14°

24°

parma

Truffa da 3 miliardi a imprenditori in difficoltà: in cella anche Aldo Ferrari

Sei arresti e 14 indagati per una truffa che ha avuto come vittime almeno 70 aziende

Aldo Ferrari

Aldo Ferrari

Ricevi gratis le news
4

La Guardia di Finanza sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Parma nei confronti di sei persone accusate di aver realizzato una maxitruffa finanziaria da 3 miliardi. Le vittime, secondo le indagini dei pm e dei finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Parma, sarebbero decine di imprenditori italiani ed esteri.
Per due dei sei presunti responsabili della truffa - tra cui il tizzanese Aldo Ferrari, il "Re Mida" da cui l'operazione prende il nome - è stato disposto il carcere, mentre altri quattro sono stati posti agli arresti domiciliari: il reato ipotizzato è associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e continuata. Sequestrata anche la sede italiana della 'International world investiment loans' Iwil, la società che sarebbe stata utilizzata per realizzare la truffa. In corso anche una serie di perquisizioni a Forlì, Cesena, Bolzano, La Spezia, Lodi, Frosinone, Siracusa e Palermo.

Al vertice dell’organizzazione c'era Aldo Pietro Ferrari, il 71enne "Re Mida di Madurera", originario di La Spezia ma residente a Parma.

Ecco le foto dell'arresto e delle perquisizioni di questa mattina.

Già finito in carcere sempre per truffa, bancarotta fraudolenta e associazione a delinquere, l’uomo aveva allestito, assieme agli altri membri dell’organizzazione, un lussuoso ufficio nella ex sede Conbipel sull'Asolana, a poca distanza dal casello dell’autostrada. Questa era ufficialmente la sede italiana dell’azienda neozelandese che vantava anche filiali negli Stati Uniti, in Israele, in Giappone, a Singapore e in Grecia con contatti con tutti i maggiori istituti finanziari del mondo.
A Parma l’organizzazione riceveva gli imprenditori italiani in cerca di finanziamenti offrendo mutui che andavano da un minimo di 5 milioni sino anche a 100 milioni ed oltre. A chi chiedeva un prestito veniva offerta, per rendere il tutto più credibile, anche la consulenza di un operatore economico che valutava o realizzava il business plan dell’azienda ed un certificato di deposito della durata di venti anni che permetteva di abbattere i costi dell’operazione e i tassi di interesse.
Al momento della sottoscrizione del contratto di finanziamento, l’organizzazione però richiedeva la riscossione immediata di una parcella compresa fra il 5 e l’8% del mutuo concesso quali 'spese istruzione praticà. Uno stratagemma che ha permesso ad Aldo Pietro Ferrari e ai suoi complici di incassare in circa due anni oltre due milioni di euro a fronte di tre miliardi di euro di fantomatici finanziamenti. Dei prestiti alla fine ovviamente non è mai arrivato nulla. L'organizzazione, esibendo documenti falsi delle maggiori organizzazioni finanziarie mondiali, si giustificava con i clienti truffati parlando di «pratiche incomplete, sportelli chiusi per diverso fuso orario o ritardi nelle operazioni bancarie».
In manette, oltre ad Aldo Pietro Ferrari, sono finiti su ordine del Gip di Parma Alessandro Conti un 63enne originario della provincia di Reggio Calabria ma residente nello spezzino, un 54enne nato in provincia di Siracusa e residente a Palermo, Nicola Bufo, un 69enne della provincia di Bari ma residente a Fidenza (Parma), un 43enne della provincia di Parma e un 57enne della provincia di Lodi.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    12 Ottobre @ 08.53

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Negli Stati Uniti sarebbe stato condannato a 99 anni di carcere. Ma qui, nel paese delle banane, no.

    Rispondi

  • Giorgio

    11 Ottobre @ 19.33

    Bella copia,lui e Corona! Li lasciano liberi di delinquere, poi fingono di arrestarli!

    Rispondi

  • PAOLO

    11 Ottobre @ 16.37

    sembra molto preoccupato

    Rispondi

  • Goldwords

    11 Ottobre @ 13.43

    Ma ancora gira questa persona? Non so quante truffe abbia fatto in vita sua, dalle promissory notes Sud Americane a vari schema Ponzi! Adesso con questa cosa che gira da anni sul mercato!! Lo strano, non è solo lui che possa ancora fare di queste cose, ma sono anche chi ci cade! Non esistono soldi facili, ma solo lavoro e sudore, chi sente cose del genere, in qualunque settore, deve sapere che sta sentendo una truffa!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant  convola a nozze con Anna Eberstein

cinema

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant convola a nozze con Anna Eberstein

L’ex gieffina Veronica Graf rilancia: presto in Italia per presentare la sua prima collezione di costumi

TELEVISIONE

Da Grande Fratello e Sex Time alla moda: Veronica Graf lancia una linea di costumi

Proposta di matrimonio sugli spalti di San Siro

Immagine da Sky Sport

MILANO

La proposta di matrimonio arriva con uno striscione... a San Siro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna

FOTOGRAFIA

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

Lealtrenotizie

Alimenti preparati fra sporcizia e scarafaggi: chiusi due locali in strada dei Mercati e in via D'Azeglio Foto

PARMA

Alimenti preparati fra sporcizia e scarafaggi: chiusi due locali in strada dei Mercati e in via D'Azeglio Foto

7commenti

Fidenza

Camion perde una lastra di cemento a San Michele Campagna Video

Paura per una donna incinta, al volante dell'auto dietro al camion: è stata portata al pronto soccorso

PARMA

Grosso ramo cade in via XXII Luglio: strada chiusa, disagi anche sullo Stradone Foto

Problemi al traffico nel tardo pomeriggio anche in Strada Elevata a causa di un incidente

ANTEPRIMA GAZZETTA

Uccisa un'oca al Parco Ducale: è polemica

La promozione del Parma: analisi, dati e curiosità

noceto

Esplosione alla Polveriera: un operaio di 37 anni in Rianimazione

1commento

Spavento

Bimbo scappa dalla materna. Trovato dopo mezz'ora

4commenti

regione

Via libera alle fusioni Colorno-Torrile e Sorbolo-Mezzani. Entro l'anno il referendum

REGIONE

Borgotaro: è nato il tavolo di controllo ambientale sulle emissioni Laminam

Il Tavolo di garanzia sarà coordinato da Paola Gazzolo

12 tg parma

Domenica festa-promozione con Lizhang. Serie A: ecco le date-chiave 2018-2019

Quattro squadre dell'Emilia-Romagna si affronteranno nella massima serie. Si inizia il 19 agosto

PARMA

Peppe incontra... Giuseppe: il maestro Vessicchio sulla panchina di Verdi

1commento

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

POLITICA

Intesa Lega-M5S: alta affluenza nei gazebo a Parma e provincia Video

La cronaca e le interviste del 12 Tg Parma

Polemica

Ubriachi in via D'Azeglio. Protesta dei residenti

PARMA

Intonaco pericolante: via Garibaldi chiusa questa mattina Foto

Sono intervenuti i vigili del fuoco

In strada

Ciclisti e automobilisti, convivenza difficile

7commenti

carabinieri

Lite in via Europa: accoltellato un 21enne dominicano

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quelli delle Br non furono “errori”: furono crimini

di Michele Brambilla

3commenti

L'ESPERTO

Lavorare per una società straniera: ecco come muoversi

di Daniele Rubini e Davide Manzelli

ITALIA/MONDO

ancona

Litiga con la moglie, le spara col fucile da caccia e la uccide

firenze

Albero cade su un bus turistico: 5 feriti Foto

SPORT

parma calcio

Lucarelli: "E ora possiamo dire a chi ci ha fatto male: 'Siamo tornati' " Video

2commenti

L'INTERVISTA

L'ad Carra: «Parma in A con merito e sofferenza»

SOCIETA'

Band

I Nomadi venerdì a Salso, intervista a Carletti

LA PEPPA

La ricetta Crostatine alle pesche, dolci che fanno gola a tutti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuovo Vw Touareg, il Suv supertecnologico Foto

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più