13°

25°

Parma

"La guerra tra i sessi? Io preferisco non farla"

"La guerra tra i sessi? Io preferisco non farla"
Ricevi gratis le news
3

di Brendon81

Ho appreso dal Vs. giornale della disputa dei sessi. Non avrei voluto essere partecipe di una querelle che, mio malgrado, sono costretto a sorbirmi nel quotidiano (vuoi perché coinvolto in prima persona, vuoi perché mi ritrovo a sentire le bagarre altrui). Ma non posso fare a meno di dire ciò che penso, perché certe affermazioni lette in questi giorni sul Vs. portale m’hanno lasciato piuttosto perplesso.

Atena ha parlato di “uomini con poca sostanza” privi di classe ed incapaci d’essere cavallereschi... mi domando francamente in che mondo viva. Ma come? Prima le donne hanno preteso la parità dei sessi e poi si stupiscono se devono dividere il conto al ristorante o devono andare a prendere un uomo in macchina? Per non parlare poi dell’invito a prendere un gelato... ma chi l’ha detto che è meno serio che andare in un Caffè? Trovo questo pensiero alquanto superficiale, perché vorrebbe dire che una donna, oggi, esce con un uomo solo se questi le dimostra subito d’essere pronto ad aprire il portafogli.

Nella maggior parte dei paesi europei, dove la parità dei sessi è un risultato ormai da tempo pienamente acquisito, uomini e donne non la fanno tanto lunga su queste cose: se ad una ragazza piace un ragazzo e ha voglia di conoscerlo, si danno tranquillamente appuntamento al parco, anche solo per una semplice passeggiata. E viceversa. Non intendo fare di tutta l’erba un fascio, ma devo dire che molte donne italiane hanno bisogno della così detta “scusa” per certe cose... e trovo tutto questo davvero triste.

Cara Atena, non so che razza di uomini tu abbia mai frequentato, né m’interessa. Ma ci tengo a dirti che ho sempre pagato il conto io (anche quando non potevo: non siamo tutti “figli di papà”, sai?), non ho mai avuto una macchina se non per pochi mesi dopo il compimento della maggiore età (e le donne me l’hanno fatto pesare, credimi) e sono stato romantico: mandando fiori, facendo regali, scrivendo persino. Dico “sono stato” non a caso, perché non lo sono più, ho smesso: il giorno in cui ho capito che un weekend fuori porta da me interamente spesato valeva più di un sincero “Ti voglio bene”. Il giorno in cui ho letto negli occhi delle donne che corteggiavo il disprezzo e il fastidio per quel che amavo fare nei loro confronti. E posso dire in piena coscienza di non essere mai stato oppressivo.

Vorrei anche rispondere a quanto scritto da Sammy Glick circa le “presunte gnocche”. Io voglio ancora credere che in giro ci siano belle ragazze che non siano così superficiali e non si limitino a badare unicamente al macchinone, al portafoglio o al locale chic. Di certo c’è che chi può avere “10” non s’accontenta di “1”, cioè: se una ragazza è davvero bella e in molti le vengono dietro, è spesso tentata di scegliere d’uscire con l’uomo che la passa a prendere con l’auto di lusso, la porta nel miglior ristorante della città pagando lui il conto e la riaccompagna sino a sotto il portone di casa; piuttosto che con il giovane in bicicletta che la invita in Pilotta a prendere qualcosa da bere. Ma non posso credere che tutte le belle ragazze siano così: significherebbe che il gentil sesso dovrebbe ammettere d’aver proprio toccato il fondo...

Ecco perché siamo indietro rispetto agli altri paesi europei in merito alla parità dei sessi: perché ci lasciamo ancora abbagliare da questi “specchi per allodole”, da simboli che la società impone come “must”. Ma che, fondamentalmente, nella valutazione della persona non contano un tubo.

Non è la Mercedes che fa l’Uomo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pavlik

    24 Febbraio @ 09.27

    La questione è che al giorno d'oggi le donne vogliono "la botte piena e il marito ubriaco". Vogliono la parità dei diritti, vogliono poter pensare alla carriera, vogliono poter decidere della loro vita senza risponderne a nessuno, genitori o partners che siano. Ma allo stesso tempo sono "romantiche". Vogliono il corteggiamento. Vogliono la dolcezza, vogliono l'invito a cena, al cinema, al week end in riviera. Poi ci sono i problemi "comuni". La società, il costume, ci hanno portato a desiderare tutto subito. Vuoi una cosa? Prendila, anche se non hai i soldi, la paghi un po' per volta. Viviamo oltre le nostre possibilità, in perfetto stile USA (e getta, dico io). E questo si riflette anche nelle relazioni. Una discussione? punti di vista differenti... Ciao, me ne cerco un'altra. Tanto ce ne sono in giro tanti a spasso(uomini e donne). Unendo le due questioni, dell' emancipazione (ma solo il meglio) della donna, e i problemi di mentalità delle nuove generazioni, si arriva al patatrack (parola composta, radice= patata e crack). Poi naturalmente esistono le situazioni che funzionano. Le coppie che vivono bene, che affrontano i problemi assieme, che riescono a discutere dei propri punti di vista senza lasciarsi al primo scoglio. Ma quest è un'altra storia

    Rispondi

  • giovanni

    04 Luglio @ 08.21

    Bravo Brendon81, hai centrato in pieno l'obiettivo, lasciatelo dire da me che ho qualche anno in più (se 81 è il tuo anno di nascita). La tua analsi è perfetta, così come le tue conclusioni. Bravo ancora.

    Rispondi

  • apollo

    04 Luglio @ 00.23

    Ho seguito anche se solo in parte la diatriba scatenata da Atena, della quale condivido il pensiero, forse tra "divinità" ci si intende al volo. Mi ritrovo nelle sue parole: sono sempre stato come vorrebbe lei fossero gli uomini: romantico, generoso all'eccesso, servizievole, capace non solo di aprire la portiera dell'auto alla mia "lei" o di pagare sempre io, ma magari di passarla a prendere al lavoro perchè si è messo a piovere, o solo telefonarle per chiedere se ha bisogno di qualcosa, o ancora portarle la colazione e tanti piccoli gesti quotidiani, gentilezze, premure, attenzioni che partono dal cuore, prima che dal cervello, che non pesano ma rendono felici, perchè la vera felicità sta nel vedere e cercare di rendere felice l'altra metà. Desideroso di farle un regalo piuttosto che riceverlo. Sentimentale, forse, come tutti i "pesci". La realtà però che sono ancora scapolo perchè sfortunatamente ho finora incontrato donne avide, che purtroppo hanno sfruttato questa sensibilità solo per opportunismo, attaccate al denaro, non alla persona, "belle senz'anima". Ma non per questo mi do per vinto o cambio il mio modo di essere. Apollo P

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutte le foto del  royal baby

fotogallery

Tutte le foto del royal baby

Silvia Olari furto tablet

Foto d'archivio

REGGIO EMILIA

Silvia Olari su Fb: "Mi hanno rubato il tablet". E i Carabinieri lo rintracciano subito

3commenti

Le matricole: il Trash party d'apertura. Le foto della festa

TONIC

Le matricole: il Trash party d'apertura Foto: ecco chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Quiche tricolore, cucina patriottica

LA PEPPA

La ricetta - Quiche tricolore, cucina patriottica

Lealtrenotizie

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

5commenti

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

PARMA

Uno sprint al tramonto: il 4 maggio torna la Cetilar Run

Ecco il percorso della manifestazione: 8 chilometri dal Parco Ducale alla Cittadella

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

FELINO

Invalida per finta e denunciata per davvero

Sosta con un permesso falso sullo stallo per disabili in via Brigate Alpine: un'automobilista originaria del Napoletano scoperta e indagata dai vigili

PARMA

Casa nel Parco: gioco e lavoro vanno a braccetto Foto

CARABINIERI

Scompare da San Secondo: Claudio Lombino ritrovato a San Polo d'Enza

Il 29enne era scomparso venerdì, lasciando a casa portafogli e cellulare

INTERVISTA

Baronchelli e Bugno, ciclisti-bersaglieri

Serie B

L'Empoli strapazza il Frosinone, il Parma resta al secondo posto

Lucarelli esorta tutti su Fb: "Non esiste sconfitta nel cuore di chi lotta"

1commento

MEMORIA

I luoghi della Resistenza a Parma

TERREMOTO

Il Bardigiano trema: 7 scosse in un'ora

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

Varese

L'omicidio di Lidia Macchi: ergastolo per Stefano Binda

FRANCIA

Corruzione: in stato di fermo il finanziere Vincent Bolloré

SPORT

RUGBY

Zebre: pullman per i tifosi sabato a Treviso

parma calcio

Al Tardini la nascita delle Parma Legends e il raduno di “Serie A: Operazione nostalgia” Foto

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

INTERVISTA

Pin-up e "mister barba", parla la modella: "Ecco come ho creato il servizio fotografico" Video

MOTORI

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover