17°

30°

tommy

Mamma Paola: "Ricordate quello che fece Alessi"

Paola Pellinghelli a Chi l'ha visto? "Impossibile perdonare". E si appella ai giudici

La mamma di Tommy ai giudici:
Ricevi gratis le news
14

La dolcezza e la forza, il dolore e il futuro, le leggi e la voglia di Giustizia, il sorriso e la fermezza.

C'era tutto questo nell'intervista che ieri sera è andata in onda su Raitre, nella trasmissione "Chi l'ha visto? Storie", a Paola Pellinghelli.

A parlare con la mamma di Tommy, 9 anni dopo, è tornato nella casa di Casalbaroncolo (quella in cui "in tre minuti è cambiata la mia vita", dice Paola) il giornalista Pino Rinaldi, che 9 anni fa fece rivivere il rapimento a Paola e a Paolo Onofri quasi alla moviola, con una intervista che confermò agli inquirenti che il racconto di quell'incursione sgangherata e piena di contraddizioni era vera: che Paola e Paolo (all'inizio sospettati, soprattutto per le allusioni del padre) stavano raccontando la verità, e che a prelevare Tommy era stato qualcuno arrivato da fuori.

Questa volta Rinaldi (che raccolse anche la raggelante confessione di Ferdinando Carretta sulla strage familiare) è partito da quei drammatici minuti per rivivere con Paola una storia che ha poi conosciuto altri passaggi terribili: in particolare l'attacco cardiaco e dopo alcuni anni la morte di Paolo ("Ero stata anche molto arrabbiata con lui - ha rivelato oggi mamma Paola - ma poi ho capito che dietro quell'omone grande e grosso c'era tanta timidezza, e a un certo punto è toccato a me proteggere lui"). Ora il presente e il futuro hanno il volto di Sebastiano, il figlio maggiore che "ormai sta diventando un uomo, e ha finalmente iniziato a liberarsi parlando di Tommy dopo anni di silenzio". Ma ci sono anche i "segnali" di Tommy: "quando sento che mi manca, immancabilmente poi mi trovo davanti qualche oggetto a forma di cuore: un sasso, una patata..."

E poi, ci sono davanti le scadenze di una legge che anche per un delitto così efferato contempla la possibilità dei permessi esterni, già chiesti dai legali di Mario Alessi e che potrebbero maturare nel 2016: "Io chiedo ai giudici - dice Paola con serena fermezza - che si ricordino che cosa ha già fatto quest'uomo: aveva stuprato una ragazzina in Sicilia, e quando lo hanno messo in libertà ha ucciso Tommy. Stavolta che cosa farà?". E su un altro punto, avvolto dai dubbi che neppure il processo ha sciolto, la mamma di Tommy è chiarissima: "Il perdono è impossibile, per un gesto del genere".

La storia di quei giorni e una promessa -  "Tommy. Parma non dimentica"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    19 Agosto @ 11.34

    ma quale perdono....ma questa è feccia...mica parliamo di persone! occorrerebbe il ripristino della sacra tortura,altro che balle! ma povero piccolo angioletto....

    Rispondi

  • Oberto

    15 Agosto @ 17.56

    una storia che io non dimenticherò di certo, in quei giorni sono rimasto molto colpito, era appena nata la mia primogenita e l'uccisione a badilate di un bambino di 18 mesi che già lascino sbigottiti, mi hanno turbato enormemente. Per me casi come questi meritano la sedia elettrica, altro che il carcere .

    Rispondi

  • Barbara

    15 Agosto @ 11.40

    Nessuno potrà dimenticare quello che è successo... Ricordo tutto di quel periodo da quando vidi in televisione quei due genitori che lanciarono un appello ai rapitori a quando venne data la notizia che nessuno avrebbe mai voluto sentire.... Forza Paola sei una persona forte, dolce e coraggiosa. Per quanto riguarda Alessi in un mio commento che riguardava la possibilità di dargli dei permessi "premio" (premio poi per cosa..) ricordavo quello che fece Angelo Izzo e quello che successe quando gli vennero dati dei permessi premio.... Alessi DEVE rimanere in carcere

    Rispondi

  • patti

    15 Agosto @ 09.01

    Sicuramente non avrei avuto la tua forza, Cara Paola. Ancora oggi mi chiedo come e dove tu possa aver trovato tanta forza per resistere a tutto ciò che ti è' capitato. Forse solo una cosa mi avrebbe permesso di farcela: la convinzione che un giorno, resistendo, me l'avrebbero pagata. Certo, non sarebbe facile da farsi, un conto e' dirlo, un conto è' farlo, ma è' proprio il ricordo di quello che fece Alessi che mi darebbe la lucidità per compiere giustizia. Un abbraccio

    Rispondi

  • la camola

    13 Agosto @ 16.00

    La legge in Italia è severissima con gli automobilisti e i proprietari di una casa, ma coi ladri e gli assassini è pietosa in tutti i sensi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

1commento

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Colpo nella notte al Mercatone uno di via Mantova

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

1commento

calestano

Cade da una scarpata: un 40enne motociclista è grave al Maggiore

evento

Una suggestiva (senza auto) piazza Garibaldi pronta per la Notte del Terzo Giorno Video

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

CARABINIERI

Banda del caveau: ecco come i malviventi si orientavano nel sottosuolo di Parma Video

2commenti

weekend

Tra fiori, cavalli e la Notte del Terzo giorno: l'agenda del sabato

PARMA

Rissa con feriti: la questura sospende per 20 giorni l'attività di un circolo

VIA CALATAFIMI

Rubata la borsa lasciata in auto: dentro un tablet e 300 euro

1commento

Violenze alla materna

Una mamma: «In un video ho visto mio figlio maltrattato»

CALCIO

I calciatori del Parma in municipio. Domani arriva Lizhang Video

Il ds Faggiano: "I big? Solo se hanno voglia"

GAZZAREPORTER

Auto in fiamme: l'intervento in viale Vittoria Video

Ecco un video sull'emergenza di ieri pomeriggio

FIDENZA

Camion perde una barriera «new jersey», tragedia sfiorata

PARMA

Anziana truffata da un finto addetto Iren in via Furlotti Video

E' intervenuta la polizia: ecco la notizia del 12 TgParma

OLTRETORRENTE

Premio da 10mila euro con un "gratta e vinci" in via D'Azeglio

CARABINIERI

Traffico di droga: sequestrati beni per 500mila euro a un 45enne agli arresti domiciliari a Parma

Leonardo Losito, pregiudicato, è accusato di essere l'organizzatore di un traffico di droga nella zona di Andria, in Puglia

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

Il ristorante: «Il buonumore» - Il «pescato» del giorno nel piatto

ITALIA/MONDO

Il caso

Rossella fu abusata per settimane dalla banda di Izzo

nasa

E' morto Bean, il quarto uomo a sbarcare sulla Luna

SPORT

Calcio

Il Real batte il Liverpool e vince la Champions per la terza volta consecutiva

formula uno

F1, Gp Montecarlo: una "pole" che cambia il mercato piloti

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional