17°

28°

Parma

La villa dei Bertolucci verso la riqualificazione

La villa dei Bertolucci verso la riqualificazione
Ricevi gratis le news
0
Caterina Zanirato
Su via La Spezia, in località Baccanelli, sorge una villa agricola, in pieno stile ottocentesco. Fino al 1951 ci abitò la famiglia Bertolucci: il padre Attilio e la moglie Ninetta, con i figli Giuseppe e Bernardo, che giocavano lungo il viale alberato che conduce all’abitazione. 
Ma ora quel viale si è ricoperto di erbacce, foglie, rami secchi. Il cancello è chiuso da una catena di ferro, arrugginita. Le porte e gli accessi alla villa sono stati murati: le stanze erano diventate preda di occupatori abusivi, soprattutto extracomunitari. Ma eliminato questo problema con colate di cemento, rimane il fatto che la casa da dimora dei Bertolucci è diventata completamente abbandonata a sé stessa.
Tante le proteste per il decadimento di uno degli edifici simbolo di Parma, dove visse uno dei maggiori poeti del ‘900, insieme alla moglie Ninetta e agli altrettanto famosi figli, Bernardo e Giuseppe, figure di  grande fama  nel mondo cinematografico.  
Ma ora, pare proprio che si sia arrivati a una svolta che garantirà il recupero della struttura: la villetta sta per essere venduta a una storica impresa edile di Parma (di cui non si può fare il nome prima dell’ufficializzazione della vendita, ndr) che si occuperà del suo restauro a fini abitativi. 
«Il progetto di riqualificazione prevede la riqualifica dell’intero edificio, dove saranno costruiti degli appartamenti – spiega il responsabile commerciale dell’azienda -, ma anche la riqualifica di tutta l’area verde circostante. Si tratta di uno degli stabili più pregiati della zona, sia per la sua struttura sia per la sua storia. Ci piacerebbe anche ricordare il nome della famiglia Bertolucci, dando proprio questo nome all’area della villa. Ma di questo, ovviamente, dovremmo parlarne prima con la famiglia, che ci deve dare il suo accordo».
L'autore de «La capanna indiana» e «La camera da letto», infatti, visse a Baccanelli molti anni della sua vita. Bernardo e Giuseppe giocarono con tanti bambini che oggi, adulti, li ricordano. 
I Bertolucci vendettero la casa molti anni fa, dopo il trasferimento a Roma del '51. L’edificio è poi passato di proprietario in proprietario, cadendo nell’abbandono. 
Fino a 10 anni fa era un podere di natura agricola: un conduttore, affittuario, curava il campo e il terreno circostante. Ma la parte abitativa non è più stata sfruttata. Poi, è stata abbandonata anche dal fattore, diventando preda di occupatori abusivi, con blitz delle forze dell’ordine, ma anche luogo di rifugio di  insetti e animali. Infine, la decisione di far «murare» porte e finestre, per impedire l’accesso ai locali. 
Ma, proprio in questi giorni, lo studio di geometri Le Cordetti e Mancin sta ultimando gli atti per la vendita, che porterà alla riqualificazione della villa nell’arco di qualche anno. Più volte, in passato,  si era parlato dell’ipotesi di utilizzare la villa come sede  di una fondazione per la poesia e la cinematografia italiana, ma tale idea sembra essere ora tramontata completamente. Il destino della villa Bertolucci, dunque, sembra  ormai deciso: ospiterà una serie di appartamenti di lusso e presto avrà dei nuovi inquilini.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

calcio

Riecco Ciciretti

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

5commenti

SALSO

E' morto Ruggero Vanucci, storico edicolante

MONTAGNA

Soccorso Alpino attivato nella zona del Lagastrello per soccorrere una persona ferita

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

STORIA

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

3commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

ITALIA/MONDO

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPAM

Porno-ricatto via e-mail: allarme (e consigli) della polizia postale

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design