12°

26°

Parma

Caso Bonsu, il Comune si costituisce parte civile - Prime richieste: 3 anni e 4 mesi per Frattini, 2 anni per Villani

Ricevi gratis le news
12

E' stata accolta la richiesta di costituzione quale parte civile presentata dal Comune di Parma nel corso dell’udienza preliminare del processo ai dieci vigili coinvolti nel pestaggio di Emmanuel Bonsu, il ragazzo ghanese arrestato per errore dai vigili di Parma nel settembre del 2008.
La richiesta è stata presentata dal nuovo legale del Comune, l'avvocato Pier Luigi Collura che ha sostituito Antonino Tuccari. Tutti gli avvocati dei dieci vigili coinvolti e i legali di parte civile del ragazzo si sono opposti inutilmente alla costituzione dell’Amministrazione comunale di Parma come parte civile, sostenendo l’incompatibilità del ruolo (soggetto danneggiato) con quella di responsabile civile che il Comune già ricopriva nel giudizio. Il Gup Maria Cristina Sarli, con un’ordinanza che ha richiesto due ore in camera di consiglio, ha invece ritenuto compatibile il doppio ruolo in giudizio sulla scorta di una precedente decisione in tal senso assunta nell’ambito di un procedimento risalente a qualche mese fa.
In udienza ha presentato istanza di patteggiamento uno dei dieci agenti, Ferdinando Villani (che all’inizio dell’inchiesta era finito ai domiciliari). Il suo legale, Luigi De Giorgi, ha proposto una pena di due anni di reclusione. Ha chiesto invece l'abbreviato l’agente Marcello Frattini (anch’egli finito ai domiciliari in avvio di indagine). Per lui la pm Roberta Licci ha proposto una pena di tre anni e quattro mesi di reclusione. Domani è attesa la discussione sulla proposta di rito abbreviato, che comporta una riduzione della pena di un terzo, mentre giovedì il giudice quasi certamente deciderà. I due agenti si sono presentati in aula con una proposta di risarcimento di 5.000 euro a testa che è stata respinta dai legali di Emmanuel Bonsu perchè «totalmente inadeguata» e perchè «non accompagnata da una lettera di scuse». Per gli altri otto agenti accusati tra l’altro di sequestro di persona, percosse, falso, insulti razziali, la pm Licci ha chiesto il rinvio a giudizio.
«Non è incompatibile a mio modo di vedere la doppia veste che il Comune ricoprirà nel processo – ha spiegato al termine dell’udienza l’avvocato dell’Amministrazione – il Comune ha certamente subito un danno di immagine ingente. Nel giudizio sono stati prodotti circa 450 articoli di stampa che riportano il caso di Emmanuel Bonsu. Sono convinto che esista una frattura tra quanto contestato ai singoli che sono accusati di reati che esulano dalle responsabilità tipiche di un pubblico ufficiale.Ci sono tante cose che dovranno essere filtrate nel corso dell’attività dibattimentale. Parma è stata certamente danneggiata da questa vicenda e per Parma intendo tutti i cittadini, il Corpo dei vigili e tutti noi. Se ci sono comunque delle responsabilità della pubblica amministrazione – ha concluso Collura – questa siate sicuri che pagherà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pietro

    18 Maggio @ 18.46

    Questo accadeva il il 30/09/2008 "Sette ordinanze. In attesa dell'esito degli accertamenti, è la politica a occupare la scena. Da giorni s'interroga sulle sette ordinanze anti-degrado firmate dal sindaco Vignali sulla scia del decreto Maroni. Ordinanze che colpiscono prostitute, clienti, accattoni, gente che schiamazza e che butta i mozziconi di sigaretta per terra. La scorsa settimana è stato annunciato l'arrivo di un elicottero, unità cinofile, diciotto nuovi agenti e manganelli per i vigili urbani. Ma ci si interroga sull'opportunità di affidare a questi ultimi compiti di polizia, per i quali non sono adeguatamente preparati Il risultato è stato questo :caso Bonsu e qualcuno del comune vuole costituirsi parte civile??

    Rispondi

  • Geronimo

    18 Maggio @ 11.05

    Beh il Comune non poteva chiudere tutto all’epoca perchè i reati commessi sono gravi e la giustizia deve fare il suo corso. Anche sul risarcimento penso sia meglio aspettare perchè sappiamo tutti come sono andate le cose ma mettiamo il caso (improbabile) che le cose siano andate diversamente cosa si fa un altro processo per restituire i soldi? Un altro per danno di immagine? L’unica cosa è assurdo lo scarica barile perchè ad oggi non sappiamo chi sia il colpevole, ok le stronzate razziste che hanno fatto questi coglioni con le foto ma penso che i maltrattamenti siano stati ordinati da qualcuno e che quel qualcuno non si vuole individuare. All’epoca si dimise l’assessore Monteverdi, forse il meno coinvolto ma fu l’unico che si dimise

    Rispondi

  • Dario

    18 Maggio @ 10.10

    Eh si, signor Mario. Specialmente quelli che lavorano nei nostri campi e nelle nostre fabbriche SOTTOPAGATI, senza diritti, per produrre i NOSTRI beni materiali. Hanno davvero sempre ragione. Ma nessuno gliela da.

    Rispondi

  • PAOLO

    18 Maggio @ 10.02

    Manzoni scrive nei promessi sposi:" NON SI PUO CANTARE E PORTARE LA CROCE", o una cosa o l'altra, il comune che chiede di essere ammesso come parte civile è veramente la comica finale, I vigili si sono comportati molto probabilemnte secondo quello che è il clima che i loro superiori hanno creato ( carta di parma, vigili- sceriffo, tolleranza zero, etc. etc.) ma come sempre queste cose vanno a finire nello stesso modo, si è forti con i deboli e deboli con i forti, per non parlare della continua, ripetuta e ormai senza fine figuraccia che Parma sta facendo su tutti i TG nazionali. .

    Rispondi

  • maria

    18 Maggio @ 10.01

    Sono pienamente d'accordo con quanto espresso da BIBI. L'amministrazione comunale si è solo preoccupato della brutta immagine avuta alle tv nazionali. Meglio sarebbe stato chiudere la faccenda risarcendo Bonsu chiedendogli scusa e avviare una indagine disciplinare interna all'amministrazione per individuare eventuali errori compiuti sia da parte degli agenti che dei dirigenti/amministratori interessati.

    Rispondi

    • marco lisi

      18 Maggio @ 09.00

      bravo comune prima gli mandi a fare quegli interventi antidroga per vantarti sul giornale poi per una semplice colluttazione rovini dieci persone e gli chiedi anche i danni vergogna

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Ladri scatenati a Felino, settimana di furti in paese

12Tg Parma

Ladri scatenati a Felino: settimana di furti in paese

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri Video

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

3commenti

PARMA CALCIO

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club" Video

1commento

PARMA

Spaccio in Oltretorrente, i residenti: "Chiediamo l'identificazione dei clienti" Video

7commenti

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

3commenti

brescello

Spray urticante in faccia al venditore per non pagare l'iPhone: in carcere 26enne

Il giovane aveva risposto a un annuncio online

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

2commenti

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

PARMA

Proges, positivo il bilancio 2017. Michela Bolondi alla presidenza

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

1commento

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

1commento

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

5commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

LUBIANA

Il corpo trovato in un fiume in Slovenia è di Davide Maran, 26enne di Ferrara

cattolica

Ceffone al figlio che fuma uno spinello: padre denunciato

SPORT

FORMULA UNO

Mercedes davanti a tutti: non è solo questione di gomme

calcio

Mondiali, Puyol censurato dalla tv iraniana: ha i capelli lunghi

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

Piacenza

Capriolo incastrato fra le sbarre: lo liberano i vigili del fuoco Video

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse