13°

28°

Parma

Il movimento 5 Stelle: "La Regione blocchi l'inceneritore"

Il movimento 5 Stelle: "La Regione blocchi l'inceneritore"
Ricevi gratis le news
13

Questo il comunicato stampa trasmesso da Giovanni Favia e Andrea Defranceschi in merito all'interrogazione presentata alla Giunta regionale dopo le dichiarazioni dell'avvocato Pietro De Angelis:
 
 "La Convenzione tra Amps Parma (ora Enia Spa ed in futuro Iren Spa) e l'Ato che affida direttamente ad Enia Spa la costruzione di inceneritore a Parma viola la legge regionale 25/1999 in quanto tra le competenze non c'era lo smaltimento finale dei rifiuti". Così l'avvocato Pietro De Angelis ha sintetizzato dopo attenti studi l'invalidità del contratto per la costruzione dell'inceneritore di Parma contro il quale lo scorso aprile sono scese in strada proponendo l'alternativa Rifiuti Zero oltre 4.000 persone. Su questo argomento il Movimento 5 Stelle ha presentato una interrogazione alla Giunta dell'Emilia Romagna con i consiglieri regionali Giovanni Favia ed Andrea Defranceschi. Nell'interrogazione si chiede che  "visti i vizi insanabili emersi nello scritto del dott. De Angelis che dimostrano come vengono violate anche diverse leggi regionali sia necessario bloccare la costruzione di un inceneritore in provincia di Parma così come in qualsiasi altra provincia della nostra Regione". Da parte del Movimento 5 Stelle una serie di proposte:
"E' necessario ragionare su una gestione dei rifiuti e del loro smaltimento su scala vasta regionale in modo da ottimizzare costi e risorse  - scrivono Favia e Defranceschi - dal momento che in Emilia Romagna esistono già altri 8 impianti d'incenerimento e la legge nazionale fissa nel 65% di raccolta differenziata minimo da raggiungere entro i prossimi due anni".  "A tal proposito si chiede se la Giunta bloccato l'iter di autorizzazione di costruzione di un nuovo inceneritore a Parma così come in qualsiasi altra provincia dell'Emilia Romagna - continuano i consiglieri del Movimento 5 Stelle- non ritenga necessario come dichiarato anche dal Presidente Vasco Errani nella seduta del 3 giugno "incentivare la diffusione della raccolta differenziata porta a porta come modalità innovativa" in tutti i Comuni della nostra Regione. In questo modo si potrebbe raggiungere  nei prossimi anni la quota del 70% di materiale avviato a riciclo o compostaggio, fatto questo che permetterebbe di evitare la costruzione di nuovi inceneritori, chiuderne alcuni vecchi come quello di Cavazzoli (Reggio Emilia) e chiudere diverse discariche oltre che creare nuovi posti di lavoro e ridurre i rifiuti solidi urbani dal momento che diverse ricerche indicano come il metodo domiciliare-porta a porta porti ad una riduzione degli stessi del 20% di media".
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefania

    17 Giugno @ 18.04

    Credo che le amministrazioni locali dovrebbero sensibilizzarsi sul serio ai problemi reali che provocheranno ai cittadini in primis, ma anche all'immagine della città, del suo territorio,della sua società e delle istituzioni medesime. Siccome le alternative esistono, credo che il cambiamento rivolto verso il metodo Rifiuti Zero sia veramente la chiave per una svolta ambientale di Parma. La città ha in mano la carta per puntare sull'innovazione oppure quella dell'inceneritore. La seconda opzione accontenta l'interesse di pochi, a scapito di una scelta vecchia e non innovativa (nonostante si giustifichi la scelta con le nuove tecnologie che verrebbero usate per costruire l'inceneritore di Parma). Vignali, Bernazzoli: guardate avanti e investite sul futuro, su un polo ambientale che supporti la metodologia Rifiuti Zero - raccolta porta a porta! Parma potrebbe diventare un esempio da seguire.

    Rispondi

  • Mario

    16 Giugno @ 21.31

    Le alternative esistono. Rifiuti Zero. CEntro riciclo modello \"Vedelago\", Tmb, biodigestori...tutto dopo la massimizzazione (oltre il 70% in provincia con il porta a porta, isole ecologiche etc.) della raccolta differenziata con i sistemi domiciliari! Basta con chi vuole gli interessi degli inceneritori per i propri c....Vigno blocca sto mostro!

    Rispondi

  • miky

    16 Giugno @ 21.10

    DIFFERENZIATA FINO AL 70 PER CENTO...OK. MA DEL RIMANENTE 30 DI RESIDUO COSA NE FACCIAMO LO MANGIAMO? IL PROBLEMA E' CHE SE I NOSTRI RIFIUTI LI BRUCIANO ALTROVE VA BENE PERCHE' SONO FATTI DEGLI ALTRI MA SE TOCCA A NOI PROVVEDERE ALLO SMALTIMENTO DEI NOSTRI RIFIUTI BRUCIARLI A CASA NOSTRA NON VA BENE...MI SEMBRANO RAGIONAMENTI EGOISTICI E UN PO' IPOCRITI.

    Rispondi

  • Stefano Melani

    16 Giugno @ 19.51

    Insomma ma chi è che lo vuole sto inceneritore? Tutti sono contrari e quindo in una città civile non è possibile costruirlo a tutti i costi. Parma che è tanto decantata come esempio e modello, deve dare ascolto a tutti i cittadini che sono contrari.

    Rispondi

    • Sasà

      17 Giugno @ 09.29

      Di Inceneritori(termovalorizzatore è una parola inventata in Italia) ce ne sono a Modena, Reggio Emilia, Mantova e Cremona), A Parma è da poco partita la raccolta differenziata porta a porta, a parte il discorso se è nocivo o meno, in una Provincia che basa la sua economia sull'alimentare, mi dite a cosa serve un'altro inceneritore nella food valley, tra l'altro di fianco alla Barilla? Roba da mat

      Rispondi

  • Roby

    16 Giugno @ 19.32

    Se l'inceneritore andrà avanti Parma avrà perso l'ennesima occasione per INNOVARE. La "termovalorizzazione" è una tecnologia ormai superata e non adatta per la Pianura Padana, uno dei luoghi più inquinati del pianeta. Diminuire i rifiuti, aumentare la frazione riciclabile e trattare il residuo con le nuove tecnologie e freddo: questa è la soluzione. Parma diventerà il primo posto al mondo a Riufiti Zero. Pensate che orgoglio, che impatto, che pubblicità per la città ed il territorio... Io ci credo!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

IL FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno