21°

32°

50.000 euro

Statua di Verdi "per selfie" di fianco al Regio. Foto: sarà così?

L'opera in bronzo è di Maurizio Zaccardi: costo 50mila euro

Progetto scultura di Verdi a fianco Teatro Regio

Teatro Regio

Ricevi gratis le news
25

Una statua di Giuseppe Verdi da collocare a fianco del Teatro Regio di Parma. Il progetto, presentato oggi alla Casa della Musica, sarà sviluppato dall’artista Maurizio Zaccardi, che ha realizzato l’opera dedicata a Enzo Sicuri in piazzale della Macina, la scultura di Guareschi, posta a Fontanelle di Roccabianca, la scultura di Toscanini, inserita nel contesto del Barilla Center e la cui collocazione definitiva è prevista all’Auditorium Paganini di Parma.
La scultura, a grandezza naturale, verrà coniata in bronzo patinato e vedrà il "Maestro" parmigiano seduto su una panchina, con il suo cappello appoggiato sulla destra. Un uomo, si legge in una nota dell’Amministrazione comunale, «di fianco al quale chiunque vorrebbe sedersi, aspettandosi perfino di sentirlo parlare o, meglio, parlando con lui come se ci potesse ascoltare».  

Il foto-montaggio: sarà così? Vi piace?


L’iniziativa si colloca nelle "Opere scultoree di strada", come avvenuto già a Parma per la scultura di Enzo Sicuri. Il costo per la realizzazione dell’opera è stimato in 50.000 euro, che sarà coperto in parte da un contributo del Comune di Parma e in parte tramite iniziative artistiche-musicali il cui ricavato andrà a sommarsi alle sponsorizzazioni e ai contributi di tutti quegli enti e aziende e associazioni che vorranno sostenere l'iniziativa. I tempi di realizzazione sono previsti in 30-45 giorni.

“Pensare ad una nuova statua per la città – ha esordito l'assessore alla Cultura Laura Maria Ferraris – è una decisione coraggiosa, che vuole arricchire Parma di un'opera, che ora manca, dedicata al Maestro. Come Amministrazione Comunale sosteniamo il progetto che può portare alla realizzazione di un simbolo per la città, in grado di valorizzarla e attrattivo per i turisti”.

Il comitato promotore, la cui costituzione è in divenire, è composto ad oggi dall'assessore alla cultura del Comune di Parma Laura Maria Ferraris, Davide Battistini, Luciana Dallari, Marzio Dall’Acqua, Zaira Dalla Rosa Prati, Carlo Ferrari, Eddy Lovaglio, Anna Meo, Claudia Pezzoni e si propone di cercare i fondi necessari alla realizzazione del progetto: “il primo evento finalizzato al sostegno di questo progetto – ha spiegato Eddy Lovaglio, presidente di Parma OperArt – si terrà il 28 novembre al Teatro Regio, un concerto omaggio al Maestro Bruson”. “L'ipotesi di collocazione della statua – ha sottolineato Anna Meo, direttore del Teatro Regio – ci trova concordi, pensando che essa potrà diventare un punto di riferimento da legare anche alle iniziative di celebrazione del Maestro Verdi, primo fra tutti il Festival Verdi”. La scultura non vuole essere un monumento puramente commemorativo, anzi il contrario. La particolarità dell'opera è di riuscire a renderla parte della vita della città e volano turistico: il “grande vecchio” seduto su una panchina, con il suo cappello appoggiato sulla destra e quell’aria un po’ perplessa, che rispecchia l’interiorità dell’uomo della Bassa e forse anche il suo atteggiamento verso alcuni ambienti del suo vissuto. Un vecchio di fianco al quale chiunque vorrebbe sedersi, aspettandosi perfino di sentirlo parlare o, meglio, parlando con lui come se ci potesse ascoltare. Facile immaginare turisti intenti a fotografarsi al fianco del Maestro e diffondere le loro foto sui social e con esse l’immagine e il nome di Parma. Non, dunque, una scultura da guardare ed ammirare, ma una scultura da vivere che contribuisca a rilanciare Parma nel mondo incrementando la sua attrattività in ambito turistico.

Nel quartiere Chiado nella capitale del Portogallo, Lisbona, si trova una delle statue più famose del paese, quella dello scrittore portoghese Fernando Pessoa. La statua è in bronzo, ad opera di Lagoa Henriques, e Pessoa è seduto al tavolino di un caffè. Così in altre città europee dove le sculture di strada devono avere il presupposto di sembrare talmente reali da venire scambiate per persone. Questo è ciò che deve accadere per la scultura di Verdi. Non un monumento (come per il “Toscanini”) ma una vera e propria scultura di strada.

Il costo per la sua realizzazione, coperto in parte da un contributo del Comune di Parma, sarà raccolto tramite iniziative artistiche-musicali il cui ricavato andrà a sommarsi alle sponsorizzazioni e ai contributi di tutti quegli enti e aziende e associazioni che vorranno sostenere l’iniziativa.
Il nome dei sostenitori verrà indicato sulla scultura stessa in apposita targa e verrà indicato in ogni azione che verrà intrapresa per la divulgazione dell’iniziativa, sia in corso d’opera e sia nel momento conclusivo di presentazione della scultura durante il quale verrà organizzato apposito evento.

Caratteristiche tecniche
La scultura, a grandezza naturale, verrà
coniata in bronzo, patinato e tecnica mista.
La panchina non sarà come da foto-bozzetto
ma si tratterà di una tipica panchina stile
Ottocento.
Tempi di realizzazione 30 / 45 giorni
Costo previsto: 50mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimiliano

    21 Ottobre @ 22.42

    Magari spendere sti soldi per dare casa a chi non ce l'ha???

    Rispondi

  • Patrizia

    21 Ottobre @ 20.44

    Non è da Verdi sedersi su una panchina a disposizione dei selfie dei turisti. Non era nel suo carattere. Leggete qualcosa, informatevi. Ci sono biografie ed epistolari che ci rivelano che uomo era. Gli stiamo facendo un ennesimo dispetto.

    Rispondi

  • Roberto

    21 Ottobre @ 19.47

    non va mai bene niente...state sereni, è una piccola statua che non può essere paragonata all'opera dello Ximenes che si sarebbe potuta ripristinare in piazzale della Pace se... non avessero speso milioni di euro per fare le vele in ghiaia o il ponte a nord!

    Rispondi

    • Vercingetorige

      21 Ottobre @ 20.01

      RIPRISTINARE L' OPERA DELLO XIMENES IN PIAZZALE DELLA PACE ? GUARDI CHE ERA ENORME ! Occupava tutto lo spazio in cui fu poi costruito il palazzone ex ENEL , davanti alla stazione . Adesso ci sono un albergo , una banca , e non so cos' altro . Andò distrutto nei bombardamenti durante la guerra. Quel pezzo che rimane in piazzale della Pace era solo la "pala" nel cortile centrale.

      Rispondi

  • Vercingetorige

    21 Ottobre @ 18.07

    SECONDO ME , IL MAESTRO , al pensiero di andare , in bronzea copia , al Teatro Regio di Parma , si rivolta nella sua tomba , alla Casa di Riposo per Musicisti , in piazza Buonarroti , a Milano . Noi Parmigiani abbiamo fatto di Verdi "cosa nostra" , ma , in realtà , era un Piacentino , nato , più o meno per caso , a Roncole di Busseto . Ha vissuto tutta la sua vita , e fatto tutta la sua carriera , a Milano , ed a Milano è morto ed è sepolto . Quando , diventato ricco , comperò una villa circondata da terreni , la prese a Monticelli d' Ongina ( Piacenza ) , mica a Parma . Finchè fu vivo , solo una volta una sua opera fu rappresentata al Regio , e con modesto successo . Certo anch' io , quando sento il Coro intonare "Va pensiero" , sento i brividi lungo la schiena , e torno , col cuore , ai tempi in cui a Parma nevicava , e , la sera di Santo Stefano , il Regio traboccava di armonie , e di profumo di anolini .

    Rispondi

  • Malin

    21 Ottobre @ 17.20

    Orrendo. Con quelle gambette incrociate è ridicolo. Si vuole a tutti i costi "volgarizzare" un Grande con la G maiuscola. Renderlo alla stregua di un popolano su di una panchinetta. Le belle statue fiere ed austere di una volta, che magnificano la statura morale e culturale dei personaggi storici cui sono dedicate, non sono più politicamente corrette? Ma in che mondo/città viviamo...

    Rispondi

    • salamandra

      21 Ottobre @ 18.04

      Epperò in molte foto il buon Verdi si siede con le gambe incrociate esattamente così. Ne ho vite almeno tre differenti.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Collecchio: indimenticabile notte rosa

FESTE PGN

Collecchio: indimenticabile notte rosa Foto

Modelle e mode estive

MODA

Il bikini "girato" che non intralcia l'abbronzatura: ecco come fare Video

Il nuovo "corto" di Fabio Rovazi: Faccio quello che voglio

musica

Il nuovo "corto" di Fabio Rovazzi: Faccio quello che voglio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La ricetta della domenica - Riso all'ortolana

Riso all'ortolana

LA PEPPA

La ricetta  - Riso all'ortolana

Lealtrenotizie

Anteprima

anteprima gazzetta

Tentato femminicidio a Parma: spara alla moglie, poi si getta dal secondo piano Video

SAN SECONDO

Auto si schianta contro una casa a Castell'Aicardi: un ferito, ingenti danni Foto

In seguito all'impatto è stato rotto anche un tubo del gas

sport

Il cussino Scotti campione del mondo con la staffetta 4x400 Video

MALTEMPO

Nuovi temporali in arrivo: vento forte e rischio grandine in Emilia-Romagna

La Protezione civile emette una "allerta gialla"

MONTAGNA

Grandine, allagamenti, vento forte: danni e paura in Appennino Foto Video

NUBIFRAGIO

Bardi, l'acqua che corre per le strade. Video impressionante

GAZZAREPORTER

Il video di una lettrice: "Bomba d’acqua a Cozzano, danni e festa annullata"

TAR

Il prof fa attività privata: «Restituisca 77mila euro»

Il caso

Valsartan, lotti ritirati anche dalle farmacie di Parma

Emporio solidale

Al Montanara sta per rinascere il supermercato della dignità

PARMA

Maniaco in scooter in via Burla

Treni

Due giorni di disagi, il calvario del pendolare

1commento

PARMA CALCIO

Ottavo giorno di ritiro per i crociati: le ultime novità Video

Allenamento al mattino e pomeriggio libero per i giocatori

LUTTO

E' morto Franco Mandelli, luminare della lotta contro la leucemia. Si trasferì a Parma

INCENERITORE

Bollati: «Facciamo di Parma una Capitale della cultura green»

politica

Parma 5 Stelle: "Sull'inceneritore Pizzarotti piange lacrime di coccodrillo"

"Avrebbe dovuto fare di tutto per fermarlo"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ceta, quando il meglio è nemico del bene

di Paolo Ferrandi

CHICHIBIO

«Trattoria Cattivelli» - Una storia che va oltre la buona cucina

ITALIA/MONDO

meteo

Maltempo: in arrivo piogge e temporali al centro nord

trasporti

Guasto a un traghetto in Grecia, odissea per centinaia di turisti

SPORT

RUSSIA 2018

Da Messi a Lewandowski: la "flop 11" del Mondiale

TENNIS

Il ritorno di Djokovic: il serbo conquista Wimbledon. Anderson battuto in tre set

SOCIETA'

BLOG

"Il bugiardino dei libri" di Marilù Oliva - "La nave di Teseo"

PONTREMOLI

Villa Dosi Delfini: visite guidate in estate

MOTORI

ANTEPRIMA

Volkswagen (s)maschera il piccolo Suv T-Cross Fotogallery

IL TEST

Nuovo Jeep Wrangler: come cambia in 5 mosse Foto