13°

28°

Parma

Aiuti a famiglie e imprese: la Provincia stanzia 3 milioni - I dettagli delle nuove misure

Aiuti a famiglie e imprese: la Provincia stanzia 3 milioni - I dettagli delle nuove misure
Ricevi gratis le news
7

La Provincia lancia un pacchetto anticrisi per il territorio, con 10 misure a sostegno delle famiglie e delle imprese. L'investimento totale è di 3 milioni di euro.
La Provincia interviene per le persone, le famiglie e le piccole e medie imprese che affrontano questo periodo di crisi. Il piano prevede iniziative di formazione per aiutare chi ha perso il lavoro a riqualificarsi e trovare una nuova occupazione. Ci sono anche sostegni economici per chi ha esaurito gli ammortizzatori sociali oppure non ne ha diritto.
Per le famiglie che hanno perso il reddito, poi, sono previst interventi per evitare gli sfatti.
E a favore delle imprese del Parmense, la Provincia mette in campo sostegni per quelle pmi che creino nuovi posti di lavoro.
Tg Parma: intervista al presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli

I DETTAGLI DELLE 10 MISURE DELLA PROVINCIADIECI MISURE PER IL LAVORO, LE FAMIGLIE, LE IMPRESE

LAVORO
Azioni di qualificazione o riqualificazione professionale di lavoratori e lavoratrici colpite dalla crisi, da portare avanti mediante voucher formativi prioritariamente rivolti a lavoratori con contratto di lavoro non a tempo indeterminato e a giovani che hanno visto il proprio contratto di lavoro non rinnovato entro il 31 dicembre 2008.
Finanziamento proposto: 300.000 euro mediante Fondo L. 236/93; 200.000 euro mediante Fondo L. 53/00
L’apertura del bando è prevista per l’11 marzo

Azioni di formazione professionalizzante (“Help for Job”), che nel coinvolgere le locali associazioni di impresa, mirino alla formazione di profili professionali considerati strategici per l’evoluzione futura del mercato del lavoro locale, facendo partecipare a tali misure in via prioritaria persone disoccupate prive di ammortizzatori sociali.
Il finanziamento degli interventi di formazione dovrà avvenire attraverso 400.000 euro di FSE – Asse Occupabilità.
Apertura  bando 15 aprile 

Misure attive per il reinserimento lavorativo a cura dei Centri per l’Impiego, in particolare tirocini formativi e di orientamento professionale. A qeusta e alle due misure precedenti  viene associata l’erogazione di indennità di frequenza individuale in particolare per coloro che non hanno ammortizzatori sociali. Il finanziamento avverrà mediante le risorse poste a disposizione dalla Fondazione Cariparma, per un totale di 540.000 euro di investimento.

FAMIGLIE
Servizi di anticipazione sociale e prestito d’onore, già previsti nel precedente Protocollo d’intesa provinciale di lotta alla crisi, da allargare a nuove categorie di beneficiari di ammortizzatori sociali previa considerazione delle particolari situazioni di gravità reddituale.
Rispetto a 133.500 euro già impegnati per tali iniziative, si assicura una dotazione ulteriore di 166.500 euro, attraverso risorse poste a disposizione della Fondazione Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, per arrivare ad una spesa massima di 300.000 euro per il sostegno a questi due strumenti.

Misure di sostegno a favore delle famiglie a rischio di sfratto dalla propria abitazione o già raggiunte da provvedimento per morosità, in collaborazione con la rete dei servizi sociali territoriali. Per tale azione si prevede un finanziamento di 210.000 euro, di cui 100.000 euro posti a disposizione da Fondazione Cariparma, 80.000 euro messi a disposizione dalla Provincia e 30.000 euro destinati dalla Provincia nell’ambito di un progetto già finanziato con fondi ministeriali.

Misure di sostegno a favore delle famiglie numerose con finanziamento provinciale per l’attivazione di sconti tariffari nella sottoscrizione di abbonamenti extraurbani o interurbani del trasporto pubblico, con uno stanziamento della provincia di 49.600 euro (sono 595 gli abbonamenti agevolati sottoscritti da 390 fam., che rappresentano quasi il 10% delle fam. numerose residenti nel territorio prov.le –da cinque componenti in su-).

Misura a sostegno di mamme e papà
Verrà rifinanziato il progetto “Tempo in più”, che favorisce l’equilibrio fra tempi di vita professionale e tempi di vita personale dei genitori di bambini da 0 a 3 anni. Potranno beneficiarne i lavoratori dipendenti che scelgono il part-time per far fronte all’attività di cura nell’arco dei primi 36 mesi di vita del bambino, i lavoratori a progetto che, per la stessa ragione,  ricontrattano obiettivi e  compenso del progetto per far fronte all’attività di cura, i titolari d’impresa o lavoratori autonomi, per sostenere una parte del costo di un sostituto a cui delegare una parte del lavoro o la conduzione dell’azienda.

Misura a sostegno della rateizzazione delle bollette
Il provvedimento è destinato alle famiglie in difficoltà ed è reso possibile grazie ad un protocollo siglato fra Provincia, 36 Comuni ed 7 enti gestori. Consente la rateizzazione dei pagamenti delle bollette di acqua, luce e gas a persone in situazione di particolare e imprevista difficoltà, quali quelle a rischio di perdita del lavoro a seguito di crisi aziendale. hanno fruito di questa opportunità, nel corso dell'anno 2009, circa 130 persone.

IMPRESE
Azioni per l’innovazione nelle aziende, che sostengano la formazione di lavoratori e lavoratrici, anche sospesi in cassa integrazione, connessi con processi preventivi di innovazione, internazionalizzazione e rafforzamento dei processi di qualità.
La dotazione complessiva per questa azione sarà di 300.000 euro di risorse ex l. 236.
Apertura bando 11 marzo.
                
Nuova integrazione al maxifondo anticrisi, con cui consentire alle aziende con difficoltà di accesso al credito, di accedere alle risorse poste a disposizione da Camera di Commercio e Provincia di Parma e mediante la gestione delle cooperative di garanzia.
Per tale rifinanziamento si utilizzeranno 200mila euro messi a disposizione dal bilancio della Provincia di Parma, possibilmente da integrare da Comuni e associazioni di impresa.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio Ossimprandi

    13 Febbraio @ 12.18

    I bisognosi veri,si mettono in fila,quelli finti passano direttamente dalla cassa.

    Rispondi

  • massimo

    12 Febbraio @ 20.47

    Lasciando stare quelle categorie di lavoratori, ci sono un sacco di parmigiani in difficoltà. Priorizziamo loro. Sarebbe da rivedere, numero di figli e redditi.

    Rispondi

  • Gaetano

    12 Febbraio @ 19.42

    A Cedric . E allora ? Hanno diritto se lavorono e pagono le tasse. Meglio darli a un extracomunitario dipedente ( paga tutte le tasse)che un gioelliere ,idraulico o tassista che dichiara 8000 euro l'anno e magari sabato sera va in giro con la ferrari. questa è la vera vergogna.

    Rispondi

  • cristina

    12 Febbraio @ 18.39

    Se mi spiegate come funziona potrebbe essere molto utile nel mio laboratorio, crescere ragazze che amano lavori manuali. Però ci credo poco

    Rispondi

  • Emanuela

    12 Febbraio @ 18.35

    Logicamente! Figuriamoci se si aiutano le famiglie parmigiane che hanno solo 2 figli! Aiutano chi ne ha almeno 3, quindi la maggioranza sono gli extracomunitari! Che schifo!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno