17°

28°

Parma

Ghiaia, l'opposizione si scaglia contro il Comune

Ghiaia, l'opposizione si scaglia contro il Comune
Ricevi gratis le news
11

E' guerra dell'opposizione sulla nuova Ghiaia. Giorgio Pagliari (Pd),  Marco Ablondi (Prc), Maria Teresa Guarneri (Altra politica), Gabriella Biacchi (Italia dei Valori) hanno scritto un documento in cui spiegano che il progetto trasformerà la piazza "in qualcosa di totalmente diverso da quello che era prima, con il conseguente stravolgimento della sua funzione tradizionale, sia con riferimento al destino della rete di imprese commerciali presenti prima dell'avvio dei lavori"
"Il fatto che oggi tutto ciò confermi che gli orientamenti delle opposizioni fossero tutto tranne che pregiudiziali e che tali caratteristiche rivestissero, invece, le 'difese d'ufficio' del progetto da parte della Giunta Comunale, non 'consola', né induce a tacere - si continua nella nota -. Appare gravissimo e inaccettabile, in particolare, che: a) non si è garantita a tutte le imprese prima insediate, indipendentemente dalla categoria merceologica, di poter tornare in Piazza Ghiaia; b) per le imprese prima allocate nei box demoliti, sia prevista, ancora oggi con tempi da definire, la sola possibilità della riallocazione in via Romagnosi (cosidetta "piccola Ghiaia") con esclusione aprioristica della ricollocazione nella piazza storica; c) per le imprese, che possono ambire a ritornare in Piazza Ghiaia, sia imposto non solo l'onere del reinsediamento, ma anche quello, a pena di inibizione del reingresso, di entrare in un consorzio, sostanzialmente costitutivo di un centro commerciale, con oneri aggiuntivi".
"Gli scriventi - si prosegue - non intendono, in alcun modo, avallare questo epilogo di una vicenda disgraziata, che la Giunta Comunale ha - ancora - il dovere di concludere nel modo più equilibrato e attento anche alle legittime aspettative degli operatori prima insediati, a nulla rilevando né la loro entità numerica, né la dimensione delle loro aziende, e nemmeno la nazionalità dei titolari delle stesse. I danni causati dall'operazione di Piazza Ghiaia sono già incalcolabili per gli operatori della Ghiaia, per quelli della zona circostante e per la Città, ma l'evoluzione prevista aggiungerebbe danni ancora più gravi, accentuando la responsabilità del Comune. I contorni dell'operazione, così come oggi (finalmente) chiariti, dimostrano infatti che l'operazione, anziché tendere ad una ristrutturazione di Piazza Ghiaia, ha mirato al superamento (=la "cancellazione") della funzione tradizionale di quest'ultima, senza l'attenzione dovuta sia all'immagine della Città, sia al monumento Piazza Ghiaia, sia al sistema economico-imprenditoriale ivi insediato. In ogni caso, tutto può sostenersi (forse!), ma non che il Comune possa abbandonare al proprio destino operatori commerciali, cui con un'operazione unilaterale il Comune stesso modifica la sede di lavoro, senza offrire loro una vera e seria alternativa, e assumendosi la responsabilità della chiusura o del fallimento delle imprese. Gli scriventi richiederanno l'immediata convocazione della competente Commissione consiliare, pur se ritengono che la stessa dovrebbe essere convocata d'iniziativa della presidenza".

