17°

28°

Parma

Tangenti, Cisl: "Situazione chiacchierata, avevamo chiesto spiegazioni a Enìa"

Ricevi gratis le news
3

"A seguito della denuncia degli spiacevoli fatti di cui la cittadinanza è  venuta a conoscenza, il sindacato Cisl vuole esprimere la propria opinone in  merito alla vicenda di corruzione presso Enìa. La situazione che è venuta alla luce non è stato un fulmine a ciel sereno, né per i lavoratori, né per il nostro sindacato”, sottolinea Italo Fiorani  Verardi, Responsabile del Dipartimento delle Politiche Organizzative Cisl - “anzi, in azienda circolava la voce da circa due anni e più, e, come si può  notare, nonostante ciò, nulla è stato fatto dall'azienda per eliminare o chiarire il problema. Noi stessi della Cisl in passato, diverse volte e verso  diversi funzionari aziendali, abbiamo sollevato il problema, chiedendo di verificare la veridicità o, quantomeno, la inconsistenza di tali dubbi;  inoltre, non più tardi di qualche mese fa, avevamo richiesto all’azienda con lettere ufficiali di fornirci la documentazione riguardante la situazione degli appalti/esternalizzazioni di alcuni settori che non ci convincevano. Pur non  ricevendo alcuna risposta, imperterriti, abbiamo comunque continuato da soli la  lotta”.
La Cisl tiene a sottolineare che, proprio perchè la situazione era  chiacchierata, le richieste fatte in passato sono state molteplici e “il nostro sindacato ha dovuto persino ricorrere alla tutela individuale per lavoratori  che sono stati allontanati dalla loro occupazione perché scomodi. Oggi l’azienda non può, nella sua complessità, chiamarsi fuori e definirsi  parte lesa, quando in realtà la vera parte lesa sono i lavoratori ai quali è  stato tolto il lavoro, ridimensionando le strutture operative interne a favore  di appalti forse per fini di lucro o, altro, e, in questo contesto, la sensazione che si è avuta è che si tenesse l’atteggiamento tipico delle tre scimmiette, e non si è preso alcun provvedimento, anche ai fini di indagine interna. Sarà perciò nostra cura, della Cisl, se ve ne saranno i presupposti e gli  estremi, porsi parte civile contro Enìa per le difficoltà in cui ha messo i lavoratori e tutta la città”.
Il sindacato auspica, e ne è sicuro, un ottimo lavoro da parte delle forze  dell'ordine per arrivare in fondo alla vicenda facendo la necessaria chiarezza in modo che si ripristino le condizioni ottimali per il funzionamento aziendale  anche attraverso la valorizzazione dei lavoratori, vittime incolpevoli"

«L'episodio avvenuto in Enia (arresto del responsabile del settore Atd per corruzione) non fa altro che mettere ulteriormente in risalto la discussione che da tempo le organizzazioni sindacali di categoria portano nei tavoli preposti con Enia per quanto attiene l’esternalizzazione dei servizi». Lo rileva con una nota la Fp-Cgil di Parma. I rappresentanti dei lavoratori sostengono che «la gestione ed il controllo dei servizi d’igiene ambientale debbano essere effettuati in modo diretto dalle Aziende con proprietà pubblica, non solo per favorirne la trasparenza (ed impedire comportamenti criminali), ma anche perchè è dimostrabile che appaltare (regolarmente) i servizi, garantendo gli stessi livelli di qualità, aumenta i costi degli stessi». La FP Cgil di Parma «auspica che, nell’interesse dei cittadini, Enia e, in prospettiva, la costituenda Iren, comprendano l’importanza di un approccio responsabile al problema, o quantomeno adeguato alle tasse-tariffe applicate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mariapia

    16 Giugno @ 10.35

    Enìa Parma, coinvolta nello scandalo tangenti, che ci vuole vendere l'inceneritore dice che è il minore dei mali! Invece non ci dicono che l’inceneritore non è assolutamente il minore dei mali, perchè invece di mettere i rifiuti sotto terra o riciclarli ti obbliga a RESPIRARLI!! E respirare rifiuti sotto forma di diossine, furani e nanoparticelle che non possono essere trattenute dai filtri, provoca un sensibile aumento del rischio tumori, come già dimostrato da studi Italiani ed Internazionali. I CASI GIA' ACCERTATI IN ITALIA: INCENERITORE PISTOIA=DIOSSINA NEL LATTE MATERNO DELLE MAMME DELLA ZONA! INCENERITORE FORLI’= TUMORE ALLA PROSTATA DA METALLI PESANTI DELL’ INCENERITORE IN UN BAMBINO DI 8 ANNI. (RECENTEMENTE MORTO)! INCENERITORE BRESCIA= DIOSSINA TROVATA NEL LATTE DELLE PECORE CHE HANNO PASCOLATO NEI PRESSI DELL’ INCENERITORE! INCENERITORE PARMA = COSTA 180 MILIONI DI €, INQUINA CON DIOSSINA E NANOPARTICELLE DI PM INFERIORE A 2,5, OFFRE LAVORO A POCHE PERSONE, PORTA LA TARIFFA RIFIUTI AI VALORI DEL 2008 CON UN MISERO RISPARMIO DEL -2% (forse sarà pronto tra due anni se non lo fermiamo prima). L’ALTERNATIVA ESISTE!!!! TRATTAMENTO MECCANICO BIOLOGICO= COSTA MENO DI 10 MILIONI DI €, NON INQUINA IN ALCUN MODO, RICICLA MATERIE PRIME CHE POSSONO ESSERE RIVENDUTE ALLE INDUSTRIE, OFFRE LAVORO A TANTE PERSONE, ABBASSA LA TARIFFA RIFIUTI FINO AL 40% IN MENO!!!!!!!! (potrebbe essere pronto in 6 MESI se solo qualche amministratore illuminato decidesse per percorrere l’alternativa).

    Rispondi

  • lorenzo

    15 Giugno @ 10.00

    si e dove sono le denuncie della cisl che , come ammettono loro, sapeva TUTTO perche' le persone allontanate andavano da loro a raccontare le tangenti? E'??

    Rispondi

  • Bruno

    14 Giugno @ 18.38

    LE TARIFFE DI LUCE, ACQUA E GAS DIVENTANO SEMPRE PIU' CARE....... LE FAMIGLIE FANNO FATICA A PAGARE...... E LORO SGUAZZANO NELLE MAZZETTE ! ! ! !

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

5commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

SALSO

E' morto Ruggero Vanucci, storico edicolante

calcio

Riecco Ciciretti

STORIA

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

MONTAGNA

Soccorso Alpino attivato nella zona del Lagastrello per soccorrere una persona ferita

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

3commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

ITALIA/MONDO

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPAM

Porno-ricatto via e-mail: allarme (e consigli) della polizia postale

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design