14°

26°

Parma

Guerra del parcheggio al centro commerciale

Guerra del parcheggio al centro commerciale
Ricevi gratis le news
3

di Monica Tiezzi
La guerra è per un parcheggio, la posta in palio sono i circa 500 posti auto coperti del centro commerciale «Panorama»: la direzione  li vorrebbe riservare solo ai clienti (i parcheggi dei  supermercati, spiegano i vigili urbani,  sono aree private  ad uso pubblico, e quindi il proprietario  può, entro certi limiti, stabilirne le regole), i dipendenti insorgono, minacciando azioni legali.  «Anch'io parcheggio all'aperto  per favorire i clienti. Non capisco il motivo di questa contestazione: i posti non riparati sono molto vicini», ribatte il direttore. Una storia vecchia, a ben guardare. Perché quella del parcheggio vicino al posto di lavoro è un tema capace di scaldare gli animi, di far intraprendere ai lavoratori lotte - sindacali o meno -  fiere e tenaci.  L'ultima, in ordine di tempo, è stata scatenata, il 18 settembre scorso, da una circolare del direttore del «Panorama» di via Pellico (ipermercato, una quindicina di negozi, e un parcheggio da 700 posti, di cui 500 coperti) ai dipendenti dell'ipermercato e a tutti gli operatori del centro commerciale. «Nell'ottica di focalizzare e migliorare l'utilizzo del parcheggio, nei confronti dei nostri clienti, vi chiedo di utilizzare gli spazi scoperti per la sosta delle vostre auto - scrive il direttore Alessandro Gradi -. Certo di non essere costretto ad utilizzare la vigilanza per verificare l'attuazione di quanto detto, vi ringrazio. Anzi, i nostri clienti vi ringraziano anticipatamente».  Un messaggio che di certo dev'essere andato di traverso a molti del centinaio di  dipendenti del centro commerciale.  Un malumore che   è cresciuto nei giorni seguenti, quando alcuni lavoratori - ignorando bellamente la direttiva e sistemando l'auto al riparo dalle intemperie - si sono ritrovati sul parabrezza  un messaggino della direzione che ricorda che «il parcheggio coperto è riservato ai clienti del centro commerciale. Dipendenti ed operatori sono pregati di parcheggiare nelle aree scoperte adiacenti». «E bastassero i foglietti sulle nostre auto. Un giorno mi sono presentata al lavoro con la macchina di mio padre e hanno “multato” pure quella. Questo significa che siamo controllati», tuona una dipendente. A colmare la misura sono arrivate  alcune scaramucce verbali,  fra uomini della vigilanza e lavoratori, sulle «soste vietate». Finché la faccenda è approdata sulla scrivania di un legale, cui è stato chiesto un parere. «L'avvocato  dice  che si tratta di una discriminazione contro noi lavoratori - sostengono i “ribelli”   -. Inoltre noi siamo sia dipendenti che clienti del centro commerciale: perché ci lavoriamo ma, finito il nostro orario,  spesso ci facciamo anche la spesa». «E poi diciamola tutta: nel parcheggio coperto c'è spazio sia per clienti che per noi - aggiunge un lavoratore-automobilista -. Non si capisce il motivo di questa crociata». Alla «fronda della sosta» replica il direttore. «Una misura analoga è stata adottata in molti  dei 24 centri commerciali di cui la nostra catena è proprietaria - dice Alessandro Gradi - e non è mai successo questo putiferio. Siamo in  una drammatica situazione di crisi, come dirigente ho anzitutto il dovere di tutelare  i posti di lavoro. E questo dovrebbe stare a cuore anche ai dipendenti. Quello della sosta al coperto riservata  è un plus che vogliamo offrire ai clienti per  incentivare l'accesso al Panorama, che è un centro commerciale ormai piuttosto datato e che ha nel parcheggio uno dei suoi punti di forza. E poi  i posti scoperti, davanti e dietro all'area coperta centrale, distano    pochi  metri dal parcheggio riparato. Anche in caso di intemperie, si tratta di fare qualche passo e ci si trova all'asciutto». Quanto ai fogliettini sui parabrezza,  «andiamo, non sono mica multe. Guardi, io stesso parcheggio sempre allo scoperto, per lasciare spazio ai clienti», conclude  Gradi. E, con il clima che tira al Panorama, c'è il rischio che qualcuno ora cerchi di   beccare il dirigente in «flagranza di sosta coperta». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Tatiana

    25 Settembre @ 16.08

    Il problema si pone perchè molti cittadini utilizzano il parcheggio del Panorama come se fosse quello del bus navetta e magari lasciano la macchina parcheggiata tutta la giornata per poi prendere il bus per il centro.

    Rispondi

  • bargnocla

    25 Settembre @ 09.58

    Allora, caro il mio bel invidioso, se parcheggi tu sotto il cielo lo devono fare tutti........, facci sapere anche cosa mangi a pranzo che ci adeguiamo.

    Rispondi

  • LC

    24 Settembre @ 22.41

    Mi sembra assolutamente lavativo e miope l'atteggiamento dei lavoratori :-( La stragrandissima (compresi il sottoscritto con la mia auto e mia moglie con la sua auto) delle persone che sono costrette ad usare l'automobile per andare a lavorare, parcheggiano... sotto il cielo!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

tg parma

Ok al bilancio di Fondazione Cariparma e via libera al nuovo Cda Video

la segnalazione

"Il parcheggio dell'Ercole Negri pericolosamente al buio da troppo tempo"

PARMA

Uno sprint al tramonto: il 4 maggio torna la Cetilar Run

Ecco il percorso della manifestazione: 8 chilometri dal Parco Ducale alla Cittadella

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

FELINO

Invalida per finta e denunciata per davvero

Sosta con un permesso falso sullo stallo per disabili in via Brigate Alpine: un'automobilista originaria del Napoletano scoperta e indagata dai vigili

1commento

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

PARMA

Casa nel Parco: gioco e lavoro vanno a braccetto Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

londra

Per il giudice Alfie può andare a casa, ma non in Italia. I medici frenano

piacenza

Due discoteche chiuse per alcol a minorenni

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento