14°

26°

Parma

L'ultima missione dell'aereo caduto venerdì

L'ultima missione dell'aereo caduto venerdì
Ricevi gratis le news
0

 Lo schianto sulle colline modenesi, il tipo di aereo, la missione dei due piloti morti, il dolore dei colleghi, il cordoglio e l'abbraccio della società ai familiari delle vittime, l'inchiesta in corso: ecco come  la  Blom Cgr  (Compagnia Generale Ripreseaeree) di via Cremonese ha vissuto e ricostruito  la tragedia aerea della settimana scorsa nella quale hanno perso la vita i giovani Luca Ugolini e Alberto Taloni.
«Venerdì 9 ottobre 2009 in prima mattinata, l’Enav (l’Ente nazionale assistenza al volo) ci ha comunicato che un aeromobile della nostra società, durante il volo di trasferimento da Reggio Calabria a Parma, era precipitato in località Canevare di Fanano sull’Appennino modenese».
«L’equipaggio  era composto dal pilota Luca Ugolini e dal navigatore Alberto Taloni, che come purtroppo è noto sono  deceduti al momento dello schianto al suolo. Il pilota e l’operatore di bordo, reduci da una missione di telerilevamento con un sofisticato sistema laser altimetrico che ha interessato vaste aeree del territorio calabrese e siciliano dove, tra l’altro, avevano eseguito i primi tempestivi rilievi sulle aree alluvionate della costa messinese, sono ricordati da tutti per la comprovata professionalità, la passione e l’entusiasmo con cui svolgevano il proprio lavoro. Per constatare quanto accaduto, compiere verifiche e collaborare con le competenti autorità aeronautiche e giudiziarie, si è recato immediatamente sul luogo dell’impatto al suolo del velivolo il responsabile del settore aeronautico di Blom Cgr, Maurizio Mantovani. Non  appena gli accertamenti  tecnici dei periti  consentiranno di  accertare  inequivocabilmente le  cause del sinistro gli esiti  di tali accertamenti  saranno resi noti».
«L’incidente si è verificato nella fase terminale del volo di ritorno alla base aeroportuale di Parma, dove il P68C sarebbe dovuto atterrare dopo circa 20 minuti,  non durante l’esecuzione di particolari lavori come   riferito da varie fonti».
«I sentimenti di profondo cordoglio e le condoglianze della società e di tutti i dipendenti è stato espresso dal presidente di Blom Cgr, Giovanni Banchini, che ha incontrato sabato e domenica i genitori del pilota Luca e la mamma dell’operatore Alberto a Modena dove i corpi dei due giovani sono stati traslati presso il locale istituto di Medicina legale».
«Per Alberto Taloni il volo era una grande passione di cui non faceva mistero e che gli aveva fatto rinunciare alla sua consolidata posizione di esperto programmatore in Auselda, una azienda romana del settore informatico, per trasferirsi a Parma come navigatore quando Blom Cgr ha acquisito da Auselda la controllata Digicart, per la quale Alberto era l’unico operatore-navigatore a bordo dei velivoli, in prevalenza elicotteri. Alberto era nato a Roma nel 1975 dove viveva e lavorava sino a tre anni fa; era stato un brillante studente e si era laureato, con ottimi voti, nel 1999 in Geologia all’Università Roma 3. Per rendersi utile ed offrire la propria disponibilità aveva optato di svolgere il servizio militare prestando servizio nei vigili del fuoco anche se, in cuor suo, aveva l’aspirazione di diventare paracadutista.  Era persona molto riservata ma sempre disponibile ad impegnarsi in qualsiasi attività, pur impegnativa, che lo allontanasse dalla scrivania. Per questo si era specializzato anche nell’uso del sensore laser altimetrico TopEye che, quando necessario, veniva montato su di un elicottero appositamente noleggiato. Con il trasferimento a Parma Taloni vedeva esaudito il suo desiderio di volare per cui era sempre disponibile per qualsiasi tipo di missione anche se per lui rimaneva l’esclusiva delle riprese da eseguire con l’elicottero ed il sensore TopEye del quale conosceva ogni segreto. In Blom CGR la sua mansione era quella di navigatore ovvero di tecnico esperto nel controllo e nella gestione delle diverse attrezzature utilizzate durante le riprese». «Quando era a Parma viveva in un appartamento affittato nella zona di via Fleming quindi a breve distanza dalla sede di Blom Cgr e dall’aeroporto».
«Il pilota Luca Ugolini era nato a Cesena nel 1987 ma, sino al 2008, viveva con la famiglia a Rimini; solo recentemente si era trasferito a Brescia per essere più vicino alla fidanzata. Si era diplomato, con ottimi voti, nel 2006 all’istituto aeronautico di Forlì; successivamente al brevetto di pilotaggio aveva affrontato gli impegnativi corsi, teorici e pratici, per conseguire, nel 2008, l’ambito brevetto di pilota commerciale che lo abilitava ad eseguire «lavoro aereo». Nello stesso anno veniva assunto da Blom Cgr come co-pilota e navigatore; con queste mansioni  veniva impegnato nella esecuzione di riprese fotografiche prospettiche sia in Italia che in Francia. In territorio francese per molti mesi ha ripreso le aree urbane di oltre quaranta delle principali città tra le quali l’area metropolitana di Parigi il cui spazio aereo è tra i più trafficati del mondo».  
«All’inizio di quest’anno era stato inserito come pilota responsabile dei bimotori Partenavia P68 e con questa mansione aveva  eseguito numerose missioni in varie regioni italiane sia per realizzare riprese aeree fotogrammetriche sia per acquisire dati laser altimetrici; tra l’altro è stato impiegato nella missione in Abruzzo, per documentare gli effetti del sisma a L’Aquila e negli altri centri urbani, e nella missione post alluvione a Messina; il tragico viaggio di trasferimento da Reggio Calabria a Parma concludeva infatti questa sua ultima missione in Calabria e Sicilia».
«Il giovane pilota, sempre gioviale, sorridente ed entusiasta del suo lavoro, era animato da una grande passione e da profondi interessi non solo per il volo ma anche per la musica moderna più avanzata ed ogni aspetto dell’informatica. Era un assiduo frequentatore di Facebook e Msn; in questi siti sono impressi in modo indelebile momenti felici della sua breve esistenza, fissati in immagini che lo ritraggono spesso nel suo ambiente preferito a contatto con gli aerei e che sono uno specchio fedele del suo approcciarsi con gli altri».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Operazione antidroga a Parma: cinque arresti

polizia

Operazione antidroga a Parma: cinque arresti

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

2commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

SALSO

Elezioni, spunta una nuova lista civica: Salso Futura

Busseto

Rapina alla Banca popolare di Lodi, due condannati

Cooperativa Molinetto

Un viaggio in Islanda per coronare un sogno

Intervista

Franconi Lee: «Tosca al Regio come un thriller di Hitchcock»

via zanardelli

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

8commenti

carabinieri

Colpì il giardiniere a badilate: arrestato commerciante di Langhirano

1commento

FATTO DEL GIORNO

Strattonano un'anziana, la fanno cadere e la rapinano alla fermata del bus

2commenti

PARMA

Un logo per la Barilla, concorso al Toschi: ecco le studentesse premiate Foto

Un concorso per premiare i dipendenti con 25 anni di anzianità in azienda

polizia

Aggressione nella notte in via D'Azeglio

1commento

segnalazione

San Leonardo, bossoli di arma da fuoco sul marciapiede

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi e l'alibi del voto regionale

di Luca Tentoni

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

MUSICA

Il produttore e dj svedese Avicii è stato trovato morto in Oman: aveva 28 anni Foto

Genova

Cinque Terre, misteriosa macchia bianca in mare

SPORT

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

RUGBY

I giocatori delle Zebre allenano i piccoli giocatori Foto

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia