13°

28°

Parma

La Fondazione Cariparma in campo per la città d'arte

La Fondazione Cariparma in campo per la città d'arte
Ricevi gratis le news
0

 Stefania Provinciali

Quattro progetti per Parma città d’arte: una postazione informatica per la visita virtuale del Battistero, l’acquisizione dei 429 scarabei sigillo egizi della collezione Magnarini, l’acquisizione della biblioteca d’arte di Roberto Tassi, le celebrazioni dei 250 anni della morte di Luisa Elisabetta di Borbone, la duchessa che fece di Parma una capitale europea. 
La Fondazione Cariparma ha rinnovato il proprio impegno in ambito culturale con alcuni precisi interventi legati alla storia monumentale, artistica ed umana della città, frutto di una progettualità a lungo termine portata avanti assieme ad istituzioni, enti locali e associazioni, affinché «Parma città d’arte» possa confrontarsi con gli standard italiani ed europei. Questi i significati dei progetti presentati ieri a Milano, nella sede del Touring Club Italiano, in una sala gremita. «In particolare il ruolo della Fondazione, oltre ad un impegno meramente economico ambisce ad essere volano culturale, facilitando e stimolando il rafforzamento di una identità artistica e turistica fatta di unicità e tradizioni» ha detto il presidente, Carlo Gabbi. L'incontro milanese realizzato in collaborazione con il Touring Club Italiano, è stato introdotto da Marco Berchi, direttore di Qui Touring. «Parma - ha sottolineato - è uno degli esempi più specifici della varia ed articolata civiltà italiana che lega tesori artistici e monumentali al gusto, al buon vivere, alla tavola». Don Alfredo Bianchi, direttore dei Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi di Parma, è entrato nei particolari dell’informatizzazione del percorso di visita del Battistero, che recupera anche un corpus di immagini storiche del restauro. «Un grande schermo ed un software appositamente progettato rendono consultabili dai visitatori nel vicino Museo Diocesano gli affreschi dell’interno in una visione impensabile e ricca di particolari». I 429 scarabei sigillo egizi della collezione Magnarini, nota a livello internazionale, acquistati dalla Fondazione e concessi in comodato gratuito al Museo Archeologico Nazionale di Parma, ha dato grande visibilità al Museo stesso che quest’anno compie 250 anni, uno tra i più antichi d’Italia e d’Europa. «Solo nel mese di febbraio sono state 1706 le presenze, un numero più che consistente» ha sottolineato Roberta Conversi, responsabile della sezione egizia, dove i preziosi scarabei sigillo sono stati collocati e sono visibili nella loro completezza grazie all’installazione di un totem con navigazione digitale a touchscreen. 
Ivo Iori, preside della Facoltà di Architettura dell’Università di Parma ha ripercorso la storia della biblioteca d’arte di Roberto Tassi. «L'acquisizione da parte della Fondazione ha evitato la dispersione di una biblioteca che raccoglie tra gli altri libri sullo studio dei pittori americani dell’Ottocento ed è una delle più importanti sull'Impressionismo con molte prime edizioni. Una volta catalogata ed informatizzata, sarà posta a disposizione del pubblico nella Facoltà di Architettura». La Fondazione sta poi creando le premesse per un grande evento espositivo e celebrativo tra Parma e Parigi, intorno alla figura di quella che per i parmigiani resterà sempre, la «Grande Babet», dal nomignolo che diede a Luisa Elisabetta il padre, Luigi XV di Francia. Lei, sposa di don Filippo di Borbone, fu donna di grande intelligenza, capace di fare di Parma, una capitale europea. 250 anni fa la sua scomparsa, ricorrenza che la Fondazione Cariparma, come ha spiegato Carlo Mambriani docente di Storia dell’Architettura all’ateneo parmense, ha deciso di ricordare con una serie di manifestazioni, fra convegni di studio e mostre. Le celebrazioni, già avviate, avranno come prossima tappa la mostra «Fuochi di gioia e lacrime d’argento. Apparati effimeri e memorie a stampa», che sarà allestita dal 10 aprile al 16 maggio a Palazzo Bossi Bocchi, con molte sorprese e pezzi rari, per vivere «in diretta», un’epoca d’oro. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

IL FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno