11°

26°

Parma

Città di Parma, Leonardo Carrara non ce l'ha fatta - Il cordoglio delle istituzioni

Città di Parma, Leonardo Carrara non ce l'ha fatta - Il cordoglio delle istituzioni
Ricevi gratis le news
0

Era rimasto ustionato in modo gravissimo, sul 90% del corpo. Era tenuto in coma farmacologico dai medici della Rianimazione. Ma Leonardo Carrara non ce l'ha fatta: l'operaio rimasto gravemente ferito nell'incendio di venerdì scorso alla casa di cura Città di Parma è morto questa notte. Erano circa le 2 quando il cinquantenne è spirato e i medici ne hanno constatato il decesso per arresto cardio-circolatorio.

Di seguito, la cronaca dell'incendio pubblicata sulla Gazzetta. Domani, ulteriori servizi in edicola.

Numerosi messaggi di condoglianze sono arrivate da politici e rappresentanti delle istituzioni che - oltre al dolore per la morte di Carrara - sottolineano l'importanza di lottare sempre più contro il fenomeno degli incidenti sul lavoro. Incidenti che, come in questo come in tanti altri casi, possono portare alla morte.

Il presidente del Consiglio comunale Elvio Ubaldi, a nome e per conto dei capigruppo e di tutti i consiglieri, ha manifestato il suo cordoglio e dolore ai famigliari di Leonardo Carrara. “Esprimo tutto il dolore e la solidarietà ai famigliari dell’operaio scomparso in conseguenza all’incendio della Casa di cura Città di Parma – dice Ubaldi in rappresentanza di tutta l’istituzione –. Al contempo richiamo l’urgenza di far fronte all’alto numero di incidenti sul lavoro che colpiscono l’Italia, ricordando la necessità di una cultura e una formazione che sappia prevenire questo problema. Non bastano infatti le regole e le strumentazioni, che sono comunque importanti, ma bisogna puntare anche su informazione e apprendimento”.

«Desidero esprimere la solidarietà ai familiari di Leonardo Carrara e alle persone che gli erano vicine». È questo il primo pensiero del presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli, che ha appreso della morte di Leonardo Carrara. «Una morte sul lavoro è sempre una morte assurda - continua Bernazzoli - e chiama le istituzioni e il mondo del lavoro a uno sforzo unanime per risolvere questo grande problema della nostra società e far sì che certe cose non accadano più. C’è bisogno di un impegno corale perché si diffonda e si rafforzi a tutti i livelli la cultura della prevenzione e della sicurezza».

«Apprendo con dolore la tragica notizia della morte di Leonardo Carrara - dice il consigliere regionale della Lega Nord Roberto Corradi -. Alla famiglia e ai cari di Leonardo Carrara porgo le mie più sentite condoglianze». Corradi ribadisce poi la necessità di fare luce quanto prima sull’accaduto per individuare eventuali responsabilità e sottolinea altresì l’urgenza di attuare con il massimo impegno le misure di prevenzione necessarie per garantire la sicurezza sui posti di lavoro. «Non ci si può limitare a semplici adempimenti burocratici che si traducono in un’assai scarsa sicurezza per i lavoratori - precisa il consigliere del Carroccio -. Al contrario è indispensabile garantire la massima tutela sul posto di lavoro per limitare, e possibilmente evitare, gli infortuni e il tragico aumento delle morti bianche».

Silvia Gandolfi, responsabile dell'area Lavoro dell’esecutivo provinciale del Partito Democratico: «Esprimo il profondo cordoglio, a nome mio e del Partito Democratico provinciale di Parma, ai famigliari di Leonardo Carrara - dice la Gandolfi -. Allo stesso tempo auspico che sia fatta luce in tempi rapidi sulle cause e sui responsabili di questa disgrazia. Il drammatico problema delle morti sul lavoro tocca in questo caso anche Parma: si tratta di una piaga che è necessario debellare al più presto con la collaborazione di tutte le parti sociali. Il percorso in tal senso ha già visto un primo, importante passo a Parma: lo scorso mese è stato presentato dalle tre sigle sindacali il progetto di una piattaforma sulla salute e la sicurezza dei luoghi di lavoro. Ci auguriamo che questo porti a sviluppare al più presto una concreta discussione con tutte le associazioni di categoria, le istituzioni e gli enti pubblici territoriali, perché venga fatta la maggiore prevenzione possibile sui rischi per i lavoratori nei luoghi di lavoro. Sosteniamo quindi con forza questo progetto, sottolineando come prima ancora dei miglioramenti legislativi sia necessario intensificare i controlli e le sanzioni sul nostro territorio per chi non rispetta le norme di sicurezza, con particolare riferimento ai lavori appaltati a ditte esterne: è infatti in questi casi che più spesso si verifica la mancanza delle norme di sicurezza anche più elementari».

 Il segretario provinciale della Cgil Paolo Bertoletti parla di uno "stillicidio" di morti sul lavoro che "sembra davvero senza fine". Una "rotta perversa", come la definisce lui, che va invertita. Bertoletti si è detto quantomeno colpito per il fatto che Carrara possa essere stato raggiunto da un avviso di garanzia (ipotesi emersa in questi giorni: legge l'articolo collegato). "Un altro lavoratore è morto svolgendo il proprio compito. Questo stillicidio sembra davvero senza fine, ma dobbiamo pur trovare il modo di invertire questa rotta perversa", sono state le parole di Paolo Bertoletti, segretario generale della Cgil di Parma, che si è detto colpito dal fatto che ad una persona in fin di vita sia giunto, da parte della magistratura, pur se dovuto come atto formale, un avviso di garanzia. "Mi chiedo se non sarebbe stato possibile aspettare - precisa il segretario -. Certo, da dichiarazioni fatte da lavoratori della Città di Parma, che abbiamo ritenuto degne di approfondimenti tanto da dirottare alle autorità competenti, nella clinica sono accaduti in tempi anche recenti episodi preoccupanti sotto il profilo della sicurezza".

Anche la senatrice Albertina Soliani e l’onorevole Carmen Motta partecipano al dolore della famiglia Carrara. “Siamo vicine alla famiglia e profondamente addolorate per l’ennesima tragedia avvenuta sul luogo di lavoro - dicono in una nota le due parlamentari parmigiane -. Anche a Parma occorre mantenere alta l’attenzione sul tema della sicurezza e della tutela dei lavoratori, un’emergenza che richiede provvedimenti immediati e concreti. Le norme ci sono, ma servono maggiori controlli e l’applicazione severa delle sanzioni previste dalla legge”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

SCUOLE IN REDAZIONE

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

INSERTO

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

Lealtrenotizie

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

3commenti

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

CARABINIERI

Pusher in bici fermato con 30 grammi di marijuana a Salsomaggiore: denunciato

Si tratta di un 26enne nigeriano, che ha cercato di allontanarsi alla vista di una pattuglia

PARMA

Incidente in tangenziale sud: rallentamenti fra le uscite Campus e via Montanara

Disagi fra le 9 e le 10

2commenti

PARMA

Ruspa danneggia un tubo: perdita di gas in zona Mercati, evacuati due edifici

L'emergenza è scattata attorno alle 9 ma è rientrata presto: sono intervenuti i tecnici di Ireti e i vigili del fuoco

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

4commenti

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

FIDENZA

Svincolo killer, finalmente i lavori per renderlo sicuro

PARMA

Bersaglieri ciclisti: i fanti piumati in festa per le strade della città Foto

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

Intervista

Carminati: «Tosca è una tavolozza perfetta»

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

6commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Molise, vince il centrodestra: il nuovo presidente è Donato Toma

PROGETTO PILOTA

Il reddito di cittadinanza non ingrana: la Finlandia lo accantona

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

SERIE A

Campionato riaperto: il Napoli batte la Juve ed è a -1

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover