18°

Parma

Addio a Gaita, una vita con la divisa addosso

Addio a Gaita, una vita con la divisa addosso
Ricevi gratis le news
12

 L'ultimo riconoscimento il sovrintendente capo Rino Gaita lo aveva ricevuto nel dicembre del 2008. Ed era l'ennesimo di una vita sempre con  la divisa addosso. 

«E' sempre stato un poliziotto di strada, uno sbirro vero», ricordano oggi con la voce ferita i colleghi della mobile della questura. Quelli che per 30 anni, hanno diviso con Gaita la fatica delle indagini e il batticuore e che ora non si sanno rassegnare a dovere dire addio all'amico vinto  a soli 55 anni da una malattia improvvisa. 
Gaita, avellinese di nascita e parmigiano d'adozione era arrivato in borgo della Posta nel '75 in quella squadra volanti che allora era tutt'uno con la mobile. Nel '79 l'arresto di quattro terroristi armati di esplosivi gli era valso una promozione straordinaria, un riconoscimento pesante in quegli anni ammalati di piombo e di tritolo. «Ha sempre scelto il servizio attivo, all'inizio alla sezione furti e rapine e poi, dall'85 all'antidroga», ricorda un collega che ha condiviso quei momenti. «Era una garanzia sul lavoro: quando scoppiava una emergenza era sempre il primo ad arrivare. E aveva il fiuto e la serietà  di un vero poliziotto».
Uno di quelli ancora in servizio che si stringono ora  intorno  alla famiglia, alla moglie e ai tre figli, mentre il questore, i funzionari e tutti gli agenti  partecipano ad un lutto che è arrivato come un fulmine nelle stanze dove il sovrintendente aveva trascorso una vita con la divisa addosso. E comunque con la voglia di non arrendersi mai.
 Una forza che lo aveva accompagnato anche nelle indagini più dure, quelle che nonostante l'impegno lasciano l'amaro in bocca. 
In questo senso forse l'immagine più vera è quella di Gaita in campo per la partita del cuore dedicata al piccolo Tommy. A quella maledetta indagine il sovrintendente aveva partecipato e con i colleghi aveva sperato fino in fondo ad un finale per cui potere fare festa. Poi l'epilogo tragico e quella partita per non dimenticare e per raccogliere fondi destinati in beneficenza. Gaita c'era anche li e aveva fatto un gol quasi impossibile. «Lui era così. Ci metteva il cuore - è l'ultimo commento dei colleghi. «Con la divisa o in maglietta lui era in prima fila a lottare per questa città». lu.pe.
 
Quel gol - Ero ad assistere alla partita del Tardini: la partita del cuore dedicata a Tommy. Vidi quasi sorpreso quello scatto, inaspettato da un protagonista di una gara come quella (uno dei tanti calciatori con qualche anno e qualche chilo di troppo) e quel colpo di testa quasi in tuffo: splendido, roba da serie A. E si vide in Rino Gaita la commozione per quel gol, inutile ma significativo surrogato del gol che lui, Festa, Tramuta avrebbero invece voluto segnare nelle indagini sulla sparizione di quel bimbo cui si erano affezionati tutti. Un piccolo momento, ma significativo per tratteggiare il ritratto di un poliziotto vero, tante volte incontrato da giovane cronista di Tv Parma e che oggi merita un saluto commosso anche attraverso il web.   (G.B.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • abbate antonio

    10 Luglio @ 19.16

    Un saluto ad un caro amico e collega. Il suo sorriso e il suo entusiasmo per la nostra difficile professione mi resteranno sempre nella memoria. Le condoglianze più sentite alla sua famiglia, Abbate Antonio

    Rispondi

  • michele

    09 Luglio @ 17.23

    Sentite condoglianze alla famiglia GAITA dalla Scuola di formazione della Polizia Penitenziaria di Parma.

    Rispondi

  • Carmine

    08 Luglio @ 21.09

    Zio sei sempre stato un grande nella vita , hai sempre lottato e guardato avanti , sei unico in tutto e per me lo sarai sempre , sei stato per me una persona importantissima che mi ha fatto ridere tantissimo e guardare avanti , sei e sarai sempre il grande RINOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO e mi raccomando sorvegliaci........

    Rispondi

  • Maurizio

    08 Luglio @ 21.01

    Ciao Rino, anche se io facevo parte dei cugini....sbirri, ti ricorderò sempre come uno Vero in tutti i sensi. Un tuo vecchio amico Maurizio

    Rispondi

  • Carmine

    08 Luglio @ 20.59

    Ciao Rino, il 24 agosto io sarò come da 35 anni a fare il Battente e tu sarai li con me e tutti noi; non fisicamente ma ci seguirai da lassù e noi sentiremo ugualmente e più di prima la tua trombetta che ci guiderà.....non ti dimenticheremo mai.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

1commento

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

7commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel