18°

28°

Parma

"Pronto soccorso, tutto da rifare"

"Pronto soccorso, tutto da rifare"
Ricevi gratis le news
47

Monica Tiezzi

Il pronto soccorso «open spa­ce » è «fallimentare»: è un luogo caotico dove si lavora male e do­ve non si garantisce privacy ai pazienti, è un progetto «calato dall'alto» senza sentire i diretti interessati, e occorre rivedere «spazi, modelli organizzativi e personale».

A poco più di tre mesi dal­l'inaugurazione della struttura di via Abbeveratoia (il taglio del nastro è stato il 16 febbraio, ma il reparto è diventato operativo due giorni dopo), 77 operatori del pronto soccorso scrivono al direttore generale dell'ospedale Maggiore Sergio Venturi - e per conoscenza, fra gli altri, a sin­daco, presidente della Regione e direttore del pronto soccorso ­per lamentarsi di come vanno le cose nel nuovo ps.

«La scelta dell'open space e la conseguente modalità operativa cui la stessa ci costringe ci è per­venuta ‘dall'alto’. Non siamo mai stati interpellati, non siamo mai stati coinvolti, ci hanno sempre convocati per ratificare decisio­ni già prese» scrivono 15 su 17 dirigenti medici, 49 su 57 infer­mieri e 13 su 24 operatori so­cio- sanitari, tutti dipendenti dell'Azienda ospedaliero-uni­versitaria a tempo indetermina­to. Il risultato è che i pazienti «vengono esposti a gravi rischi» e i tempi d'attesa per il ricovero «nonostante le promesse conti­nuano ad essere quanto meno ‘imbarazzanti’».
 

Tutti i particolari negli articoli sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pier

    30 Maggio @ 16.45

    Credo che convocare gli ideatori di questo colossale sbaglio non serva a migliorare la cosa,per orgoglio e arroganza non ammetteranno mai i loro errori. E' la solita storia che si ripete,mettiamo a gestire il lavoro persone che non hanno mai lavorato,un pezzo di carta non può certificare la conoscenza e la capacità di organizzare lavori che non sono mai stati svolti. Fate organizzare a chi per anni ha prestato servizio nella struttura ed è a conoscenza,perchè toccata con mano,delle difficoltà che si si presentano. Mandiamo a casa questi manager incapaci che si arricchiscono con soldi pubblici che giustificano i loro lauti stipendi con la responsabilità e che alla resa dei conti non pagano mai per i loro sbagli!! Manca il personale e ognuno di loro percepisce uno stipendio che basterebbe per pagare 50 infermieri. Pretendiamo che si asumano le loro responsabilità e che paghino per i loro errori!!!

    Rispondi

  • demetrio

    30 Maggio @ 11.42

    Complimenti agli operatori del PS per il coraggio di esporsi in prima persona in una denuncia che avrebbe dovuto fare il loro Primario, se non fosse prono ai diktat di chi gli ha dato il posto. Forse sarebbe ora che Parma si riappropriasse della gestione dell'ospedale cacciando a calci in culo questi manager lautamente pagati coi nostri soldi, le cui strategie non hanno niente a che vedere con la salute dei cittadini, Dopo lo sciagurato Giorgi, a cui dobbiamo un aborto di ospedale costato una fortuna, mai finito e nato vecchio, adesso abbiamo questo Venturi che da anni è intento a tirar su muri e appaltare ascensori (!), fregandosene del personale e degli operatori sanitari ad ogni livello, se non quando si tratta di dare una qualche promozione per meriti sindacali o politici (oppure per trovare capri epiatori alla sua inettitudine). Auguriamoci che alla prossima scadenza ce lo tolgano dai piedi che ormai puzza. Ma complimenti, questa volta ironici, anche ai politici e amministratori di Parma, dalla Motta a Villani, per il talento con cui si disinteressano dei problemi dell'ospedale.

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    30 Maggio @ 08.53

    La dote principale che deve avere il manager è "l'ascolto" credo che sia già dal lontano 1992-93 che le decisioni interne all'Azienda Ospedaliera cadano dall'alto, Precedentemente vi era l'abitudine di riunire tutto il personale, illustrare le intenzioni che vi erano ed ascoltare i dipendenti, con il principio di non intralciare o creare ostacoli a chi lavorava con impegno ed assiduità. Spesso le intenzioni rientravano o venivano accolti i suggerimenti. Poi sono arrivati gli illuminati, non ascolatno, sentono solo, ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti!: diritti dei malati calpestati, sperpero di danaro continuo, vedi la scuola per op. sanitari, cantieri edili infiniti, degenti rispediti a casa con molte lamentele, carriera del personale spesso in odore di clientelarismo, personale d'assistenza sempre più oberrato di attività, stanco e demotivato da questa dirigenza a tutti i livelli obsoleta ed incapace di fare il proprio mestiere.

    Rispondi

  • lorenzo

    29 Maggio @ 18.36

    Mi pare strano che un argomento così importante, che vede coinvolta la salute del cittadino ed i propri diritti, passi nel giro di poche ore dalla prima pagina alla terza pagina della cronaca cittadina. Spero non sia dovuto alle tipiche pressioni che i giornalisti devono subire quando, conformemente al proprio lavoro, stilano un articolo che ha come unico scopo quello di informare l'opinione pubblica. Mi auguro che non abbiate ceduto a tali "inviti". Certo è che vedere in prima pagina il concorso per i Parrucchieri (con tutto il rispetto per la categoria) ed in terza pagina un così importante (ma allo stesso tempo scomodo) argomento beh..lascia adito a numerose interpretazioni. Ho letto con attenzione la lettera del Sig. o Sig.ra "ospedale"..è agghiacciante, ma è la pura realtà. Inviterei la redazione a dare maggior spazio e VISIBILITA a questo argomento, magari inviando al Sig. Sindaco, Pietro Vignali, i vari commenti pervenuti alla Vs Redazione, specchio di un crescente malcontento della cittadinanza nei confronti dei vertici (volutamente minuscolo) ospedalieri. Magari il Sig. Sindaco potrà inviare tale documentazione direttamente al Ministro Fazio, bypassando la Regione (organo inutile e responsabile delle nomine dei vertici aziendali), così da creare i presupposti per un rapido ed effettivo cambiamento di una dirigenza che ha affossato, in una decade, l'ospedale della NOSTRA città. Togliamoci dalle p... questi politici travestiti da Medici, purtroppo per loro. ma anche e soprattutto per noi, non sanno nemmeno cosa voglia dire FARE il Medico. Spero che Voi della Redazione accogliate questa mia richiesta, richiesta di un normale cittadino stanco che tutto venga messo sempre tutto a tacere. INVIATE I COMMENTI AL SINDACO E AL MINISTRO, tutti devono sapere cosa sta accadendo all'Ospedale di Parma. Ne va della salute della comunità!

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    29 Maggio @ 18.32

    Ho la netta impressione che tutto lo staff dirigenziale andrebbe sicuramente meglio ad organizzare un salumificio, non una organizzazione volta ai bisogni di persone ammalate! Il probema è gravissimo, la gazzetta tenga informata la cittadinanza.!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

57 annunci di lavoro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

5commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

5commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

3commenti

SERIE A

Parma, che tour de force

FIERA

Il Salone del Camper di Parma si è chiuso con 130mila visitatori

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

2commenti

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

ITALIA/MONDO

A21

Incidente a Piacenza: un morto e tre feriti gravissimi. Due bimbi portati al Maggiore

ROMA

Auto investe pedoni vicino a San Pietro: 4 polacchi feriti

SPORT

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

SOCIETA'

nuoto

Federica Pellegrini: "Credo ancora all'amore ma con meno paranoie"

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design