17°

29°

Parma

Sala del consiglio provinciale: nuova luce per gli affreschi di Pizzinato

Sala del consiglio provinciale: nuova luce per gli affreschi di Pizzinato
Ricevi gratis le news
0

Un uomo integro, estroso, originale, fermo nelle sue idee, che credeva in quello che faceva e non era disposto a cedere ad alcun compromesso. Così se lo ricordano in Provincia Armando Pizzinato, che nel giugno del 2001 era stato invitato dal Consiglio provinciale in occasione del 50esimo dell’elezione diretta del Consiglio. Lui, che dal 1953 al 1956 aveva affrescato quella sala in cui tutti sedevano. È proprio in quell’occasione che Pizzinato raccontò un po’ di sé e del suo lavoro, non in un discorso ufficiale ma, come lui preferiva, parlando direttamente con le persone. Ecco allora il racconto di quando tanti cittadini dell’Oltretorrente andavano a curiosare in Sala Consiglio mentre lui lavorava e spesso gli portavano anche qualcosa da mangiare; di quella impiegata della segreteria della Provincia che gli ispirò l’immagine della contadinella poi raffigurata; della collaborazione che aveva avuto dagli alunni dell’Istituto d’Arte Toschi, scuola dove lui, tra l’altro, insegnava.

Oggi gli affreschi di Pizzinato della Sala Consiglio possono tornare al loro originale splendore, grazie all’intervento finanziato dall’Ibc (Istituto beni culturali) della Regione Emilia Romagna nell’ambito del Piano museale 2007. E come per riallacciarsi con la storia, sono stati coinvolti anche gli alunni del Toschi in un’iniziativa parallela ai lavori di restauro. “I restauri si inseriscono in un progetto più ampio che intendiamo realizzare e cioè quello di aprire le porte della Sala del Consiglio alla città – ha spiegato il presidente del Consiglio Meuccio Berselli, durante il sopralluogo di questa mattina ai restauri -. È importante che la sala, un’altra eccellenza del nostro territorio, possa essere conosciuta e visitata dai parmigiani ma anche dai turisti: in questo modo tutti potranno godere delle bellezze degli affreschi e degli arredi e anche conoscere un periodo storico che è stato importante per il nostro territorio. Ecco perché abbiamo pensato, ad esempio, di dedicare ampio spazio del nostro sito alla Sala e di creare orari di visita ad hoc. Si tratta quindi di restauri molto importanti, resi possibile grazie alla sensibilità della precedente giunta e del precedente consiglio che hanno segnalato questi lavori all’Ibc”. L’interrogazione della passata legislatura, presentata da Paola Mecarelli e accolta all’unanimità dal Consiglio, è stata letta nell’occasione dal vicepresidente del Consiglio Manfredo Pedroni. Nell’interrogazione si chiedeva appunto il restauro della sala in quanto “testimonianza artistica di grande rilievo”.

“Per noi è stato immediato accogliere la richiesta della Provincia non solo perché si tratta di una significativa opera d’arte ma perché è parte importante della storia di Parma e provincia - ha detto la responsabile del Servizio Musei dell’Ibc Laura Carlini -. Quello che ci ha convinto ancora di più a finanziare i restauri è l’azione di valorizzazione che si vuole fare, aprendo le porte alla gente: in questo modo la sala può diventare una vera e propria aula didattica, un luogo alternativo per educare i cittadini.”
I restauri, del costo di 18mila euro, consistono in un’accurata pulitura delle superfici decorate, oggi ricoperte da una patina grigiastra, dovuta per lo più al fumo delle sigarette, nella rimozione delle stuccature incongrue, nella stuccatura delle lacune e nella loro reintegrazione pittorica. I soggetti degli affreschi furono concordati nel 1953 direttamente con Primo Savani, allora presidente della Provincia: essi raffigurano la costruzione di un ponte (sulla parete di fronte alla porta d’ingresso della sala), l’episodio delle Barricate del 1922 e l’eccidio di Corniglio del 1944 (davanti allo scranno della presidenza), il lavoro della trebbiatura (sulla parete ovest), lo stemma della Provincia ricamato su un arazzo (alle spalle del banco della giunta).  Temi scelti non a caso: l’obiettivo di Savani infatti era proprio quello di ricordare, all’interno dell’istituzione provinciale, gli scioperi del 1908, le Barricate, la Resistenza, il lavoro operaio e contadino. Temi che permettevano di contribuire alla costruzione di un racconto nazionale che legasse direttamente il Risorgimento, le lotte sindacali del primo Novecento e la Resistenza.

