22°

32°

Parma

Fondazione Cariparma: 16 milioni per l'infanzia

Fondazione Cariparma: 16 milioni per l'infanzia
Ricevi gratis le news
0
Riconoscere il ruolo positivo che la famiglia e le persone più deboli rivestono all’interno della nostra comunità: è questo uno dei principali obiettivi che, in ambito sociale, ha sempre guidato la mission della Fondazione Cariparma. Un insieme di attività – rivolte all’intero territorio provinciale - che, da sempre, interpretano la famiglia e le fasce di popolazione più in difficoltà come un bene fondamentale e dal quale dipendono la nostra identità ed il nostro futuro.
 
Per questo la Fondazione Cariparma, con gli enti pubblici, le associazioni di volontariato e le cooperative sociali, ha da sempre operato con spirito di sussidiarietà, affinché il nostro territorio possa diventare, giorno dopo giorno, un posto di crescita e di sostegno reciproco. In un momento in cui la nostra società e il suo principale tassello, la famiglia, emergono con allarmante fragilità, la Fondazione Cariparma ha voluto concretamente impegnarsi in favore dei nuovi nuclei familiari, in particolare attraverso la predisposizione di strutture permanenti quali asili nido e scuole materne, consentendo una sensibile diminuzione del divario esistente tra richieste di iscrizione alle liste e posti disponibili: grazie al contributo della Fondazione,  25 edifici per l’infanzia - sia in città sia in provincia - sono stati costruiti o ristrutturati, per un ammontare di oltre 16 milioni di euro.
 
«Anche l’amministrazione di Salsomaggiore, con l’importante sostegno della Fondazione Cariparma – interviene il sindaco Massimo Tedeschi - ha voluto rispondere a una prioritaria esigenza della città ovvero l’attenzione alla scuola per l’infanzia “Casa Arancione”. Particolarmente importante è stata la possibilità, grazie al contributo, di formare personale specializzato in programmi di recupero e di attenzione verso i bambini diversamente abili o colpiti da disagio».
 
«Il nostro Paese, come le altre nazioni occidentali – spiega Carlo Gabbi, presidente della Fondazione Cariparma – non è immune alle problematiche che investono la famiglia, tra cui, principalmente, la diminuzione dei matrimoni e il declino demografico: eppure, non a caso, i più importanti documenti sui diritti umani qualificano la famiglia come “nucleo fondamentale della società e dello Stato”, ovvero la principale risorsa per il nostro futuro e per le prossime generazioni.
 
«Siamo quindi orgogliosi – prosegue Gabbi – di avere accompagnato e sostenuto, con le istituzioni, lo sforzo economico dell’intero territorio a supporto della famiglia; non da meno – in un periodo nel quale si avvertono più che mai le difficoltà determinate dalla crisi economica - mi piace ricordare l’impegno della Fondazione  sul fronte delle cosiddette “nuove povertà”: negli ultimi quattro anni 14 milioni di euro sono infatti stati destinati al sostegno delle mense dei poveri, alla realizzazione di alloggi sociali, alla lotta all’esclusione sociale, al fondo di garanzia per l’accensione di mutui prima casa, oltre che ai pacchetti “credito alla fiducia” e “pacchetti anti-crisi”.
 
«Da parte nostra – prosegue Gabbi – riteniamo che una politica di contrasto alla povertà richieda interventi articolati, che agiscano in più direzioni, a più livelli e coinvolgano più soggetti, pubblici e privati, con la insostituibile presenza del volontariato».
Tra le ultime, significative realizzazioni che vedono il sostegno della Fondazione Cariparma, nel prossimo novembre sarà inaugurata la nuova Casa della carità della parrocchia di Gaiano, importante realtà dedicata all’accoglienza di persone bisognose (anziani non autosufficienti, disabili...). «Il prossimo 21 novembre sarà inaugurata la nuova Casa della carità “Dono d'Amore” – illustra don Andrea Volta, Parroco di Gaiano -. Ricostruita dal 2006 sul luogo in cui era eretta una struttura di legno lamellare logorata dall'uso, fu inaugurata nel 1982 e voluta dall'allora parroco don Cesare Ghirini. La nuova Casa della carità ha una estensione di 1.800 metri quadrati su due piani e può ospitare 24 persone».
 
«Questa realtà è un modello di accoglienza per i più poveri - prosegue Don Volta - e vede la presenza di due suore carmelitane della Congregazione mariana delle Case della carità e di numerosi volontari che si susseguono con turni settimanali per accudire gli ospiti; la Casa non ha convenzioni con enti pubblici o privati e non ha personale assunto e tutte le funzioni sono assolte in modo volontario. 
 
«Il costo dell'immobile è di due milioni e 800 mila euro – conclude il sacerdote - e la Fondazione Cariparma, che in questi anni ha accompagnato molti e significativi progetti dedicati alle persone in stato di difficoltà, ha contribuito al progetto per duecentomila euro: la nuova Casa della Carità è la Stele del Giubileo per i 900 anni di dedicazione della Cattedrale di Parma». 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento, mai avuto rapporti sessuali con Bennett

il caso

Asia Argento: "Mai avuto rapporti sessuali con Bennett. E' una persecuzione". Ma il NYT conferma tutto

1commento

Flop al botteghino per Kevin Spacey

Spettacolo

Flop al botteghino per Kevin Spacey

1commento

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Far ricrescere i capelli si può, nuova tecnica tutta italiana

Foto d'archivio

SALUTE

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

Lealtrenotizie

In cerca dei pusher vicino al greto della Parma

Controlli sulla tangenziale sud

In cerca dei pusher vicino al greto della Parma

FRESCO EX CROCIATO

Scavone: «Grazie Parma»

LA PARTITA PIU' ATTESA

Da domani i biglietti per la Juve

Collecchio

L'alpino Carlo Mori è «andato avanti»

Lutto

L'ospedale perde il sorriso di Marilena Minari

Infrastrutture

Ponte sul Po, la chiusura costa 52 milioni a imprese e pendolari

GENOVA

Lacrime e applausi al funerale di Mirko Vicini. E il cugino fa riascoltare la sua voce Foto

carabinieri

Arrestato l'autore della rapina violenta in borgo XX Marzo: tradito da impronta digitale Video

12 tg parma

Via San Leonardo, controlli a tappeto di polizia e municipale Video

Identificate decine di persone

1commento

Via Casa Bianca

In strada sanguinante: «Pestata dal patrigno»

Anteprima Gazzetta

Spaccio in tangenziale? Controlli nella zona del ponte De Gasperi

roccabianca

Incornato da un toro: grave un agricoltore

terremoto

Doppia scossa nel Reggiano, la più forte di 3.7: anche Parma trema. I lettori: "Svegliati da un boato"

6commenti

fidenza

Schianto tra auto e furgone in A1: tre feriti, una 34enne in Rianimazione Video

Il dramma di Martorano

Anche Lesignano ricorda di Elisa Baldi

IL RICORDO DELLA FOCHI

Le sue miss: «Mirka? Era la guerriera della bellezza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dramma di Genova e la dittatura dell'istante

di Paolo Ferrandi

1commento

EDITORIALE

Basta bufale. Pretendiamo la verità. A tutti i costi

di Filiberto Molossi

3commenti

ITALIA/MONDO

Marina di Carrara

Un portuale muore schiacciato dal carrello elevatore

cosenza

Travolti dalla piena, il soccorritore: "Non scorderò mai la mano della bimba salvata"

SPORT

12 tg parma

Parma al lavoro a Collecchio, c'è anche Gervinho Video

12tgparma

Indice di sportività nelle città italiane: Parma è tredicesima Video

2commenti

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Sei micini salvati in un buco cercano casa

BUENOS AIRES

E' morta Maria Mariani, la fondatrice delle Nonne di Plaza de Mayo

ESTATE

PALERMO

Si scatena con la ballerina... ma arriva la moglie Video

ROMA

Selfie al mare di Toninelli, scoppia subito la polemica

2commenti