20°

32°

Parma

Tossicomani: solo uno su 4 è senza lavoro

Tossicomani: solo uno su 4 è senza lavoro
Ricevi gratis le news
1

Caterina Zanirato
Quando si pensa a una persona con problemi di dipendenza da sostanze stupefacenti, si immagina sempre che sia qualcuno ai margini della società: il disoccupato, il giovane studente con problemi di socializzazione, il lavoratore in cassa integrazione che ha perso tutto. Ma la realtà è totalmente diversa: la maggior parte di coloro che fanno uso di droga è gente che lavora, inserita nella società. I cosiddetti «insospettabili».
I dati forniti dal Sert per i primi sei mesi del 2009 parlano chiaro: tra coloro che si rivolgono alla struttura di Parma per problemi di alcolismo o di dipendenza di sostanze stupefacenti, il 47,3 per cento ha un posto di lavoro regolare e stabile. La percentuale di disoccupati ammonta invece al 27,8, seguita dai precari con lavoro stagionale o saltuario (10,5) e dai pensionati (6 per cento). La percentuale di persone prese in cura dal Sert si abbassa per quanto riguarda gli studenti, che ammontano al 4, le casalinghe (0,8) e i cassa integrati (0,4).
«Non è assolutamente vero che a essere maggiormente vittime della droga sono i “nullatenenti” - commenta Paolo Volta, direttore del programma dipendenze patologiche del Sert -. La metà di loro lavora stabilmente ed è perfettamente inserita nella società». Analizzando la tipologia delle professioni, si scopre che la maggior parte delle persone che si rivolgono al Sert esercita lavori molto diffusi: il 49,6 per cento fa l’operaio, il 24,2 per cento il dipendente in ufficio, il 6,2 l’artigiano, il 5 l’impiegato, il 3,4 il tecnico, il 3,1 ha invece un lavoro autonomo, il 2,8 è  apprendista, l’1,4 per cento il professionista, l’1,1 il commerciante, lo 0,6 l’imprenditore, lo 0,6 il dirigente, lo 0,6 il contadino.
La categoria meno rappresentata, con lo 0,3 per cento di persone con problemi di alcolismo o dipendenza da droga è quella degli insegnanti. «Negli ultimi anni stanno aumentando le persone che esercitano lavori più qualificati - spiega Volta -, ma in genere non si rivolgono al Sert di Parma, per paura di essere riconosciuti. Si rivolgono a strutture private oppure ai Sert di Bologna o Milano, magari raggiungendo la nostra struttura solo dopo aver già intrapreso un percorso di disintossicazione. Qui abbiamo preso in carico qualche caso di persone “insospettabili”: tra loro c'erano dei liberi professionisti, tra i quali anche un medico. Si tratta di persone che si approcciano alla droga per un uso ricreativo, per fare qualche serata. In genere infatti iniziano con la cocaina. A cui poi si aggiunge dell’eroina, soprattutto fumata, per cancellarne gli effetti e tranquillizzarsi dopo le serate. Che poi però diventa un’abitudine nel giro di tre o quattro somministrazioni».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele

    06 Novembre @ 00.41

    A dir la verità è noto da un bel po' che i principali utilizzatori di droga sono i notabili, i rispettabilissimi professionisti senza macchia e via discorrendo. Solo chi vive nel 1800 può ancora pensare che la droga "dei ricchi" gira nei bassinfondi della società. A questa statistica sfuggono inoltre quelli che vanno a farsi "curare" nelle cliniche svizzere che non sono certo alla portata di uno qualsiasi.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Furto in casa Gassmann: rubati anche i cimeli di papà Vittorio

Alessandro Gassmann in una foto d'archivio

ROMA

Furto in casa Gassmann: rubati anche i premi di papà Vittorio

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

TABIANO

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

Tragico schianto a Martorano: muore una donna

incidente

Tragico schianto a Martorano: muore una 28enne

Monchio

Mirko, morto sotto il ponte per lo zelo per il lavoro

PIAZZA GHIAIA

Fotografa un gruppo di immigrati: minacciato e aggredito

1commento

domenica

Parma-Udinese: ecco le modifiche alla viabilità per il via al campionato

eurosia

Ruba, si barrica nel bagno del fast food e poi prova a picchiare i vigilantes

VIABILITA'

Via Pontasso, riparte il cantiere del sovrappasso

3commenti

WEEKEND

Trota e torta fritta, castelli e cavalli: è l'agenda della domenica

FIDENZA

Da via Illica al sottopasso di via Mascagni: la mappa dei cantieri

animali

Il piccolo della coppia di Aquila reale di Riana soccorso in un cortile: le foto

Collecchio

«Perché via Verdi è così trascurata?»

Corniglio

La chiesa di Graiana riaperta dopo 10 anni

Intervista

Maxx Rivara: «Gli Emotu a Deejay on stage»

IL PERSONAGGIO

Mazzadi, l'Indiana Jones della Valtaro

genova

Trovato il corpo di Mirko: originario di Monchio era l'ultimo disperso. Muore un ferito: le vittime sono 43

carabinieri

Arriva anche a Parma la droga etnica: due arresti in via Cenni

terremoti

Scossa di 2.4 nella zona di Borgotaro: avvertita da diverse persone

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La colonna sonora della strage di Genova

di Michele Brambilla

COMMENTO

La Freccia di Ferragosto e Parma «interconnessa»

di Francesco Bandini

3commenti

ITALIA/MONDO

paura

Scossa di magnitudo 8.2 alle isole Fiji. Indonesia: nuovo terremoto a Lombok, magnitudo 6.3

Genova

I funerali di Stato e l'applauso ai vigili del fuoco: foto. Mattarella: "Tragedia inaccettabile". L'ad di Autostrade: "Mi scuso profondamente". In 8 mesi nuovo ponte

SPORT

Serie A

Parte a rilento l'avventura di DAZN

1commento

Serie A

La Juve batte il Chievo, Ronaldo, 90 minuti senza gol

SOCIETA'

Pietrasanta

Struttura in legno in riva al Twiga, il capogruppo Pd chiede spiegazioni

2commenti

Alopecia

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

ESTATE

capoliveri

Tartatughine fuori dal nido tra i bagnanti all'Elba

ausl

Punture di insetti, meduse, pesci, vipere: ecco cosa fare (e gli errori più gravi)