion a fuoco: doppio intervento dei vigili del fuoco Foto

Denunciato

Il commesso ruba nel proprio negozio

2commenti

MUSICA

Il concerto di Mannarino a Fontanellato: ecco chi c'era Foto

12 tg parma

Nuovo anno scolastico, in provincia ci sono ancora 400 cattedre scoperte Video

POLEMICA

Onu contro il Parmigiano, Beltrami: «Grave errore demonizzarlo»

3commenti

POLEMICA

Pizzarotti: "Mangio il Parmigiano e saluto chi lo scredita"

Il sindaco di Parma pubblica un post su Facebook per inserirsi nella polemica sul caso "Onu - Parmigiano Reggiano"

Parma calcio

Carra: «Siamo ottimisti e il mercato procede ma che danno d'immagine per noi»

1commento

GAZZAREPORTER

Le foto del lettore Mattia: "Parco Ducale, quelle statue che attendono di essere ripulite"

PARMA

Tep, crescono viaggiatori e ricavi. Aumentano anche le multe

2commenti

Enpa

Gatti, è allarme randagismo

2commenti

ECONOMIA

Cft si rafforza: acquisita la maggioranza della bergamasca Comac

L'azienda è attiva nel settore delle macchine per il confezionamento della birra

corniglio

La provinciale 116 sarà interrotta per lavori a Ponte Romano

Berceto

Sciacalli a Valbona, rubate le pietre del «Castello»

PARMA

Francesco Barbieri (ex Gcr): "Sull'inceneritore solo delusioni" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Maltrattare gli animali, tradire l'amicizia

di Filiberto Molossi

1commento

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

politica

Salvini querela Saviano: "I suoi post su Facebook ledono il ministero"

A14

Motociclista va contromano in autostrada: "Avevo dimenticato lo zainetto"

SPORT

ciclismo

Tour: bis della maglia gialla Thomas sull'Alpe d'Huez

formula 1

Hamilton rinnova con la Mercedes fino al 2020

SOCIETA'

VERONA

Sberla in faccia a uno studente, condannata prof di matematica

LIVORNO

I cipressi di Carducci a Bolgheri sono malati, 80 saranno abbattuti

MOTORI

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita