15°

24°

Parma

Il boss Graviano in collegamento da Parma: "Non conosco Dell'Utri"

Ricevi gratis le news
4

Sentito in videoconferenza dai giudici della Corte d’Appello di Palermo, nel processo al senatore Marcello Dell’Utri, questa mattina il boss Filippo Graviano ha smentito il  collaboratore di giustizia Gaspare Spatuzza, dicendo tra l’altro  di non conoscere l’esponente del Pdl. Graviano era collegato in videoconferenza dal carcere di Parma. Il pentito Spatuzza è stato smentito anche da Cosimo Lo Nigro, mentre si è avvalso della facoltà di non rispondere l’altro boss di Brancaccio, imputato di reato connesso, Giuseppe Graviano (fratello di  Filippo).
C'era grande attesa per la deposizione dei due fratelli, dopo che venerdì scorso il pentito Spatuzza aveva raccontato ai  magistrati di Palermo in trasferta a Torino che il boss Filippo Graviano gli disse che se certe cose non si fossero verificate,  sarebbe arrivato il momento di parlare con i magistrati. Annunciando la possibilità di una scelta di dissociazione  dall’organizzazione. Un'ulteriore prova, secondo il collaboratore, che un accordo con pezzi della politica ci fu. Questa circostanza è stata smentita oggi dal boss Graviano: «Io non ho detto mai quelle parole a Spatuzza, non potevo dirle,  ho tentato di spiegarlo anche ai magistrati che mi hanno interrogato in altre occasioni».

L'udienza si era aperta con la richiesta dei legali del senatore Dell’Utri, presente in aula, di acquisire i verbali degli  interrogatori resi a Firenze dai boss Graviano e di rinviare la  deposizione. E in attesa della decisione della Corte, incalzato dai giornalisti ad esprimere un giudizio sulla trasmissione di Santoro andata in onda ieri sera, Dell’Utri ha definito  «scandaloso quanto detto ieri ad Annozero. Erano tutte cazzate. Le date relative all’arresto di Vittorio Mangano erano tutte sbagliate». Poi ha aggiunto: «Mi sono stancato, il processo stava  per finire quando ci hanno buttato dentro tutta questa spazzatura  che fa solo perdere tempo. Perché non si cercano i veri  responsabili delle stragi?. Mi volete dare o no questa sentenza?».
Respinta dalla Corte d’Appello la richiesta dei difensori di Dell’Utri (condannato in primo grado a 9 anni per concorso esterno  in associazione mafiosa) è così iniziata la tanta attesa  deposizione di Filippo Graviano, collegato da Parma. Il boss Graviano ha descritto il suo rapporto con Gaspare  Spatuzza: «L'ho incontrato - ha detto - la prima volta nel 2001,  poi, mi sembra nel 2004, ma non sono sicuro. Parlavamo di legalità e lui soprattutto di religione. Per me legalità è rispetto per gli agenti e per gli altri detenuti, ad esempio  aiutandoli negli studi, la capacità di dare anche un giusto  indirizzo per gli studi di mio figlio. Credo che a voi - ha poi aggiunto il boss rinchiuso in via Burla - interessino gli anni tra il 2003 e 2004. Lo dico perché già altre volte sono stato sentito su quel periodo».

È stato a questo punto che Graviano ha smentito Spatuzza: «Io quelle parole  a Spatuzza non le ho mai dette. “Se non arriva qualcosa da dove  deve arrivare...” è una frase che non ho mai pronunciato. Avevo  solo quattro mesi da scontare e nulla, quindi, da ottenere. Se mi volevo vendicare, l’avrei già fatto». Infine il boss ha detto di non conoscere Marcello Dell’Utri «né direttamente né indirettamente. Non ho mai avuto nessun rapporto con lui».
Poi è stata la volta del fratello, il boss Giuseppe Graviano, che  si è avvalso della facoltà di non rispondere: «Al momento il mio stato di salute non mi consente di essere sottoposto a  interrogatorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luca

    12 Dicembre @ 14.39

    C'è anche gente che crede al pentimento di Spatuzza, uno che ha ammazzato minimo 40 persone e sciolto nell'acido un bambino. Si proprio una personcina pura, affidabile e con uno spiccato senso di giustizia. Quattro parole buttate lì senza alcun riscontro. Se si crede a questo si può credere a tutto.

    Rispondi

  • mauro

    11 Dicembre @ 19.20

    Quello e' un mafioso tutto d'un pezzo.MIca un pentito. allora la smentitta non e' una comica come dice il P.D.C. ma una cosa molto molto seria

    Rispondi

  • Carolus

    11 Dicembre @ 16.38

    Saranno contenti i "sinistri" !

    Rispondi

    • Piera

      11 Dicembre @ 18.06

      .. da quando le parole di un boss valgono più di quelle di un collaboratore di giustizia?

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

musica

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

Baccanale, gli amici di Angela: ecco chi c'era

FESTE PGN

Baccanale, gli amici di Angela: ecco chi c'era Foto

Gay Pride: spot a Pompei con Ciretta Cascina e Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra

CAMPANIA

Gay Pride: spot a Pompei con Ciretta Cascina e Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Chianti Governo», fresco e fragrante

IL VINO

Il «Chianti Governo», fresco e fragrante

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Entro l'anno via le slot da 252 esercizi pubblici

Azzardo

Entro l'anno via le slot da 252 esercizi pubblici

Oltretorrente

Passante segue e fa arrestare un ladro

Nella zona di via Montanara

Commessa vittima di uno stalker

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Cinema

«Ultimo tango» visto 45 anni fa da Baldassarre Molossi

Salsomaggiore

Morta a 102 anni Amelia Merusi , vedova del sindaco Negri

IL CASO

Sorbolo Mezzani, molti cittadini a rischio truffa

Tribunale

Picchiava e violentava la moglie: condannato

Lutto

Muore campione di powerlifting

Processo Aemilia

'Ndrangheta, chiesti 30 anni per il boss Bolognino

E' il presunto referente della cosca nel Parmense. Richiesta una pena pesante anche per Aldo Ferrari

noceto

I sindacati: "Tragedia annunciata: sospendere le lavorazioni alla polveriera" Video

L'operaio di 37 anni è stazionario

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Roberto Bettati, campione di sollevamento pesi: aveva 54 anni

Gioco d'azzardo: giro di vite sulle slot machine a Parma

politica

Pizzarotti: "A Conte direi scappa a gambe levate"

Il sindaco di Parma è stato intervistato su Rai Radio1 durante il programma "Un Giorno da Pecora"

8commenti

12 tg parma

Tormenta la cassiera di un market: divieto di avvicinamento per lo stalker Video

12 Tg Parma

Auto abbandonata fra i rovi e riempita come un cassonetto Video

12 tg parma

Il latte delle mamme donato ai prematuri: la "banca" arriva a Parma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quel patto sul premier è la fine del centrodestra

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 20 nuove offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MILANO

Litiga con la madre per il cellulare e cade dalla finestra: salva dopo un volo di 10 metri

SENTENZA

La Cassazione: "Ustica, i ministeri devono risarcire Itavia"

SPORT

calcio

L'Uefa rinvia a giudizio il Milan sui conti: Coppe a rischio

ciclismo

La Var anche al Giro: Aru penalizzato di 20 secondi

SOCIETA'

testimonial

Barilla, Federer-Oldani: nuove lezioni in cucina

REALITY SHOW

Grande Fratello, Mariana: "Bacio? Luigi ci ha provato con tutte" 

MOTORI

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più