17°

27°

Parma

Non si farà più la metropolitana di Parma - Lettori divisi: "Poca lungimiranza", "No, era un'opera inutile"

Non si farà più la metropolitana di Parma - Lettori divisi: "Poca lungimiranza", "No, era un'opera inutile"
Ricevi gratis le news
149

Il governo ha deciso di revocare i finanziamenti destinati alla metropolitana di Parma. Il provvedimento, che rientrerà nel Decreto incentivi, sarà formalizzato lunedì.
I fondi che erano destinati alla metropolitana saranno invece dirottati su rilevanti opere infrastrutturali per riammodernare i principali porti italiani. Il decreto prevederebbe che lo Stato si facesse carico del pagamento dell'indennizzo al "General contractor", in una misura ancora da definire.
Inoltre, resterebbe anche una somma da destinare al Comune di Parma per altre opere di rilevante interesse pubblico.

Questa la risposta del Contraente generale (ovvero le imprese che si erano aggiudicate l'appalto: Pizzarotti mandataria, Coopsette e CCC mandanti): "Prima di esprimere un parere su quanto anticipato dalla stampa, attendiamo che il testo del decreto venga pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale per valutarne con cognizione di causa la sua portata".

Ma come si è arrivati a questa decisione? In sintesi,  non trovando i 70 milioni di euro per concludere il finanziamento dell’opera (ne aveva solo 34) e non essendo, a fronte delle difficoltà che vivono gli enti locali a causa della crisi, il Comune disponibile a mettere i 37 aggiuntivi per il materiale rotabile, lo Stato avrebbe deciso di revocare il finanziamento alla metro di Parma. La bozza del decreto prevederebbe: di utilizzare fino al 50% del finanziamento per il sistema portuale; di sciogliere per via legislativa il contratto con il contraente generale indennizzandolo con una cifra fino all’8% del finanziamento (cosa che solleverebbe il Comune da qualsiasi penale), e di destinare il restante al Comune di Parma per altri progetti.

E in questo modo sulla  città di Parma non peserebbe più un mutuo di 96 milioni di euro, che avrebbe comportato il pagamento di una rata annua tra costo dell’ammortmaneto del mutuo e oneri finanziari di circa 6 milioni per i prossimi decenni a partire dal 2010.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Sigmund

    23 Marzo @ 21.57

    Sig. Attila, la ringrazio per il cortese commento e l'attenzione che mi rivolge. Se legge i miei precedenti post non farà fatica a comprendere che io non faccio questione di schieramento politico. E anzi non le nascondo che sono perfettamente d'accordo con lei riguardo al fatto che la Giunta Ubaldi ha sicuramente fatto tanto per la città (riconoscerà, perlatro, che ha avuto anche la fortuna di governare in un momento in cui in città sono arrivati tanti soldini che prima non c'erano). Io cerco di ragionare con la mia testa, leggendo molto, cercando di capire i problemi per mio conto senza farmeli raccontare. Diciamo che tendenzialmente sono scettico. E ho pochissima, o nulla, fiducia nella nostra classe dirigente (di destra, centro e sinistra) che, è sotto gli occhi di chiunque voglia vedere, sta portando l'Italia alla rovina. Nello specifico di quanto dice credo che una soluzione, volendola CERCARE, si sarebbe tranquillamente trovata.

    Rispondi

  • lorenzo

    22 Marzo @ 19.49

    Il problrema è che la soluzione da Lei proposta, Sig. Sigmund, è in forte opposizione rispetto a ciò che sta succedendo in tutte le altre città italiane. Mi spiego meglio: da recenti osservazioni, appare chiaro che lo sviluppo del traffico cittadino o, per usare il termine da Lei utilizzato, "metropolitano" è in continua ascesa e lo sarà anche nei prossimi anni a seguito dell'aumento degli abitanti di Parma. Ecco, mi spieghi una cosa: perchè molti Sindaci, Funzionari Pubblici ed altri addetti alla sicurezza reputano il trasporto su rotaia (Tram) poco sicuro, causa di numerosi incidenti, e responsabile talvolta di un ulteriore rallentamento del traffico su ruota? Milano ne è un esempio..Cortesemente, non m risponda dicendo che sono, magari, Comuni governati dalla parte politica che più volte, come Lei ha ammesso, è stata protagonista dello "sbeffeggiamento" nei Suoi riguardi.. Secondariamente, come reputerebbe possibile costruire una metropolitana leggera, che tagli Parma da Nord a Sud (mantenendo lo stesso pecorso del progetto originale) senza "tagliare" le maggiori arterie della nostra viabilità che si muovono in larga parte da est a ovest?? Non crede che si andrebbero a creare altri problemi ad un traffico già abbastanza problematico? Non mi dica che il traffico attuale è colpa di questa maggioranza o di quella precedente..credo abbia fatto fin troppo, a fronte di 20 anni di immobilsmo dell'altra parte (la sua?) politica che in tutto quel tempo è stata solo capace di costruire un tratto di tangenziale con 4 SEMAFORI...Lungimiranti. Io, come ripeto, non sono schierato nè da una parte nè dall'altra, ma sentire il bue che dà del cornuto all'asino è grottesco. Tutto detto con il massimo rispetto..per gli animali!

    Rispondi

  • Pandorino

    22 Marzo @ 19.33

    Ho letto con interesse gli interventi su quest' argomento, favorevoli , contrari, sono tutti fuori tema , qui il problema vero e' lo sperpero di pubblico denaro senza che la collettivita' ne tragga un minimo di beneficio , nemmeno indotto, qui le resposbilita sono chiarissime, l' attuale giunta NON e' riuscita a portare avanti un iter complesso e faticoso che avrebbe richiesto competenza sia politica sia amministrativa, che poi sia (forse ) andata bene cosi' e' un altro discorso e non camia la questione. Chiediamoci xche l giunta Ubaldi riusciva in cose cui l attuale giunta fallisce, Semplice, Ubaldi si era circondato di persone di primissimo ordine, Vignali tutto teso ad evitare assolutamente che chiunque passa metterlo minimamente in ombra abbassa continuamente il livello dello Staff e i risultati sono questi, Guarnieri, Lisi, lo stesso Lavagetto, ed anche forse Vignali stesso furono grandi assessori, i sostituti sono dello stesso livello ?

    Rispondi

  • Sigmund

    22 Marzo @ 19.09

    @Vercingetorige. Una metropolitana leggera adatta per Parma si chiama TRAM. E sull'utilità di linee tranviarie veloci in carreggiata separata come ESISTONO (QUESTE SI!!!) in TANTE CITTA' EUROPEE sono perfettamente d'accordo con Lei. Ma chi le proponeva come valida alternativa al faraonico progetto di una linea metropolitana veniva sbeffeggiato dai vari politici della maggioranza (parlo per esperienza personale... :-)

    Rispondi

  • Sigmund

    22 Marzo @ 19.00

    Ovviamente mi riferivo all'estero per il semplice fatto che in tanti parlano di presunte metropolitane in città straniere dalle dimensioni paragonabili alla nostra dotate di metropolitana ma... ancora sto aspettando il nome di almeno UNA di queste fantomatiche città. Certo, in Italia, visto che abbiamo tanti soldi, la facciamo anche a Brescia (o a Torino: qui http://tinyurl.com/y9hrc9x alcuni dati esplicativi tratti da un sito non certo pregiudizialmente ostile). Anche Rimini, se non ricordo male, aveva preso in esame la possibilità di realizzarne una (ahahahah). Mi pare di capire, quindi, che NESSUNO, nonostante millanti presunte residenze, conosce CITTA' ESTERE con <300.000 abitanti dotate di METROPOLITANA SOTTERRANEA come quella che si sarebbe dovuta realizzare da noi. Ne prendo atto. Resta da capire se noi italiani siamo più furbi o più scemi del resto del mondo. Io un'idea me la sono fatta...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

1commento

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"