“Spesso i ragazzi non capiscono l’articolo 1 della nostra Costituzione: per capire come la Repubblica italiana sia fondata sul lavoro bisogna ricollocarsi nello spirito del tempo e gli affreschi di Pizzinato ci aiutano proprio in questo, a metterci nello spirito in cui è nata la Repubblica – ha sottolineato il dirigente dell’Istituto Toschi Roberto Pettenati -. Ecco perché è importante che anche i nostri studenti si avvicinino a questo periodo, non solo dal punto di vista artistico ma anche storico e politico”.
I restauri degli affreschi di Pizzinato termineranno agli inizi del nuovo anno. Alla fine del percorso progettuale il gruppo di studenti del Toschi coinvolto presenterà elaborati grafici o tridimensionali sull’esperienza condotta. “Sono due le classi del Toschi coinvolte nel progetto e sono quelle del corso di “Rilievo e catalogazione dei beni culturali” – ha spiegato il coordinatore del progetto del Toschi Gianantonio Cristalli, che segue gli studenti insieme al docente Fausto Beretti - I ragazzi sono già venuti a vedere la sala del Consiglio prima dell’inizio dei lavori di restauro e sono rimasti molto incuriositi dagli affreschi. Adesso saranno loro a elaborare, a seconda della loro preferenza, disegni, acquarelli o terrecotte: produzioni che una volta terminate verranno presentate alla Provincia.” 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le serate al Chiosco di Collecchio

FESTE PGN

Le serate al Chiosco di Collecchio Foto

Nadia Toffa, post dopo la bufala sulla sua morte: "Mi hanno allungato la vita..."

LE IENE

Nadia Toffa, post dopo la bufala sulla sua morte: "Mi hanno allungato la vita..." Foto

La festa del Parma, cori al Tardini: tifosi scatenati

CALCIO

La festa del Parma, cori al Tardini: tifosi scatenati Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

L'ESPERTO

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

di Daniele Rubini

Lealtrenotizie

La grande festa del Parma: video dal Tardini. Carra ringrazia i tifosi. Sfilano le formazioni degli ultimi tre campionati

CALCIO

La grande festa del Parma: video dal Tardini. Carra ringrazia i tifosi

CALCIO

La festa del Parma al Tardini: sfila la squadra vittoriosa in serie B Video

ANTEPRIMA GAZZETTA

Violenze in classe e conseguenze sui bambini: parlano la mamma di una piccola vittima e una psicologa

Le principali notizie della Gazzetta di Parma in edicola: le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

cultura

La magica Notte del Terzo giorno: scatti tra le ali di folla (e di arte)

PARMENSE

"Cantine aperte": le foto di una domenica... di gusto

SANT'ILARIO

Vuole impedire che la fidanzata si droghi e accoltella il pusher: denunciato 40enne 

I passanti hanno chiamato i carabinieri. Denunciato anche il pusher, un 25enne nigeriano

1commento

incidente

Cade in bici nei Boschi di Carrega: ferito 44enne

PARMENSE

Traffico intenso e incidente: rallentamenti in A1 e in A15

Attorno alle 21 la situazione era tornata alla normalità

Curiosità

Il sindaco di Medesano si sposa con Elena Levati, assessore di Collecchio

berceto

Valbona, crolla una parte di "castello". Inagibile la casa di una pensionata

BASSA

Sicurezza, il Comune di Fontevivo ingaggia le guardie giurate

2commenti

Bellezza

Miss Mondo: le parmigiane Lorena e Fabiana in corsa per il titolo nazionale

Traversetolo

Raid alla Sandrini Legnami. «E' il dodicesimo, non ne possiamo più»

ramiola

Cade nella rotatoria: motociclista ferito

montecchio emilia

Vende gift card per Amazon ma è una truffa: denunciato 25enne

Un 20enne reggiano ha speso 300 euro per la gift card, che però era abilmente contraffatta

Sfida

Giochi delle 7 frazioni: si torna all'antico

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Per Salvini sarà comunque una vittoria

di Luca Tentoni

1commento

INIZIATIVE

Nell'inserto economia si parla di Rider e Gig Economy

ITALIA/MONDO

ROMA

Conte rimette il mandato al presidente Mattarella. Salvini: "Ora al voto"

OMICIDIO

Piacenza: donna uccisa a coltellate, il marito fugge ma poi si costituisce

SPORT

FORMULA UNO

Ricciardo sa controllare la gara. Sul podio sono tutti contenti

FORMULA UNO

Il rebus delle gomme e 78 giri di... sbadigli. Ma la Ferrari sorride

SOCIETA'

IL DISCO

Jethro Tull, cinquant'anni fa “This was” Video

PARMA

Quattro cani cercano casa Foto

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional