18°

28°

Parma

Da Parma andavano a rapinare a Piacenza e Bologna, "perchè qui li prendete sempre": arrestati

Da Parma andavano a rapinare a Piacenza e Bologna, "perchè qui li prendete sempre": arrestati
Ricevi gratis le news
16

L'idea era "giusta" (per modo di dire, ovviamente): dovendo effettuare delle rapine in banca, meglio evitare Parma , dove troppo "spesso" , almeno dal loro punto di vista, i rapinatori vengono arrestati dalle forze dell'ordine.Così, due napoletani residenti in città hanno agito a Piacenza (colpo da 76mila euro, con i dipendenti sequestrati per un'ora) e a Bologna. Ma la Squadra Mobile si è rivelata anche squadra da trasferta: ecco la ricostruzione.

 

 

Le indagini e gli arresti - La squadra mobile di Parma, in collaborazione con i colleghi di Piacenza, ha arrestato due rapinatori di origini campane responsabili del 'colpò messo a segno nella filiale Carisbo di Piacenza il 30 giugno del 2009.

Si tratta di Daniele Angelone, napoletano di 34 anni e di Fabrizio Silvestri, anch’egli napoletano di un anno più vecchio. I due erano stati segnalati dalla squadra mobile di Bologna nei primi giorni del giugno dello scorso anno perchè indiziati di una rapina avvenuta nel capoluogo emiliano. La Questura bolognese aveva inviato agli uffici investigativi della regione i fotogrammi che ritraevano gli autori di una rapina in banca ripresi dal circuito di videosorveglianza.

I due napoletani il 30 giugno seguente avevano messo a segno un’altra rapina a Piacenza. Silvestri aveva adottato, al fine di non farsi riconoscere, un accorgimento elementare ma efficace: aveva cambiato drasticamente acconciatura, tagliandosi i capelli che prima teneva raccolti in un codino e cambiandone anche il colore. Dopo la rapina di Piacenza (che ha fruttato circa 73.000 euro) i rapinatori si erano allontanati dall’Emilia-Romagna assieme alle rispettive famiglie.

Le ricerche sono continuate nel Napoletano ma senza esiti. Una volta tornati in Emilia, e precisamente a Parma, i due sono stati sottoposti a rilievi fotodattiloscopici da parte degli agenti della Questura ducale e in seguito nei loro confronti è stata adottata un’ordinanza di custodia cautelare in carcere da parte del gip del tribunale di Piacenza. I due sono stati arrestati ieri mattina con l’accusa di rapina pluriaggravata e sequestro di persona in concorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • michele

    15 Aprile @ 14.23

    Che queste cose riguardino tutti è fuori di dubbio, tant'è vero che ne stiamo parlando qui a Parma. Un altro problema è che io Saviano l'ho letto e ascoltato, ma mentre io lo guardavo su rai3 la MAGGIORANZA dei meridionali VOTANTI guardava il grande fratello e 'cantanapule' (o equivalenti), e se gli vai a chiedere qualcosa ti docono che la mafia è a Milano e che Saviano è un 'omm'emmerd' (o similare).

    Rispondi

  • Geronimo

    15 Aprile @ 08.39

    Edi in alcune zone del sud si riesce, non tutto il sud è marcio come non tutto il nord è pulito, purtroppo chi va a fare affari la va spesso in zone "inquinate" e non penso lo facciano senza sapere. Per le fabbriche del nord che vanno in Romania ok (anche se purtroppo ci penalizza a noi italiani) ma quello che sta sui coglioni è il fatto che io imprenditore (sud o nord non importa, sempre io ladro sono a mio parere) impianto una fabbrica al sud prendendo i soldi europei e dopo i 5 anni di garanzia dismetto la fabbrica spostandola in romania a costo quasi zero perchè le atrezzature che l'europa mi ha dato le trasferisco nella mia nuova fabbrica lasciando in italia una marea di disoccupati. Annn:l quello che preoccupa è il silenzio, quando cala il silenzio su queste cose è il momento peggiore perchè la malavita si riorganizza. Anche i recenti arresti nel casertano sono solo un cambio generazionale dove la mafia consegna i capi storici allo stato, ne nomina di nuovi che con la complicità dello stato continuano nei loro loschi affari. In questo modo è caduta gente come falcone o borsellino o dalla chiesa

    Rispondi

    • andrea

      15 Aprile @ 09.40

      Bisogna perciò parlarne............è quello che ha cercato di far capire Saviano:parlarne con dati di fatto e soprattutto smetterla di "additare"i meridionali.Certe cose ripeto RIGUARDANO TUTTI!

      Rispondi

  • michele

    14 Aprile @ 13.00

    Veramente in Romania ci vanno anche le fabbriche del nord, per una dannatissima "legge di mercato", ma secondo te senza l'accordo con la mafia tu riusciresti ad impiantare al sud una fabbrica così grossa da prendere i contributi europei, quando i meridionali onesti non possono nemmeno aprire un negozio senza farselo bruciare se non pagano il pizzo?

    Rispondi

  • andrea

    14 Aprile @ 12.41

    Ma perchè si continua a fare il discorso "Nord e Sud"?Ormai siamo tutti nella stessa barca: il miraggio di un Nord migliore esiste solo per pochi.........la barca sta affondando per TUTTI!!!!

    Rispondi

  • Geronimo

    14 Aprile @ 12.01

    E le fabbriche del nord che impiantano fabbriche al sud prendendo i contributi europei e stranamente dopo 5 anni chiudono tutto trasferendo il tutto in Romania? colpa della mafia?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"