18°

29°

Parma

E alla fine a Fognano vince il fair play

E alla fine a Fognano vince il fair play
Ricevi gratis le news
0

di Margherita Portelli

E alla fine fu fair play. Forse imposto, magari un pò forzato, ma alla resa dei conti tutto è andato liscio. 
Alle 18,30 di ieri pomeriggio, sul campo Gaetano Scirea di Fognano - proprio dove si consumò il misfatto circa un mese fa - è andata in scena la partita «riparatrice» tra Juventus Club e Milan Club, scese in campo a ranghi misti. Arbitro d’eccezione, il fischietto internazionale Alberto Michelotti. Ma l’attenzione, a dirla tutta, non era tanto in campo, quanto piuttosto su quella tribuna vuota; a far le veci del pubblico, uno striscione che più esplicito non si può: «Lasciateci giocare». Mamme e papà - aria mesta e coda tra le gambe - se ne sono stati a bordo campo, fuori da quel terreno di gioco dove poche settimane fa, vittime di un agonismo esagerato, diedero vita a un «parapiglia genitoriale» davvero poco educativo, davanti agli occhi dei propri ragazzi. 
Per dare un segnale forte, l’assessorato alla Sport del Comune  ha voluto organizzare questa partita della «riflessione»: «Per capire che cosa significa per un ragazzo avere la fortuna di praticare sport senza per questo sentirsi in dovere di diventare un campione - ha chiarito l’assessore, Roberto Ghiretti -. Prima della vittoria c’è il divertimento, la socialità, lo stare insieme. Le società e i genitori devono rendersi conto di questo, ed è la ragione per cui abbiamo voluto l’incontro di quest’oggi (ieri per chi legge, ndr), con la speranza che serva a tutti come occasione per riflettere». 
Ma «da dietro la lavagna» i genitori lamentano un’eccessiva strumentalizzazione dell’episodio: «la partita di oggi è più che giusta - dicono in molti - perché la si è fatta per i ragazzi, ma il trambusto tra le tifoserie della famosa partita è stato ingigantito. Sono cose che succedono».  Poi, però, poco spazio alle polemiche, perché in campo ci sono i veri protagonisti della giornata, quei ragazzi che, per l’incontenibile impeto famigliare, si sono dovuti «sciroppare» innumerevoli paternali sull’importanza della sportività e dello stare insieme, da parte di autorità, istituzioni e società. Educatamente hanno assimilato la lezione, mostrato al pubblico i cartelli con tanto di messaggio («Ho il diritto di non essere un campione») per poi, finalmente, abbandonare le parole e dedicarsi al pallone. Risultato finale, 2 a 0 per i gialli. 
«La partita di oggi deve essere un punto di partenza per rivedere alcune cose, con l’impegno di tutti - hanno spiegato Luciano Grignaffini e Mauro Bertoncini, presidenti rispettivamente di Juventus e Milan Club -. Ci sono genitori che cercano di imporre ai ragazzi la società nella quale giocare, il modo di comportarsi in campo, e che magari intervengono a sproposito sulle scelte arbitrali». Ieri, però, nessun epiteto colorato per il «mito Michelotti», che si è destreggiato sotto il sole cocente per una quarantina di minuti, e a ottanta primavere fatte non è poco: «Il vero calcio è questo, e se lo distruggiamo sul nascere è meglio che andiamo tutti a casa - ha chiarito Michelotti -. Talvolta i genitori vanno educati più dei figli, ed episodi come quello di poche settimane fa ne sono la dimostrazione. Oggi ho arbitrato come un nonno, col mio polso di sempre sì, ma anche con buonsenso, perché in campo non c’erano avversari, ma compagni di gioco».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

PGN

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

Sondaggio: qual è il miglior bar di Parma per l'happy hour?

GAZZAFUN

Sondaggio: 10 ristoranti di mare di Parma e provincia, vota il migliore!

Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

LA PEPPA

La ricetta Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

L'ESPERTO

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

Lealtrenotizie

Quella mail che inguaia Pizzarotti: il sindaco indagato per abuso d'ufficio

NOMINE

Quella mail che inguaia Pizzarotti: il sindaco indagato per abuso d'ufficio

DEA BENDATA

Gioca 2 euro e vince una casa nuova

Sosta

Rincari in vista per il parcheggio «Fleming»

LA STORIA

Salvatori dell'arte, quei parmigiani tra le macerie

Lutto

Soncini, la maglia crociata cucita addosso

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

FIDENZA

Classi spostate all'Itis, l'opposizione all'attacco

Colorno

Voleva farla finita gettandosi dal ponte: 45enne salvato dai carabinieri

Ritrovato

Il padre di Cristopher: «Grazie a tutti»

scomparso

Cristopher ritrovato in una ex casa cantoniera di San Prospero Foto Video 

CARABINIERI

Furti sulle auto in sosta: arrestato un 23enne a Collecchio

2commenti

anteprima gazzetta

VinciCasa (Win for Life): 500 mila euro vinti da un parmigiano Video

calcio

Serie A e Coppa Italia: ecco le date ufficiali. Parma in campo il 12 agosto

CARABINIERI

Rapinarono un connazionale a Soragna: arrestati quattro indiani

I quattro uomini sono ai domiciliari e vivono a Soragna, Busseto, Guastalla (Reggio Emilia) e Castellucchio (Mantova)

Lutto

Addio a Ficini, storico pasticciere di via Bixio

calciomercato

Nell'anniversario di "Bologna 2005", il procuratore: "Dezi resta al Parma"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

ITALIA/MONDO

LONDRA

Brexit: nuova sconfitta per Theresa May ai Lord sul voto in Parlamento

violenza

"Branco" picchia e rapina 2 giovani in centro a Roma, 3 arresti

SPORT

RUSSIA 2018

L'Inghilterra batte la Tunisia all'ultimo respiro

share da record

Il 99.6% degli islandesi davanti alla tv per la nazionale

SOCIETA'

kansas City

Bimbo fa cadere un scultura , i genitori devono pagare 130mila euro Video

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

1commento

MOTORI

RESTYLING

Toyota: la urban car Aygo si rifà il trucco

NOVITA'

Land Rover Discovery, nuovo motore diesel V6 3.0 litri