18°

28°

Parma

Derubano una donna in centro: denunciate tre nomadi

Derubano una donna in centro: denunciate tre nomadi
Ricevi gratis le news
10

Tre nomadi sono state fermate dalla Polizia in centro dopo un borseggio: hanno sfilato il portamonete dalla borsa di una signora, abbandonandolo poi nei bagni di un bar del centro. Il bottino? Circa 100 euro.
Alla scena - avvenuta attorno a mezzogiorno in via Carducci - ha assistito un cittadino che ha chiamato il 113. Le Volanti hanno bloccato tre cittadine bulgare: una minorenne (è nata nel 1993), le altre hanno 31 e 36 anni.
Dopo una breve attività di indagine gli agenti hanno accertato le responsabilità delle tre nomadi. Dopo essere state identificate in questura, le donne sono state denunciate per furto con destrezza. Dopo essere state schedate, sono state allontanate dal comune di Parma. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    25 Marzo @ 22.52

    Piero ti rispondo dicendo che non tutti i rom sono ladri, io ne conosco qualcuno che è di etnia rom che vive a parma e non ruba, come non tutti i nazisti sono assassini, io non sono nazista, non condivido le loro idee ma molti non strapperebbero nemmeno un capello ad un ebreo. Per Tanzi penso che si possa parlare per portare un metro di giudizio sull'entità della pena a seconda della gravità del reato.

    Rispondi

  • ParmigianoFiero

    25 Marzo @ 10.07

    Maurizio, non stiamo parlando di Tanzi in questo articolo, che vada condannato e che DEBBA pagare sono d'accordo anche io ma in questo contesto non c'entra nulla. Poi, riguardo i nomadi, rom o zingari. Attenzione! Queste persone si comportano in questo modo perchè secondo il loro modo di vedere è questo lo stile di vita da adottare. Per loro il lavoro è qualcosa di vergognoso. Non so se rendo l'idea. Non si tratta di discorsi di razza DNA o altri deliri, si tratta di una sottocultura nella quale essi pretendono di vivere come PARASSITI (voglio vedere chi può negare tale termine!) nella nostra società. Si può essere tolleranti con chi pretende di fare ciò che vuole ai nostri danni? Come si può lanciarsi in loro difesa? Una cosa è dire: "quella persona ha la pelle scura allora è cattiva", frase senza nessuna logica. Una cosa è dire: "quelli sono rom e dobbiamo stare attenti perchè non portano nulla di buono", tale frase ha fondamento nei fatti. La questione, non è che tra i rom, ci sono dei lari. Il punto è che tutti i rom, per il loro modo di concepire la vita, SONO LADRI! Anche i nazisti avevano il loro modo di concepire il mondo, ebbene, possiamo dire che tutti i nazisti sono assassini? Secondo me si, oppure dobbiamo portare rispetto anche per le loro idee? Le persone non si giudicano dal colore della pelle, dal DNA ecc... si giudicano dalle azioni che compiono, se questi individui rubano e non lavorano, mandano donne e bambini a mendicare per poi andare in giro in mercedes, come possiamo essere tolleranti? Almeno rubassero in casa di Tanzi, magari... Inceve vanno a rubare in casa dell'operaio che da 40 anni vota comunista... E poi c'è gente che si getta in loro difesa etichettando gli altri come razzisti. Andiamo bene...

    Rispondi

  • Geronimo

    24 Marzo @ 21.43

    Ricordiamoci che abbiamo un uomo che probabilmente è stato uno degli artecifi del più grosso crack in italia, che ha rovinato o contribuito a rovinare intere famiglie che non si farà più un solo giorno di carcere e non pagherà economicamente nulla di quanto ha sottratto. Partiamo da questi presupposti e ragioniamo sulla pena. Secondo te nadia quanto dovrebbero dare di pena a queste nomadi? e quanto a uno che ha fatto un crack da circa 13 miliardi di euro?

    Rispondi

  • www.gazzettadiparma.it

    24 Marzo @ 21.05

    Per menokebabpiuanolini - Si sbaglia, il sig. Mauro è uno dei tanti lettori che commentano assiduamente gli articoli del nostro sito. Non è un personaggio "creato ad arte" come dice lei, bensì una persona. Per quanto riguarda il fatto che a volte non passino commenti con parole come "olio di ricino" e simili... non è censura (che, va ricordato, era un'altra delle caratteristiche di quel Ventennio di cui lei parla). Sono stati eliminati messaggi in cui si inneggia alla violenza usando certi metodi, appunto.

    Rispondi

  • gianluca

    24 Marzo @ 20.45

    SEcondo me il Sig Mauro è appositamente creato ad artifizio per stuzzicare i commenti di coloro che (come il sottoscritto) non è troppo felice di vedere gli extracomunitari in giro. Non c'è altra spiegazione. Un accorato appello alla gazzetta: purtroppo gli episodi di violenza commessi da extracomunitari sono ormai all'ordine del giorno. E i commenti a sfondo razzista non si contano più: Per una volta, anche per semplice test, non censurate nulla. Inserendo le mail personali di fianco al nome di chi commenta, ogni commentatore si rende responsabile per ciò che scrive. Non censurate le parole REGIME, OLIO DI RICINO e qualsiasi commento che ricorda il ventennio. Non cìè nulla di male. Soprattutto questi esseri (come le zingare che hanno derubato la donna in centro) dovrebbere vedere davanti ai loro occhi le camicie nere marciare: e passerebbe loro la voglia di rubare.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"