17°

29°

Parma

Abusi sessuali: padre Dessì è fuori dalla Chiesa

Ricevi gratis le news
10

Padre Marco Dessì è fuori dalla Chiesa. Il missionario di Villamassargia condannato per abusi sessuali su bambini del Nicaragua è stato cacciato con un decreto emesso da Papa Benedetto XVI, che lo ha “dimesso dallo stato clericale”, ossia il sacerdote è stato ridotto allo stato laicale.
 

Il missionario sardo era stato arrestato all’inizio di dicembre 2006, con l’accusa di pedofilia, e rinchiuso nel carcere di via Burla. L'inchiesta della Procura di Parma, condotta dalla Pm Lucia Russo,  aveva preso il via dopo l'esposto presentato da alcune associazioni umanitarie rappresentate dall'avvocato reggiano Marco Scarpati.
Il sacerdote sardo era stato condannato il 23 maggio del 2007 dal gup Roberto Spanò a 12 anni per violenza sessuale. Il processo d'appello si era chiuso con uno sconto di pena, e lo scorso maggio la Cassazione ha annullato la sentenza di condanna per le imputazioni relative ai fatti precedenti l'agosto 1998. Processo da rifare invece per gli altri episodi al centro del processo. Dessì al momento sta scontando la pena nel carcere di Saluzzo in un reparto riservato ai detenuti per reati a sfondo sessuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • angelo

    05 Febbraio @ 13.45

    Grazie Luca05 le sue puntuali e (presumo) veritiere precisazioni danno l'esatta misura di quanto la Chiesa si sia allontanata dal messaggio di amore, misericordia del divino insegnamento e del perchè con le sue regole, non sempre in linea con i principi morali comunemente condivisi, non intercetti più le istanze spirituali di tanti cattolici dabbene, costituendo spesso lo scudo morale di chi si macchia di nefandezze assortite (nell'apparente rispetto di rituali e liturgie)!!!

    Rispondi

  • Manuel

    05 Febbraio @ 13.16

    i pedofili al rogo.

    Rispondi

  • roberto

    05 Febbraio @ 11.25

    Il don ha sbagliato deve pagare il suo debito con la giustizia come tutti gli altri e da cattolico non deve mai più mettere piede in una chiesa. Qualcuno penserà: ma da cattolico devi pensare al perdono! No, in questi casi io non lo perdono lo perdonerà Chi sta molto, ma molto, più in alto di me e che nessuno vede....Lui potrà anche capire. Io no!! Da domani mi metteranno fuori da cattolico...ma non cambia nulla...l'importante è vivere da cattolico........... e non apparirlo e basta!!! Saluti e buon weekend a tutti.

    Rispondi

  • luca

    05 Febbraio @ 11.02

    Per Rosetta: più o meno è come dice lei: non potrà più amministrare i sacramenti, ma rimarrà prete (l'Ordine Sacro imprime il carattere all'anima, per cui chi lo riceve resta prete per sempre, come prete comparirà davanti al giudizio di Dio e come prete starà anche nell'eternità), sebbene ora ridotto allo stato laicale, cioè privato delle funzioni proprie del sacerdozio. Se pentito e confessato potrà qundi ricevere la Comunione, ma non è reciso dal Corpo di Cristo (Chiesa), così come non lo sono i divorziati risposati (cioè coloro si sono sposati in Chiesa, hanno divorziato e si sono risposati civilmente), che non possono però accedere ai sacramenti, perchè in stato di peccato mortale. Incorrerà nella scomunica e in questo caso sì, sarebbe troncato dalla Chiesa, qualora amministrasse privatamente un sacramento benchè ridotto allo stato laicale, ma il sacramento amministrato resterebbe comunque valido (se per ipotesi celebrasse privatamente Messa, la Messa sebbene celebrata illecitamente, resterebbe valida lo stesso, perchè il potere sacerdotale di consacrare le Sacre Specie resta per sempre).

