21°

Parma

Cattabiani, il manager dell'agroalimentare

Cattabiani, il manager dell'agroalimentare
Ricevi gratis le news
2
Lorenzo Sartorio
Giovialità, grande cordialità, tanta simpatia e capacità professionali. Questo, in sintesi, potrebbe essere il profilo  di Renzo Cattabiani deceduto nei giorni scorsi, all’età di 79 anni, dopo lunga malattia  sopportata con tanta dignità e altrettanto coraggio che gli derivava dal grande affetto dei suoi cari.
Un volto e uno stile che accompagnarono per tanti anni l'immagine  del prodotto principe del nostro settore agroalimentare, «il parmigiano», del cui consorzio, Cattabiani,  fu l’indimenticato direttore ai tempi della presidenza del senatore Giampaolo Mora.
 Parmigiano del sasso di strada Farini, figlio di un dipendente postale, Cattabiani,  dopo avere frequentato l'istituto tecnico, entrò giovanissimo nel mondo del lavoro all’interno  di quell'organismo a tutela  del «parmigiano» che lo vide salire tutte i gradini della scala gerarchica,  sino a raggiungere i vertici.
 Ma quello che la gente apprezzava maggiormente  di questo manager,  oltre le indiscusse capacità professionali,  erano la cordialità, l’umiltà, la giovialità,  lo stile sempre raffinato. Quello stile e quel garbo tipici delle persone che sanno rapportarsi con la gente: dalla più importante alla più umile. E poi quel sorriso simpatico e rassicurante che celava il naturale sarcasmo parmigiano che faceva parte del suo carattere. Oltre il lavoro, che lo impegnava  quasi totalmente e lo portava spesso in giro per il mondo, Cattabiani  coltivava diversi hobby, in particolare uno che lo affascinava: la ricerca storica.
 Nella sua biblioteca di casa, infatti, non si contano i libri di storia consultati  e meditati per analizzare le vicende più note ma anche quelle meno conosciute della seconda guerra mondiale.  Una passione che condivideva con un amico fraterno, scomparso alcuni anni fa, Giovan Battista Riva,  dirigente di Cariparma, all’interno della quale,  vantava altri cari amici  come l'allora condirettore generale Mario Meliconi e il dirigente Ughetto Montanari, entrambi scomparsi e  «pramzàn dal sas» come lui. 
Coltivava anche un’altra forte passione, Renzo, e cioè quella per gli aeroplani. Infatti, non si contano i modellini gelosamente custoditi  nella propria abitazione.  «Fino all’ultimo -  ricorda  la moglie Pina, ex insegnante elementare -  quando sentiva il rombo di un aereo,  si faceva condurre  sul terrazzo per verificare di che tipo si trattava».  Era attaccatissimo alla famiglia,  alla moglie, ai figli Andrea, dottore commercialista, e Marco, funzionario di Cariparma Credite Agricole, come pure adorava i cinque nipoti: Enrico, Filippo, Sara, Michela e Alessandro, che gli sono stati vicino fino all’ultimo, coccolando quel nonno meraviglioso e così speciale.
 Pier Luigi Cocconi, che gli fu amico fraterno, lo ricorda con commozione mettendo in risalto  le sue doti  umane e professionali nonché la profonda umanità e lungimiranza.
 «Infatti - osserva Cocconi - fu proprio Renzo che  collaborò concretamente  con me per la realizzazione della prima edizione di Casa Italia volta a far conoscere e apprezzare il nostro agroalimentare nel mondo dello sport a livello mondiale». 
I funerali si svolgeranno domani alle 11.15 nella chiesa di Santa Maria Immacolata (via Casa Bianca) per proseguire alla volta del cimitero di Marore.
 
 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pietro

    23 Febbraio @ 10.42

    Ho conosciuto solo per pochi minuti il Sig. Cattabiani, circa vent'anni fa per lavoro. Avevo fatto richiesta di alcuni tabulati delle aziende aderenti al consorzio e lui me li aveva preparati divisi in due o tre categorie, per codice, alfabetico, e per zona. Insomma secondo me aveva fatto qualcosa in più del suo lavoro. Per Natale avevo pensato di ringraziarlo con un piccolo presente, non per ingraziarmelo ma solo per riconoscere la sua disponibilità. Cortesemente rifiutò dicendomi di non offendermi ma per principio non accettava omaggi da nessuno sul lavoro, e che se avessi avuto bisogno in futuro di rivolgermi pure a lui. La cosa mi aveva fatto pensare che di gente per bene in fondo ce n'è tanta al mondo, solo che non viene mai riconosciuta. Per questo ieri quando ho letto la Gazzetta mi sono sentito in dovere di esprimere ai famigliari un piccolo pensiero di condoglianze, ricordando questo episodio.

    Rispondi

  • Yanomani

    22 Febbraio @ 15.57

    MARCO E ANDREA,VOSTRO PADRE Eì STATO E' SARA' SEMPRE UNA PERSONA MERAVIGLIOSA!CON AFFETTO.VITO.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Cinema

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

2commenti

Lealtrenotizie

A novembre la Guida Michelin farà brillare le sue stelle per la terza volta a Parma

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

2commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

2commenti

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

LAVORO

Commercio: alla domenica lavorano soprattutto le donne

MOTORI

Il Motor Show diventa Festival e trasloca da Bologna a Modena

SPORT

FORMULA 1

L'Alfa Romeo sceglie Giovinazzi: un italiano nel Circus dopo 8 anni

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

SOCIETA'

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

Dagli Usa in Italia arriva il finto burger di carne

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

ANTEPRIMA

Ecco Tarraco, il Suv più grande di Seat