IL PD: LA GIUNTA NON MANTIENE GLI IMPEGNI? "Stanno circolando tra i commercianti notizie molto allarmanti che riguardano direttamente tutte le imprese di Piazza Ghiaia, in particolare tutte quelle collocate “provvisoriamente” nei boxes di P.le della Pace.  Risulta infatti che ai commercianti dei boxes di P.le della Pace non venga più riconosciuta la prelazione per ritornare nella nuova Ghiaia, una volta terminati i lavori di ricostruzione - si scrive in un documento a firma di Lorenza Dodi, segretario comunale del Pd di Parma -  Questo sarebbe un comportamento molto grave, una vera e propria presa in giro, per tutta la città oltrechè un danno irreparabile per le imprese interessate, già colpite nel reddito dal trasferimento e ora messe alla porta, insieme ai loro collaboratori e dipendenti.  Pare infatti che spetti al soggetto gestore della struttura la parola finale su chi fare entrare e chi lasciare fuori, quando invece per favorire l’avvio dei lavori venne promesso a tutti che non ci sarebbero stati problemi e che anzi, tutti erano garantiti dal diritto di prelazione, inteso nel senso più ampio: una volta terminati i lavori, tutti sarebbero rientrati.
Il Partito Democratico, da sempre contrario al progetto che ha finito per stravolgere il mercato più antico della città, ancora una volta è costretto a sollecitare pubblicamente la Giunta comunale, il Sindaco Vignali,  affinchè chiariscano pubblicamente quelle che per ora sono notizie non ufficiali, mettendo eventualmente riparo a “trucchi” contrattuali che possono compromettere l’occupazione e il futuro di decine di imprese commerciali.   Lasciamo infine ai cittadini il giudizio su quanto si sta costruendo in Piazza Ghiaia che appare proprio come l’ennesimo sottoprodotto architettonico di questa Amministrazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    20 Marzo @ 09.58

    Vercingetorige la nostalgia è anche dei luoghi, intesa magari come esercizi commerciali. In settembre appena uscito dall'ospedale per esami e due giorni passati a mangiare pasta in bianco ho trovato una vecchia bottega con un signore che parlava in dialetto, profumi di salumi e tanto altro. Naturalmente ho optato per una focaccia con crudo preparata sul momento. Appena uscito ho pensato alla Ghiaia, alla polleria e al mercato alimnetare coperto....cose che non ci sono più. Però non diamo la colpa al comune o ai cinesi, purtroppo funziona così, il vecchio oste deve andare in pensione e il figlio non vuole continuare l'attività del padre (cosa giustissima, conosco in vari campi figli che lavorano o studiano sotto obbligo dei genitori, spesso persone infelici) quindi si chiude e si vende. Tanti giovani hanno poca voglia di aprire un ristorantino o un negozio o bottega alimentare (condivisibile qnache questo, troppi centri commerciali, quì si colpa del comune) quindi si vende a chi compra e spesso sono cinesi che pagano con soldi veri, subito (non da sottovalutare di questi tempi) e tanto.

    Rispondi

  • Francesco

    19 Marzo @ 20.19

    Signor Gigi, a me pare che non ci sian solo le oche di Roma che sternazzano. COMUNQUE , SECONDO ME , LA NOSTALGIA CHE MOLTI HANNO DELLA VECCHIA GHIAJA E' UNA NOSTALGIA DELLE PERSONE PIUTTOSTO CHE DEI LUOGHI. La Ghiaja era un punto di aggregazione della Parmigianità, dove si potevano incontrare le figure più tipiche della nostra tradizione. Questi grossi e lunghi lavori hanno contribuito a disperdere tanto patrimonio umano, che, comunque, si sarebbe disperso lo stesso, perché le persone, purtroppo, finiscono.

    Rispondi

  • Willy

    19 Marzo @ 18.01

    che ne dite del progetto ponte nord , ossia quello che da via brennero salta il fiume Parma e sbuca in via Reggio e poi ?? dovrebbe passare sotto le rotaie e finire nella zona ex campo rugby , ex campo baseball . attenzione il buco che passa sotto le rotaie e' gia fatto .. insomma passate e vedrete che anche questo progetto milionario non ha senso ne utilita' .. ma serve a crestare denaro pubblico ... mah!!

    Rispondi

  • Francesco

    19 Marzo @ 16.59

    Bar, Ristoranti e Librerie sono del tutto estranei alle tradizioni della Ghiaja. I Cinesi, poi, stanno comprando i negozi di mezza Parma. Che facciamo, eliminiamo i negozi ?

    Rispondi

  • michele

    19 Marzo @ 16.04

    a Parigi una volta c'erano Les Halles , con i "frutarol" e compagnia, da qualche decennio c'e' qualcosa di moderno che forse alla fin fine e' meglio buon fine settimana a tutti

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

3commenti

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

sicurezza stradale

Massese, allarme per quelle righe orizzontali ormai "fantasma"

politica

Pizzarotti sulla vicenda Casalino: "Le minacce sono il metodo 5 Stelle"

1commento

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

6commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"