    Rispondi

  • angelo

    05 Febbraio @ 09.50

    Ma quale fuori dalla chiesa???Semplicemente è ridotto allo stato laicale Fuori dalla chiesa ci sono i divorziati che non sono ammessi ai sacramenti perchè hanno commesso l'unico peccato non perdonabile dalle gerontocrazie eclesiastiche!!! Tutto questo, dispiace dirlo, con la omertosa complicità dei cattolici praticanti ed ossequiosi dei dicktat delle varie istituzoni piramidali vaticane (i cosidetti bigotti).A loro soprattutto va il disprezzo per non avere il coraggio di prendere posizione contro evidenti incongruenze tra il messaggio divino e la "gestione " della religione operata dalla nomenclatura cattolica. Il provvedimento che riguarda Don Dessì, tardivo nei tempi, inutile nella sostanza, appare un ATTO DOVUTO per motivi "professionali", senza conclamati contenuti di censura morale. L' equivalente della radiazione dall'albo per un professionista che fosse incappato negli stessi reati. Francamente la censura morale dovrebbe essere più severa ed in casi analoghi non vorremmo più assistere all'ostruzionismo sistematico in sede di attività investigatva. Il Vaticano, con lo Stato Italiano attraverso il concordato ha strappato enormi vantaggi economici fiscali e di monopolio di istruzione religiosa....rispetti le leggi e le istituzioni italiane collaborando con le attività invesigative anche quando riguardano il clero.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le serate al Chiosco di Collecchio

FESTE PGN

Le serate al Chiosco di Collecchio Foto

Nadia Toffa, post dopo la bufala sulla sua morte: "Mi hanno allungato la vita..."

LE IENE

Nadia Toffa, post dopo la bufala sulla sua morte: "Mi hanno allungato la vita..." Foto

La festa del Parma, cori al Tardini: tifosi scatenati

CALCIO

La festa del Parma, cori al Tardini: tifosi scatenati Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

L'ESPERTO

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

di Daniele Rubini

Lealtrenotizie

La grande festa del Parma: video dal Tardini. Carra ringrazia i tifosi. Sfilano le formazioni degli ultimi tre campionati

CALCIO

La grande festa del Parma: video dal Tardini. Faggiano: "Ce l'abbiamo messa tutta"

Carra ringrazia i tifosi

CALCIO

La festa del Parma al Tardini: sfila la squadra vittoriosa in serie B Video

ANTEPRIMA GAZZETTA

Violenze in classe e conseguenze sui bambini: parlano la mamma di una piccola vittima e una psicologa

Le principali notizie della Gazzetta di Parma in edicola: le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

cultura

La magica Notte del Terzo giorno: scatti tra le ali di folla (e di arte)

PARMENSE

"Cantine aperte": le foto di una domenica... di gusto

SANT'ILARIO

Vuole impedire che la fidanzata si droghi e accoltella il pusher: denunciato 40enne 

I passanti hanno chiamato i carabinieri. Denunciato anche il pusher, un 25enne nigeriano

1commento

incidente

Cade in bici nei Boschi di Carrega: ferito 44enne

PARMENSE

Traffico intenso e incidente: rallentamenti in A1 e in A15

Attorno alle 21 la situazione era tornata alla normalità

Curiosità

Il sindaco di Medesano si sposa con Elena Levati, assessore di Collecchio

berceto

Valbona, crolla una parte di "castello". Inagibile la casa di una pensionata

BASSA

Sicurezza, il Comune di Fontevivo ingaggia le guardie giurate

2commenti

Bellezza

Miss Mondo: le parmigiane Lorena e Fabiana in corsa per il titolo nazionale

Traversetolo

Raid alla Sandrini Legnami. «E' il dodicesimo, non ne possiamo più»

ramiola

Cade nella rotatoria: motociclista ferito

montecchio emilia

Vende gift card per Amazon ma è una truffa: denunciato 25enne

Un 20enne reggiano ha speso 300 euro per la gift card, che però era abilmente contraffatta

Sfida

Giochi delle 7 frazioni: si torna all'antico

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Per Salvini sarà comunque una vittoria

di Luca Tentoni

1commento

INIZIATIVE

Nell'inserto economia si parla di Rider e Gig Economy

ITALIA/MONDO

ROMA

Conte rimette il mandato al presidente Mattarella. Salvini: "Ora al voto"

OMICIDIO

Piacenza: donna uccisa a coltellate, il marito fugge ma poi si costituisce

SPORT

FORMULA UNO

Ricciardo sa controllare la gara. Sul podio sono tutti contenti

FORMULA UNO

Il rebus delle gomme e 78 giri di... sbadigli. Ma la Ferrari sorride

SOCIETA'

IL DISCO

Jethro Tull, cinquant'anni fa “This was” Video

PARMA

Quattro cani cercano casa Foto

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional