19°

29°

Parma

Speciale - Barriere architettoniche: la "lotta" prosegue, ma restano i disagi. Accessibilità ancora "a rischio" in condomini, negozi e bus

Speciale - Barriere architettoniche: la "lotta" prosegue, ma restano i disagi. Accessibilità ancora "a rischio" in condomini, negozi e bus
Ricevi gratis le news
10

"Sfoglia" la videogallery: I due lati delle barriere

di Andrea Violi

Un ascensore nella Temporary station per aiutare i disabili entro metà aprile. Poi una campagna per sensibilizzare le persone a non "rubare" il parcheggio riservato ai disabili. E dal mese di maggio, il Disability Manager nell'organico del Comune. L'assessore Giovanni Paolo Bernini promette nuovi sviluppi nelle politiche contro le barriere architettoniche in città.
Basta un gradino per alzare una barriera architettonica. Per una persona in sedia a rotelle un gradino è un ostacolo, entrando in un negozio, su un autobus senza pedana o magari un monumento senza scivoli. Per i non vedenti, poi, ci sono barriere ambientali, se - ad esempio - non hanno le scritte in braille o aiuti audio, anche in tanti luoghi pubblici. A Parma c'è impegno, ma quella contro le barriere architettoniche è una lotta che vede aprirsi sempre nuovi fronti.
Dopo l'inchiesta dello scorso luglio, Gazzettadiparma.it torna sull'argomento, con interviste e una prova sul campo, perlopiù in versione video.
Abbiamo intervistato Bruna Bucci Guerra (presidente dell'associazione Alba) e, all'Unione dei ciechi e degli ipovedenti, il presidente Michele Fiore e il consigliere Gian Pietro Illari. Abbiamo dato voce all'assessore Giovanni Paolo Bernini. Infine abbiamo fatto una prova sul campo, per mostrare ancora una volta quali sono i problemi più frequenti che chi ha difficoltà a muoversi può incontrare. A Parma come in altre città.
Abbiamo realizzato un servizio con diverse interviste che, per motivi tecnici, è stato suddiviso in quattro videogallery.

INDICE del video "I due lati delle barriere"
Bruna Bucci Guerra, presidente di Alba - GUARDA IL VIDEO
"I casi più frequenti di barriere architettoniche? Scale per arrivare agli ascensori, anche in edifici nuovi, balconi troppo alti. Irregolarità anche nel nuovo pronto soccorso. Persino nei progetti di edifici nuovi ci sono irregolarità, da rettificare in seguito. Il nostro voto a Parma come città accessibile? Fra il cinque e il sei. Anzi... più sul cinque!".

Giovanni Bernini, assessore - GUARDA IL VIDEO
Continua l'impegno del Comune contro le barriere architettoniche. "Abbiamo fatto un patto con i progettisti, che lavorano con noi solo se rispettano le norme in materia. D'altronde, è anche nel loro interesse. In più, abbiamo liberalizzato le norme sugli ascensori". L'accessibilità della stazione ha fatto discutere e Bernini - in contatto con Stu Stazione e Ferrovie - assicura che entro due settimane arriverà una risposta su un ascensore da installare nella Temporary station (ascensore tra l'altro previsto fin dal progetto originario, all'epoca della giunta Ubaldi). E' prevista anche una campagna informativa, con un messaggio forte per far riflettere gli automobilisti indisciplinati che rubano il posto nelle strisce gialle riservate ai disabili.
E' stato fatto il Libro bianco e tra i frutti di questo lavoro c'è la figura del Disability Manager: un dirigente comunale ad hoc per tutti i problemi sulle barriere architettoniche. Dopo un corso di formazione all'Università cattolica di Milano, a Parma il Disability Manager entrerà in organico a fine maggio. Altre città se ne doteranno, fra le quali Roma.

Michele Fiore e Gian Pietro Illari, Unione italiana ciechi - GUARDA IL VIDEO
Parma è una città accessibile, anche se restano "barriere ambientali". L'accessibilità cala di gran lunga sugli autobus.
In pratica, l'autonomia è lontana: a chi è «diversamente abile» serve molto spesso un accompagnatore. Il problema è particolarmente acuto per i non vedenti. L'Unione ciechi di Parma, fino al 2009, aveva quattro giovani che svolgevano il Servizio civile. Aiutavano i non vedenti a fare passeggiate, a fare la spesa o ad andare a casa di amici. Nel novembre 2009 il mandato dei quattro giovani è terminato e fino al prossimo settembre lo Stato non ne manderà altri. L'associazione lancia un appello ai parmigiani, affinché svolgano volontariato a favore dei ciechi. Come sottolinea il presidente Michele Fiore: «L'elemento umano è fondamentale».

Una prova sul campo in centro a Parma - GUARDA IL VIDEO
Marco Boni, 39enne in sedia a rotelle a causa della spina bifida, ha aiutato Gazzettadiparma.it a fare un test in centro. Abbiamo ripetuto l'esperimento, dopo quello del luglio 2009. Questa volta Marco, il cronista e l'operatore video hanno preso il bus dal parcheggio scambiatore est, scendendo in via Mazzini. Un giro in Oltretorrente, poi su verso la stazione. E da viale Mentana, di nuovo allo scambiatore. Ancora una volta, abbiamo voluto mostrare in modo chiaro una serie di problemi ai quali i disabili vanno incontro ogni giorno, senza voler dare "pagelle" o fare polemiche.

Abbiamo intervistato anche Beatrice Bocchi di San Secondo: ascolta l'audio
La Bocchi ha 51 anni e da quando ne aveva 30 è in sedia a rotelle a causa di un incidente stradale. Ha un passato da amministratrice pubblica a San Secondo e ha partecipato a diverse competizioni di handbike. Con il marito ha viaggiato in diversi Paesi europei e spiega: "Ho trovato meno barriere architettoniche sui fiordi norvegesi e in Islanda che nella pianura padana".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • paola

    30 Maggio @ 06.55

    in via rismondo c'è il centro diurno per anziani.Avete provato a percorrerlo sul marciapiede con una sedia a rotelle?I marciapiedi sono dissestati e si è costretti ad andare in mezzo alla strada.Sono anni che questi marciapiedi sono così.Il comune può fare qualcosa?Da lì però non passa il giro d'Italia

    Rispondi

  • Daniele Leonardi

    13 Aprile @ 15.43

    personalmente sto vivendo un'esperienza lavorativa che mi ha chiarito come l'innovazione tecnologica rivoluziona la mobilità all'interno della casa... porte, finestre, ascensori, luci... possono essere gestiti con il telefonino ed anche con la sola voce. Purtroppo c'è tanta ignoranza e disinformazione prodotta dagli stessi operatori del settore. Ho fatto uno studio sui costi e i risultati sono molto incoraggianti. Daniele Leonardi, Vividomotica

    Rispondi

  • Ermanno

    13 Aprile @ 09.02

    Credo non esista nulla di più vigliacco dell'uso dei permessi per gli invalidi da parte di chi invalido non è. Un mio vicino di casa (centro storico) piazzava tutte le sere il suo fuoristrada nelle righe gialle, estraeva il suo bel permesso arancione e se ne andava. Mai visto trasportare un invalido in tre anni. Ho segnalato la cosa ma i vigili mi hanno risposto che l'unica possibilità era quella di coglierlo in flagrante, quasi impossibile fargli una multa e ritirargli il permesso.

    Rispondi

  • Daniele Leonardi

    13 Aprile @ 07.32

    personalmente sto vivendo un'esperienza lavorativa che mi ha chiarito come l'innovazione tecnologica rivoluziona la mobilità all'interno della casa... porte, finestre, ascensori, luci... possono essere gestiti con il telefonino ed anche con la sola voce. Purtroppo c'è tanta ignoranza e disinformazione prodotta dagli stessi operatori del settore. Ho fatto uno studio sui costi e i risultati sono molto incoraggianti. Daniele Leonardi, Vividomotica

    Rispondi

  • Geronimo

    12 Aprile @ 19.35

    Non è molto pertinente ma lo posto quì, oggi sono andato in centro in scooter, l'ho fatto perchè con i tempi ristretti dovrei prendermi dei permessi lavorativi utilizzando l'autobus mangiandomi tutte le ferie quindi meglio lo scooter. Ho parcheggiato a circa 500 metri dal luogo dove dovevo andare perchè suli posteggi degli scooter erano parcheggiate delle macchine. Sono passate ben 4 pattuglie della polizia municipale e nessuna multa. Molto divertente poi la scena dei due ausiliari infomobility che fermi davanti ad un'auto sulle strisce blu aspettavano scattasse l'ora per fare la multa. Ok multare chi sgarra anche se forse per un minuto è un pò troppo però non sarebbe meglio occuparsi anche (e a maggior ragione) delle macchine che sono parcheggiate fuori posto o sugli stalli per invalidi o peggio ancora con chi ha permessi invalidi falsi? Se non sbaglio tra l'altro per gli invalidi non esiste un limite di cilinfìdrata o potenza per l'auto?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Prime nozze gay all'ombra della corte di Elisabetta

GRAN BRETAGNA

Prime nozze gay all'ombra della corte di Elisabetta

Bimba batterista

giappone

La bimba che suona i Led Zeppelin (Bonham) è impressionante Video

Dolce & Gabbana riportano in passerella Monica Bellucci e Naomi Campbell

MODA

Dolce & Gabbana riportano in passerella Monica Bellucci (a 53 anni) e Naomi Campbell (48) Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

Lealtrenotizie

Si schianta in auto e svanisce nel nulla: si cerca un 25enne di Rivalta

PONTE ENZA

Trovato vivo a San Prospero Cristopher Delbono

12 tg parma

Il raduno provinciale degli alpini a Noceto Video

ozzano taro

Incidente all'alba, 6 feriti. Due giovani ricoverati

ANTEPRIMA GAZZETTA

Vigili, il bilancio di un anno: oltre 1200 interventi per incidenti

Parma calcio: i movimenti di mercato. Noceto: adunata degli alpini. Al Tardini i campioni dei videogames. San Giovanni: il culto delle tortellate

serie a

Parmamercato: Viviano verso la firma. Tutte le trattative - Video

massese

Guarda che sorpasso folle sulla tangenziale di Langhirano

3commenti

12 tg parma

Festival della parola: tre giorni alla Corale Verdi in ricordo di Luigi Tenco Video

parma

Tenta il furto al Bricoman e picchia uomo della security: in fuga, preso dai carabinieri

vigili del fuoco

Tragedia sfiorata in Pilotta, cade un mattone dal tetto sul marciapiede

1commento

carabinieri sorbolo

Furti a scuola e nelle case: arrestati due fratelli, i ladri di pc

4commenti

non solo tifo

"Toscanini" e i tifosi del Parma donano un'altalena per disabili a San Severino

Circolo coordinamento e Danè

LA STORIA

30anni di Erreà: un brand parmigiano sulla scena mondiale

maleducazione

Rifiuti abbandonati accanto ai cestini in piazzale Rondani Gallery

IL CASO

Fidenza, «nessun profugo nella casa di via XXIV Maggio»

4commenti

Scuola

Vandali scatenati. Devastata anche la «Salvo D'Acquisto»

3commenti

La storia

In fuga da Padova in bici e in treno 14enne arriva a Berceto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

ECONOMIA

Quota 100? Come cambiano le pensioni. L'inserto del lunedì

ITALIA/MONDO

Iraq

Angelina Jolie si commuove tra le rovine di Mosul Video

FISCO

Ci siamo: ultimo giorno per Imu e Tasi miniguida

SPORT

MONDIALI

Brasile, solo un pareggio con la Svizzera

play-off

Palloni in campo e invasione (Video) ricorso Palermo sul match di Frosinone

SOCIETA'

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

LA PEPPA

La ricetta Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

MOTORI

Elettrica

Silenzio, arriva Jaguar i-Pace: il Suv a zero emissioni

PROVA SU STRADA

Peugeot 3008 1.6 BlueHDi, al volante del Suv del Leone

2commenti