17°

29°

Parma

Mafia, un arresto a Parma

Ricevi gratis le news
0

 Il mattino del 28 novembre, i giudici della corte d'appello di Messina hanno emesso la sentenza per il processo Mare nostrum. La sentenza ha subito risalito la Penisola fino a Parma. Poche ore dopo, i carabinieri di via delle Fonderie, in collaborazione con i colleghi delle compagnie di Messina e di Barcellona Pozzo di Gotto, si sono presentati in via Cassio Parmense in cerca di un siciliano trapiantato nella nostra città con la famiglia. Un cinquantenne condannato a 21 anni (sei in meno rispetto a quanto stabilito in primo grado) per fatti di mafia. Vincenzo Crascì ha avuto pochi minuti per prepararsi e salire sulla «gazzella» dei militari. Poco dopo, era in carcere. 

L'uomo era ancora ignaro della misura cautelare emessa nei suoi confronti, come in quelli di altri tre (due dei quali già detenuti) imputati con lui nel processo nei confronti della cosiddetta mafia tirrenica. Il provvedimento è stato emesso dai giudici su proposta dei carabinieri messinesi  in considerazione La decisione in considerazione dell’entità delle pene irrogate, del contesto mafioso di riferimento, e del pericolo di fuga degli imputati in vista dell’emissione della sentenza definitiva.
Con i suoi dieci anni di durata, il Mare nostrum è stato  il processo più lungo della storia giudiziaria italiana. In appello, sono state confermate  41 condanne, 13 sono state le prescrizioni,  42 le riduzioni di pena (tra queste, appunto, quella del siciliano arrestato a Parma). In tutto, gli imputati erano 130: tutti accusati di far parte delle famiglie mafiose del Barcellonese e dei Nebrodi che tra la seconda metà degli anni ottanta ed i primi anni novanta si fronteggiarono in una guerra sanguinosa per la conquista del territorio che fece  39 vittime (tra queste anche un uomo assassinato per sbaglio in un bar a Rocca di Caprileone) in tre anni. Ci furono anche aperte sfide alle istituzioni,  come le bombe contro il commissariato di polizia di Tortorici e al museo dei Nebrodi di Sant’Agata di Militello.  Quando la controffensiva delle forze dell'ordine si concluse, 180 persone erano state arrestate.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

1commento

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

L'ESPERTO

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

di Daniele Rubini

Lealtrenotizie

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

Fontevivo

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

1commento

cultura

La magica Notte del Terzo giorno: scatti tra le ali di folla (e di arte)

ramiola

Cade nella rotatoria: motociclista ferito

Traversetolo

Raid alla Sandrini Legnami. «E' il dodicesimo, non ne possiamo più»

agenda

Quartieri in festa, aquiloni, fattorie e cantine aperte: l'agenda

Nella zona del Tardini

Anziana truffata da un finto tecnico Iren

Curiosità

Il sindaco di Medesano si sposa con un'assessora di Collecchio

Sfida

Giochi delle 7 frazioni: si torna all'antico

Bellezza

Miss Mondo: le parmigiane Lorena e Fabiana in corsa per il titolo nazionale

FIDENZA

Grande Guerra, torna a casa la piastrina del soldato

Arbitri

La festa delle giacchette nere

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

1commento

calestano

Cade in una scarpata: un 40enne motociclista è grave al Maggiore

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

1commento

evento

Una suggestiva (senza auto) piazza Garibaldi pronta per la Notte del Terzo Giorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

INIZIATIVE

Nell'inserto economia si parla di Rider e Gig Economy

ITALIA/MONDO

strage di erba

Addio a Carlo Castagna: aveva perdonato Rosa e Olindo

Il caso

Rossella fu abusata per settimane dalla banda di Izzo

SPORT

baseball

Il Parma Clima dilaga contro il Padule: ora è terzo

Calcio

Il Real batte il Liverpool e vince la Champions per la terza volta consecutiva

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional