13°

28°

Parma

Province e tagli: in Emilia 58 milioni in due anni. Bernazzoli: "Inaccettabile"

Province e tagli: in Emilia 58 milioni in due anni. Bernazzoli: "Inaccettabile"
Ricevi gratis le news
19

 La manovra del governo costerà ai bilanci delle nove Province dell’Emilia-Romagna tagli per 58,2 milioni di euro nei prossimi due anni: 21,8 milioni nel 2011 e 36,4 nel 2012. I conti sono stati resi noti da Vincenzo Bernazzoli, presidente di Upi Emilia-Romagna e della Provincia di Parma, che ha definito la manovra «inaccettabile».
 «La manovra estiva prevista dal Governo per gli anni 2011-2012 – ha affermato in una nota – provoca un ulteriore taglio ai bilanci delle nove Province dell’Emilia-Romagna di oltre 21.800.000 euro per il 2011 e di più di 36.400.000 euro per il 2012 sul totale dei bilanci certificati di oltre un miliardo 335 milioni di euro. E tutto ciò in un momento in cui le entrate proprie delle Province, legate al mercato dell’automobile, dell’Rc auto e dei consumi di energia elettrica, sono calate del 4% rispetto all’anno precedente, mentre i trasferimenti dallo Stato alle Province si sono ridotti del 15%».

«E' una manovra inaccettabile – ha continuato Bernazzoli –  Come hanno giustamente dichiarato il presidente Vasco Errani e i sindaci dell’Emilia-Romagna. Si tratta di una manovra che porta gli enti locali sull'orlo della paralisi e che mette ulteriormente a rischio la grande rete della viabilità provinciale, gia fortemente provata dal maltempo e dalle frane» Il presidente Upi ha ricordato che la crisi colpisce anche i 180 plessi scolastici superiori che accolgono oltre 160.000 studenti, e altri servizi (come formazione professionale e lavoro – centri per l’impiego) erogati alle famiglie e alle imprese. E le Province, per far fronte alla crisi, hanno fatto la propria parte «stanziando oltre 14.000.000 di euro per aiuti alle imprese, e più di 2.700.000 euro di aiuti alle famiglie. Hanno contribuito a salvare 6.500 posti di lavoro e ad assistere, con gli ammortizzatori sociali, oltre 29.000 lavoratori in crisi». La manovra invece – ha ribadito il presidente – aggrava ulteriormente i vincoli del patto di stabilità, ponendo un forte limite agli investimenti delle Province virtuose, e dimentica che amministrazioni provinciali, Comuni e Regioni rappresentano il 70% degli investimenti pubblici del Paese. Se si toglie alle Province la possibilità di fare investimenti in opere pubbliche, si contribuisce a deprimere il sistema delle piccole e medie imprese di costruzioni che vive prevalentemente, data la crisi del mercato immobiliare, di piccole e medie opere pubbliche. Confidiamo che in sede di conversione in legge del decreto – ha concluso Bernazzoli – si ponga rimedio e si tenga presente che, senza gli enti locali il Paese non cammina».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • new boy 1973

    09 Giugno @ 11.13

    ...E NATURALMENTE LI DOVREMO TIRARE FUORI NOI CONTRIBUENTI I 58 MILIONI..... SEGNATE!!!! SEGNATE TUTTO...FATEVI UN BEL PROMEMORIA E LEGGETELO PRIMA DELLE PROSSIME ELEZIONI!!!!!......PURTROPPO FRA 3 ANNI!!!

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    08 Giugno @ 18.29

    Se il signor Bernazzoli ed il suo staff non ci fosse, il mondo andrebbe avanti lo stesso, forse anche meglio!

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    08 Giugno @ 18.28

    Oramai hanno mangiato tutto, si stanno mangiando anche noi, vedrete le tasse comunali e regionali sugli stipendi e sui vari balzelli!! loro i tagli ai loro proventi li faranno fra 4 anni !!!! campa cavallo che...

    Rispondi

  • mattia

    08 Giugno @ 17.51

    Certo Giovanni, altre lezioni di demagogia? Io non riesco a capire i vostri ragionamenti, come si fa a voler "tagliare" uno dei pochi Enti che davvero funziona? Beh certo, abbiamo assodato che questo Governo non vuole andare a prendere i soldi ai veri evasori anzi, si vanta di aver fatto rientrare soldi con lo scudo fiscale, ma allora non era più onesto andare a cercarli e tassarli come dovuto? Perchè devono essere sempre i lavoratori dipendenti a pagare con le trattenute in busta paga? Perchè anche loro non possono beneficiare di uno "sconticino" ogni tanto? Il fatto è che viviamo in un Paese di stolti, dove a chi vuole vedere viene negato il permesso con leggi oscurantiste e anticostituzionali e gli altri se ne fottono allegramente drogati di "pupe e secchioni", "amici" e "defilippe" varie...

    Rispondi

  • Pietro Franzosi

    08 Giugno @ 17.40

    suvvia presidente Bernazzoli, la provincia dovrebbe iniziare a razionalizzare un po' i suoi costi, invece che piangere per una manovra che taglia tutti gli enti in tutta Italia. Fate un'attenta analisi del vostro bilancio e vedrà che riuscirà tagliare 6 milioni in due anni di costi interni inutili. E invece qui si pensa a costruire la TERZA sede dell'ente provinciale (che in realtà contando anche gli uffici in piazzale barezzi sarebbe la quarta).... mah

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

MODA

Il Made in Italy è sempre più in mani straniere

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno