13°

28°

Parma

"Il no alla metropolitana frutto di visione miope"

Ricevi gratis le news
3

L'ufficio stampa dell'impresa Pizzarotti risponde alle dichiarazioni rilasciate nel corso della trasmissione televisiva «Parma Europa» di giovedì scorso da parte dell'assessore all'urbanistica del Comune, Francesco Manfredi, relative alla decisione di cancellare il progetto della metrotranvia. L'assessore, in quell'occasione, ha spiegato che, ricorda la Pizzarotti, «”l'attuale situazione di crisi globale ha reso necessario rivedere i piani di investimento dell'amministrazione comunale; in secondo luogo, il mantenimento del progetto della metrotranvia avrebbe comportato un costo di circa 6 milioni all'anno, a partire dall'anno in corso, per l'ammortamento del mutuo e il relativo servizio del debito; infine, queste risorse sarebbero state sottratte ai servizi alla persona, ai servizi assistenziali e in genere alle spese correnti a beneficio dei cittadini”».
« L'assessore però - sottolinea l'ufficio stampa della Pizzarotti - rappresenta una visione parziale del problema, che traguarda le decisioni dell'amministrazione a un orizzonte temporale limitato al periodo del proprio mandato. In realtà, gli esborsi iniziali, previsti dal piano economico finanziario del progetto “metrotranvia”, venivano ammortizzati nell'arco della vita intera del progetto, attraverso i vari proventi derivanti dalla gestione futura dell'infrastruttura. In altri termini, gli esborsi iniziali rappresentavano una sorta di anticipazione finanziaria, assorbita successivamente, e in misura assolutamente prudenziale, dai futuri proventi».
«Ancora una volta emerge come la scelta di cancellare il progetto, sia frutto di una visione miope dello sviluppo della città, che valuta i problemi e assume le conseguenti decisioni, in funzione del breve piuttosto che nell'interesse delle future generazioni di cittadini di Parma. A proposito delle strumentali affermazioni dell'assessore circa l'aumento dei costi che sarebbe lievitato in corso di esecuzione, si ricorda nuovamente che la figura del contraente generale è stata istituita dalla legge obiettivo per garantire la pubblica committenza sulla certezza del risultato, in altri termini il contraente generale si assume, garantendolo, l'obbligo di risultato, in quanto integra, in un solo soggetto, tutta la filiera delle attività: dalla progettazione alla direzione dei lavori alla costruzione vera e propria, fino alla messa in esercizio dell'opera, con la formula cosiddetta “chiavi in mano”».
«Solo eventuali cause di forza maggiore avrebbero potuto dar luogo a modifiche dei tempi e dei costi. La natura dei terreni , nella nostra pianura non presenta criticità, lo strato archeologico non era interessato dalla galleria, in quanto il tracciato è collocato più in profondità. Le stazioni sarebbero state ubicate in aree preventivamente indagate sotto il profilo del rischio archeologico. In ogni caso, dal momento che l'opera era finanziata, per la sua componente principale, dai fondi della legge obiettivo, eventuali extra costi per cause di forza maggiore avrebbero trovato copertura nella stessa legge. Inoltre, non si può sottacere la questione del materiale rotabile e la mancata richiesta del relativo finanziamento già ampliamente dibattuta e la curiosa azione di un sindaco che si recava a Roma allo scopo di restituire il finanziamento di un'opera già cantierabile, creando disappunto nello stesso ministro Matteoli. Parlare infine di soldi sottratti al welfare e ai servizi alla persona ci sembra, dispiace dirlo, una forma di ipocrisia che può riscuotere il facile consenso nel cittadino non correttamente informato, mentre ci si dimentica che il lavoro è per eccellenza il primo vero e insostituibile sostegno alle persone».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • franco

    30 Maggio @ 22.17

    AI POSTERI LA SENTENZA. MI STUPISCE CHE LA DITTA SI INTERESSI TANTO DELLA MIOPIA DEL COMUNE: VUOI VEDERE CHE IL VERO PUNTO DOLENS é LA GHIAIA ( ORO GRIGIO, MA LUCCICANTE DI MOLTI DOBLONI ) SCAVANDO TANTO IN BASSO......

    Rispondi

  • Angelo T.

    30 Maggio @ 14.35

    Metropolitana cancellata: visione miope o lungimirante a seconda della parte da cui si vede. Difficile conoscere i numeri veri che avrebbero potuto orientare verso l'una o l'altra direzione il giudizio dei parmigiani che non sono dentro le "segrete stanze" della politica.Di questi tempi certo i progetti "faraonici" non godono di buona stampa. Sarebbe interessante che qualcuno, con intenti onesti, faccesse il confronto con la metropolitana da poco approvata a Brescia e poi ci dicesse le sue conclusioni... Tanto per capire se la giustizia e la professionalità son parole ancora con un senso nel nostro paese.

    Rispondi

  • franco

    30 Maggio @ 14.05

    AI POSTERI LA SENTENZA......STRANO MA HO LA SENSAZIONE CHE LA RISPOSTA DI CUI LA DITTA SI FA INTERPRETE NON DERIVI TANTO DA UNA VISIONE MIOPE PER IL BENESSERE DEI CITTADINI, QUANTO DEI PROPRI. VEDI AD ESEMPIO LA GHIAIA ( ORO GRIGIO ) MA LUCENTE SCAVANDO A QUELLA PROFONDITà.......

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno