19°

30°

Parma

Un docente ai giudici: "Tanzi e i suoi dirigenti non erano preparati per gestire una multinazionale"

Un docente ai giudici: "Tanzi e i suoi dirigenti non erano preparati per gestire una multinazionale"
Ricevi gratis le news
5

 

La situazione di Parmatour non poteva essere un mistero per nessuna delle "centrali rischi" delle banche italiane che con il gruppo turistico di Calisto Tanzi avevano avuto rapporti. Lo sostengono Francesco Ghiglione e Angelo Ghio, due dei consulenti tecnici incaricati dall’allora supercommissario Enrico Bondi di compiere accertamenti sul gruppo Parmalat oramai in bancarotta. Ghiglione e Ghio sono comparsi oggi in aula nel corso del processo Ciappazzi, che vede tra gli imputati Cesare Geronzi (all’epoca dei fatti numero uno di Capitalia).

Prima di loro ha testimoniato il professor Paolo Bastia, ordinario di Economia Aziendale a Bologna, che ha individuato esaminando i bilanci del gruppo di Calisto Tanzi e il materiale documentale raccolto, nel corso dell’inchiesta, dagli inquirenti del pool Parmalat con la collaborazione degli uomini della Guardia di Finanza. «Il gruppo aveva un management storico - ha detto Bastia - composto per lo più da familiari di Calisto Tanzi, tra cui il figlio Stefano e il fratello Giovanni, o da dirigenti molto fedeli, tra cui Fausto Tonna e Stefano Del Soldato. Manager che non hanno la preparazione per gestire una multinazionale con più di duecento società sparse in ogni parte del globo. Da un certo punto in poi, Parmalat ha lavorato per pagare le banche con cui era indebitata».

Gli esperti di Bondi, poi, hanno spiegato il motivo per cui la situazione di Parmatour non potesse essere un mistero. E' testimoniato dai termini e dalle condizioni dei finanziamenti concessi, l’ammontare del debito di Parmatour, i costi del ricorso al credito e le relazioni degli stessi uffici bancari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuseppe

    24 Febbraio @ 09.10

    Il titolo di questo articolo dice una grande verità poco conosciuta: i nostri imprenditori sono mediamente poco preparati, studiano e viaggiano poco, non sanno le lingue. Pensano che basti conoscere il proprio prodotto e i clienti. Hanno competenze finanziarie scarsissime, si fidano dell'istinto. Di conseguenza non sanno investire. Lo scandalo Parmalat non è il fallimento, tutte le imprese possono fallire e non per questo i dirigenti sono dei cretini; lo scandalo è il come è fallita, creando un buco senza pari in Europa. Spero che i responsabili non sfuggano alle pene più dure previste dalla legge.

    Rispondi

  • Hugo the Boss

    23 Febbraio @ 20.14

    Mi pare che al contrario se son riusciti ad andare avanti 15 anni in quel modo altroché se erano in gamba e che gambe!!!....! Ci hanno puliti e se la son goduta....e x ora se la godono ancora... visto che nessuno paga...!!!! Caro Pantalone!!!

    Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    23 Febbraio @ 19.24

    in compenso, gestivano bene, a loro favore, i soldi degli altri !

    Rispondi

  • federico

    23 Febbraio @ 16.52

    ma manco una latteria erano in grado di gestire, altro che multinazionale!

    Rispondi

    • andrea

      24 Febbraio @ 04.49

      bravo federico, chissà tu come sei bravo. magari lavori da arquati, al battistero, da burani, alla salvarani, da coin, alla italgel, da guru, da bormioli, in viaggi del ventaglio, da eurotravel, da teorema, in risanamento, alla telecom, a wind, alla cirio, dai tanti studi professionali, imprenditori, aziende che nel silenzio sono fallite, chiuse , sparite, delocalizzate per la gioia dei consulenti, avvocati, commercialisti e azionisti illuminati, seri e furbi, loro.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

GOLF: Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Videointervista

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"