16°

21°

Parma

"Le strade sembrano delle piste": la denuncia del comandante della Polizia municipale

"Le strade sembrano delle piste": la denuncia del comandante della Polizia municipale
Ricevi gratis le news
32

Quella di ieri è stata una giornata nera per gli incidenti in città, con  tre donne investite sulle strisce pedonali.

«Le cause di questi incidenti? Il mancato rispetto della segnale­tica, della distanza di sicurezza e l'eccessiva velocità. Oltre al mal­costume di ritenere ogni strada una pista». Punta il dito sui com­portamenti più a rischio e preoc­cupantemente diffusi il coman­dante della polizia municipale Giovanni Jacobazzi che confer­ma come molto si possa fare per aumentare la sicurezza sulle no­stre strade. «Purtroppo a pagare il prezzo più alto sono spesso i cosiddetti utenti deboli della strada: pedoni, ciclisti. Ma non solo: anche gli anziani spesso fi­niscono per essere coinvolti in incidenti anche gravi per la loro difficoltà ad affrontare strade dove i comportamenti pericolosi sono sempre più comuni». Una osservazione che nasce dall'os­servazione del traffico sulle no­stre strade sempre più confuso. «Occorre tornare a rispettare le regole. Con ogni mezzo e in ogni circostanza».

Oggi sulla Gazzetta di Parma in edicola la cronaca dei gravi incidenti di ieri

Ha ragione il comandante della Polizia municipale? E che cosa occorre fare per affrontare il problema delle strade a rischio? Dite la vostra nello spazio commenti di questo articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo Stermieri

    26 Settembre @ 16.13

    L'idea della patente a punti ha avuto un buon avvio iniziale, ma ormai ha perso efficacia. Eppure l'idea di base e' buona, solo che applicarla cosi' com'e' diventa un esercizio di buona volonta' ed offre zero incentivi, quasi si trattasse di una raccolta di figurine. Mi chiedo se veramente nessuno abbia mai pensato, invece, di legare alla patente ed al suo relativo punteggio, il costo dell'assicurazione RC, invece che parametrarlo in parte al veicolo ed in parte agli incidenti pregressi. Partire da una patente nuova, assicurabile ad un costo relativamente basso, sarebbe un ottimo incentivo a non perdere punti e a non vedersi aumentare il costo di assicurare il proprio stile di guida. Il tutto in modo preventivo, senza bisogno di arrivare a degli incidenti prima di trovare un aumento di prezzo della RC, primo vero passo disincentivante del cattivo comportamento stradale. Se il proprio stile di guida e' tale da meritare la perdita di punti, ecco salire il costo della copertura assicurativa, proporzionalmente alle violazioni, fino al sequestro della patente ed al rifiuto alla richiesta di assicurazione. Guidare e' un privilegio, altrimenti mezzi pubblici e a piedi o al massimo in bici. Per chi insiste nelle violazioni, e' appena il caso di accennare al passaggio dal Codice Stradale a quello Penale. Non si puo' vivere in una societa' e tenere un comportamento antisociale...

    Rispondi

  • giovanni

    26 Settembre @ 09.28

    mi pare scontato che nessuno abbia proposto l'idea di limitare elettronicamente la velocità delle vettura in base alla zona in cui si trovano. con la tecnologia di oggi sarebbe possibile, ma il problema è che sfrecciare con l'auto oggi rappresenta una delle poche valvole di sfogo concessa a persone stressate dal superlavoro e da un caos sociale ormai insostenibile. al volante sembra di respirare aria di competizione, di sfida. il nostro signor comandante casca dal pero dopo anni di morti e incidenti. nessuno fa qualcosa (a partire dagli automobilisti), perchè noi dobbiamo (sottolineato) correre per mangiare, per essere migliori degli altri, e a voi va bene così.

    Rispondi

  • renzo

    25 Settembre @ 20.39

    quoto quanto detto da "Mimmo": ci vuole innanzitutto EDUCAZIONE E RISPETTO da parte di chi va in strada. Per il resto le regole del Codice della Strada sono chiare quindi una volta per tutte si facciano rispettare CON I DOVUTI MODI. Fiscalità giusta, IMPARZIALE e misurata CON TUTTI e Vigili Urbani PRESENTI ed ATTENTI (E CAPACI DI OSSERVARE) nei punti critici per PREVENIRE e se del caso REPRIMERE violazioni al Codice della Strada ovviamente a CHIUNQUE viola norme del Codice della Strada CHIUNQUE ESSO SIA. Talvolta vedere una divisa in piu, soprattuttofa bene a chi rispetta il codice della strada ed a chi è abituato a violarlo. Spero solo che se sarà intrapreso un serio ed efficace CONTROLLO ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE rimanga tale e che dopo un certo periodo non torni tutto come prima.

    Rispondi

  • Lollo

    25 Settembre @ 19.42

    sono sulla strada molto spesso e ne ho viste di ogni davvero di ogni... le cose che mancano sono 2: EDUCAZIONE e RISPETTO.

    Rispondi

  • gargiulo

    25 Settembre @ 19.01

    sie tutti piloti siete bravi a commentare ma poi anche voi siete uguali

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant  convola a nozze con Anna Eberstein

cinema

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant convola a nozze con Anna Eberstein

L’ex gieffina Veronica Graf rilancia: presto in Italia per presentare la sua prima collezione di costumi

TELEVISIONE

Da Grande Fratello e Sex Time alla moda: Veronica Graf lancia una linea di costumi

Proposta di matrimonio sugli spalti di San Siro

Immagine da Sky Sport

MILANO

La proposta di matrimonio arriva con uno striscione... a San Siro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna

FOTOGRAFIA

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

Lealtrenotizie

Bomba esplosa in polveriera: era ordigno artigianale

A Noceto

Bomba esplosa in polveriera: era ordigno artigianale

Parco Ducale

Chi ha ucciso Milly, la «mamma oca» del laghetto? E' morta per difendere le sue uova

Lutto

Addio a Tony Wolf, il «papà» del pinguino Pingu. Era nato a Busseto

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

calcio

Parma, porta blindata

FIDENZA

Rubano capi firmati all'outlet, catturato un ladro

IL CASO

Nessuno soccorre i caprioli investiti

IL CASO

San Secondo: no ai cani nei parchi, protestano i padroni

Borgotaro

La bomba nel Taro, riunione in prefettura

PARMA

Alimenti preparati fra sporcizia e scarafaggi: chiusi due locali in strada dei Mercati e in via D'Azeglio Foto

7commenti

Fidenza

Camion perde una lastra di cemento a San Michele Campagna Video

Paura per una donna incinta, al volante dell'auto dietro al camion: è stata portata al pronto soccorso

PARMA

Grosso ramo cade in via XXII Luglio: strada chiusa, disagi anche sullo Stradone Foto

Problemi al traffico nel tardo pomeriggio anche in Strada Elevata a causa di un incidente

ANTEPRIMA GAZZETTA

Uccisa un'oca al Parco Ducale: è polemica

La promozione del Parma: analisi, dati e curiosità

noceto

Esplosione alla Polveriera: un operaio di 37 anni in Rianimazione

1commento

Spavento

Bimbo scappa dalla materna. Trovato dopo mezz'ora

4commenti

regione

Via libera alle fusioni Colorno-Torrile e Sorbolo-Mezzani. Entro l'anno il referendum

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quelli delle Br non furono “errori”: furono crimini

di Michele Brambilla

3commenti

L'ESPERTO

Lavorare per una società straniera: ecco come muoversi

di Daniele Rubini e Davide Manzelli

ITALIA/MONDO

ancona

Litiga con la moglie, le spara col fucile da caccia e la uccide

firenze

Albero cade su un bus turistico: 5 feriti Foto

SPORT

parma calcio

Lucarelli: "E ora possiamo dire a chi ci ha fatto male: 'Siamo tornati' " Video

2commenti

L'INTERVISTA

L'ad Carra: «Parma in A con merito e sofferenza»

SOCIETA'

Band

I Nomadi venerdì a Salso, intervista a Carletti

LA PEPPA

La ricetta Crostatine alle pesche, dolci che fanno gola a tutti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuovo Vw Touareg, il Suv supertecnologico Foto

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più