17°

29°

Parma

Il muro di silenzio che rischia di uccidere la scuola

Ricevi gratis le news
0

Prima di provare a ragionare (si spera) un po' seriamente, qualche dato. Secondo l’ultimo rapporto di CittadinanzAttiva sui comportamenti violenti a scuola, il 51,5% degli studenti italiani ha assistito ad episodi di violenza nel proprio istituto. Mentre il 37% (più di uno su tre) ammette di esserne stato direttamente vittima. Un terzo degli intervistati confessa poi di non intervenire mai di fronte a una aggressione contro un proprio compagno. E la percentuale sale al 71% fra i testimoni di episodi di vandalismo scolastico. Fermiamoci pure qui. E domandiamoci: cos’è questa storia secondo cui qualcuno (cioè i giornali e chi ci scrive sopra) vorrebbe «criminalizzare» la scuola in genere e, nella fattispecie, questo o quell’istituto di Parma? Ormai, è un coro indistinto di «Basta accuse alla nostro liceo» e di «Tacete voi che parlate senza conoscere la situazione dal di dentro». Ma a colpire maggiormente è questa unità davvero insolita fra studenti, corpo docente e genitori nel dichiarare (con tono sommamente scocciato e fiero): «Qui da noi va tutto che è una meraviglia. Semmai siete voi giornalisti a inventarvi, come al solito, i problemi». Ebbene sì. A noi sembra proprio un «problema» il fatto che, nel giro di tre mesi, due ragazzi del medesimo istituto siano finiti il primo ammazzato a coltellate e l’altro pestato selvaggiamente da un altro studente «esterno» sul conto del quale, per altro, è subito scattata una grottesca gara al «Ma non frequentava più la nostra scuola». A noi sembra un «problema» che, sempre nello stesso periodo, un liceale parmigiano per di più rappresentante di istituto sia stato pescato con la droga nello zaino e quindi denunciato per spaccio. Non troppo tempo fa, venne promosso proprio a Parma un interessante progetto anti-bullismo che coinvolse una decina di istituti superiori della città e della provincia. Adesso, tira tutta un’altra aria. Vedasi l’ormai famoso «Ma l’omicidio è avvenuto fuori dalla nostra scuola» pronunciato con il povero Guri ancora riverso nella neve orrendamente macchiata del proprio sangue. Cui ora fa seguito una nuova puntata della fortunata serie «Giù le mani dalla nostra scuola» fatta di battute altrettanto sconcertanti e auto assolutorie, tipo: «L’aggressore è venuto da fuori» e «Tutto è avvenuto in orario extra-scolastico». Che bella consolazione! E che meraviglia scoprire che, a «danneggiare irreparabilmente» l’immagine della scuola, sarebbe proprio chi ha il compito e insieme il dovere di dare le notizie. Come quella che ha per protagonista Alessandro di Civitavecchia, aggredito nel corridoio della sua classe ma in «orario extrascolastico» da un terzetto di compagni e salvato per un soffio dopo un intervento durato cinque ore. Oggi, Alessandro è tornato a scuola (un’altra), ma non ha più la milza. Mentre la polizia ha scoperto che quelli che l’avevano ridotto in fin di vita terrorizzavano da tempo l’istituto senza che però gli insegnanti se ne fossero mai accorti. Domanda finale: di quanti altri Guri e di quanti altri Alessandro dovremo ancora scrivere, prima che il muro di omertà e di novello conformismo che ormai sembra dominare le nostre scuole cominci finalmente a incrinarsi?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

5commenti

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse