11°

26°

Parma

Nuova influenza: il responsabile del Servizio Igiene e medicina preventiva rimane al suo posto

Nuova influenza: il responsabile del Servizio Igiene e medicina preventiva rimane al suo posto
Ricevi gratis le news
5

Comunicato stampa


L’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma rende noto che oggi la presidente dell’Ufficio disciplinare per il personale dirigente, Paola Lombardi, ha notificato a Pietro Vitali, responsabile del Servizio di Igiene e medicina preventiva e al direttore generale  Sergio Venturi la decisione in merito al procedimento disciplinare promosso nei confronti del professionista riguardo ai comportamenti da questi adottati, con particolare riferimento alla diffusione di circolari regionali sull’influenza A H1N1,  nell’ambito della vicenda che ha interessato un ragazzo di 24 anni attualmente ricoverato all’ospedale di Monza e le cui condizioni sono in netto miglioramento, riscontrato positivo al virus influenzale A(H1N1).
“Il fatto non riveste caratteristiche di gravità tali da far ritenere interrotto in modo irreparabile il vincolo fiduciario e rende quindi ingiustificato il ricorso al licenziamento”, si legge nella notifica.
L’azione disciplinare è stata ritenuta necessaria per ricostruire gli avvenimenti con rigore e trasparenza e per una altrettanto trasparente valutazione circa le responsabilità ascrivibili, in contraddittorio con il dirigente coinvolto.
L’evoluzione del quadro clinico del ragazzo  non risulta imputabile alla mancata trasmissione delle indicazioni regionali circa le procedure da seguire in caso di sospetti o accertati casi di influenza A H1N1. Tale documentazione è stata sì trasmessa in ritardo, ma tale ritardo ha determinato solo carenze nel monitoraggio del diffondersi del virus, utile a mettere a punto le strategie di contenimento della pandemia.
Come è noto, ai sensi del contratto di lavoro della dirigenza medica, non sono previste sanzioni intermedie. Pertanto il procedimento disciplinare è da considerarsi concluso.    

La vicenda

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    26 Settembre @ 22.30

    Siccome i posti letto di degenza sono stati diminuiti, nei casi di indizi sospetti non è sempre possibile trattenere in pronto soccorso l'utente, allora, mancando i letti degenza, il malato viene mandato a casa, ma sempre più spesso questa decisione si è mostrata non appropriata, con danno per l'utenza. Il reponsabile de servizio di Igiene e Medicina preventiva, come il Venturi, non fa altro che seguire le direttive regionali. Assisteremo in futuro ad ulteriori tagli dei posti letto per degenti, ampliamenti del pronto soccorso, che, se la tendenza prosegue, diverrà il solo reparto dell'Azienda Ospedaliera, aldilà ed in barba alle reali esigenze e bisogni della popolazione di Parma e dintorni !!

    Rispondi

  • luisa

    26 Settembre @ 20.13

    completo il post ...la gente si aspetta dalla sanità pubblica l'immortalità!

    Rispondi

  • luisa

    26 Settembre @ 17.51

    Sapete cosa vi dico? Che sono contenta perchè i medici sono bersagliati sempre e sottopagati. La gente ormai, con quello che si sente , dalla sanità pubblica vuole l'immortalità.

    Rispondi

  • marina

    25 Settembre @ 20.11

    viste le risultanze dell'ufficio disciplinare e soprattutto le migliaia, e sottlineo migliaia, di firme raccolte a favore del Direttore di Medicina Preventiva, forse quello che manca è il rapporto fiduciario fra gli operatori della sanità e il dott.venturi... dopo le pubbliche dichiarazioni di accusa, non guasterebbero altrettanto pubbliche scuse, magari dalla casa al mare del dott.venturi.

    Rispondi

    • LC

      25 Settembre @ 22.42

      Credo invece che Venturi abbia, prima fatto il proprio dovere e, poi, si sia mosso con il buon senso. Si ci dimentica che i giornali hanno riportato che la madre di Fabio F avesse contattato un avvocato quando il proprio figlio era ancora a Parma e non appena il Fabio - ancora incapace di parlare - ha comunque cominciato ad essere in grado di comunicare, è - a sua volta - stato contattato da un avvocato arrivato a Monza con la madre. Con una modalità molto "americana" e legittimamente rivendicativa, la madre di Fabio non ha nascosto le sue (ripeto, legittime) intenzioni. E Venturi cosa, secondo Voi, avrebbe dovuto fare? Dare alla madre di Fabio la corda con cui essere impiccato? Cosa avrebbe dovuto fare? Secondo me avrebbe dovuto fare ciò che ha fatto: 1) un ispezione interna per vedere se ci sono stati degli errori o delle mancanze. 2) ne è stata trovata solo 1. Cosa doveva fare? Mafiosamente occultarla o disvelarla alla pubblica opinione? 3) ed infine, con buon senso, non licenziare nessuno, perchè non si poteva - con un briciolo di buon senso - fare altrimenti.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

SCUOLE IN REDAZIONE

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

INSERTO

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

Lealtrenotizie

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

1commento

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

4commenti

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

Intervista

Carminati: «Tosca è una tavolozza perfetta»

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

FIDENZA

Svincolo killer, finalmente i lavori per renderlo sicuro

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

baseball

Un monte che fa sognare: Parma pareggia a Nettuno

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

3commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

SCRUTINIO

Elezioni in Molise: si rafforza il vantaggio del centrodestra

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

SERIE A

Campionato riaperto: il Napoli batte la Juve ed è a -1

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover