16°

28°

Parma

Maxitruffa delle carte clonate

Maxitruffa delle carte clonate
Ricevi gratis le news
0

di Luca Pelagatti

Cos'hanno in comune un senegalese residente a Palermo, un commerciante italiano di Brescia e un cinese trapiantato a Treviso? In apparenza nulla anche se i carabinieri hanno scoperto un sottile filo rosso che li lega. Fatto di carte di credito clonate, di codici «spacciati» in rete e di una truffa a livello nazionale. Di cui la reale portata è ancora tutta da definire.
Per comprendere questa strana storia occorre fare un passo indietro, all'agosto dello scorso anno, quando tre persone si sono rivolte ai carabinieri di Langhirano denunciando di avere subito la clonazione delle proprie carte di credito. 
Addebitate spese mai fatte
«Ci hanno addebitato spese mai fatte e il nostro estratto conto è lievitato», hanno raccontato con rabbia i tre, finiti loro malgrado, nel sempre più numeroso esercito dei truffati dalle carte.
Ma questa non è una delle solite beffe: e lo hanno capito ben presto i militari che indagando sono arrivati lontano. In una comunità allargata di truffatori senza volto.
Analizzando le spese fatte con le carte clonate i militari, coordinati dal maresciallo Roberto Merella, si sono infatti trovati davanti una rosa di utilizzatori sparsi in mezza Italia e una «lista della spesa» pressochè infinita: fatta, sia chiaro, affibbiando l'onere dei pagamenti  agli incolpevoli proprietari delle carte.
«In pratica qualche sconosciuto è riuscito a prelevare codici e dati delle carte che sono state usate per acquisti e pagamenti in internet», ha spiegato il capitano Alessandro Ciuffolini.  Disegnando una carta d'Italia punteggiata di furbetti.
Secondo quanto ricostruito gli sconosciuti ladri di codici hanno ceduto questi ultimi a una lunga lista di truffatori che senza avere materialmente in mano la carta hanno usato gli stessi codici per pagarsi spese e capricci. E anche bollette.
Bollette e biglietti aerei
«Tra i diciotto utilizzatori che abbiamo individuato per il momento molti hanno usato le carte clonate per pagare le utenze dell'Enel via internet» hanno proseguito i carabinieri. 
Riportando anche  le testimonianze di alcuni denunciati che si sono giustificati dicendo di essere stati avvicinati da uno sconosciuto che si è offerto di saldare per loro le bollette: «Tu devi pagare cento euro? Bene, me ne dai 50 e io ti consegno la regolare ricevuta. Tu risparmi e io guadagno. Che ne dici?».
 Ovvio che tutto questo è stato reso possibile dalla disponibilità delle carte clonate sulle quale venivano caricate le bollette. Con conseguente onere per il vero titolare di farsene carico.
Tutto questo ha funzionato perfettamente fino ai giorni scorsi quando la lunga indagine dei carabinieri, che hanno dovuto districarsi tra a una aggrovigliata serie di pagamenti e trasferimenti di denaro, ha permesso di denunciare le prime diciotto persone, per la maggior parte italiani - da Brescia a Palermo passando per altre regioni -  ma anche cinesi, rumeni, marocchini, accusati  di uso fraudolento di carte di credito. 
Truffatori insospettabili
«Un altro aspetto che va sottolineato è che parte delle persone indagate sono cittadini al di sopra di ogni sospetto, spesso anche dotati di una certa disponibilità economica». E forse ingenuamente convinti che una truffa, via internet, sia meno grave di una commessa di persona e con soldi veri.
Nel corso delle indagini i militari poi sono riusciti sono incappati anche in una lunga serie di biglietti aerei e ferroviari comprati con i codici clonati e per i quali stanno  cercando di risalire agli utilizzatori.
«Crediamo che la lista dei truffatori possa allungarsi notevolmente. In alcuni casi risalire alle identità non è facile perchè, ad esempio, i biglietti ferroviari, non sono nominativi ma le indagini sono ancora in corso e finora abbiamo accertato truffe per oltre 20mila euro». Soprattutto i carabinieri sono al lavoro per identificare gli autori materiale della clonazione che poi hanno diffuso, probabilmente grazie alla rete internet,  i codici.
«Arrivare ai responsabili non è facile ma pensiamo di potere avere  nuovi riscontri in breve tempo», conclude il capitano Ciuffolini.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

Foto d'archivio

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

2commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

3commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Radio Colonia

La Germania pensa di espellere gli italiani senza lavoro

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

SPORT

il videocommento

Grossi: "La "fame" di vittoria funziona. La squadra ha dato cuore e polmoni" Video

1commento

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"