13°

23°

Parma

L'addio a Pier Giovanni, l'istrione di "talento"

L'addio a Pier Giovanni, l'istrione di "talento"
Ricevi gratis le news
0

Mara Varoli
Le cose finiscono, ma i ricordi rimangono. E ritornano con una canzone.
Pier Giovanni ne sapeva tante: un repertorio infinito. Vecchie e nuove, di dialetti diversi. L'ultima però non l'ha cantata.
Nel tempio di Valera c'era solo la musica, nel giorno dei suoi funerali. «Con te partirò», una corona di fiori con il tricolore «Ale e Tommy», un verde tralcio di vite con la sua foto e una frase che l'amico Andrea ha inciso sul suo ritratto: «Una stagione muore, un'altra prende il volo, sai quando inizia, non se e quando finirà, ma è bella l'illusione di un momento solo, quella luce che ti abbaglia, anche se si spegnerà», da «Primavera '59» di Francesco Guccini.
Gli amici c'erano tutti, quelli che lo conoscevano di giorno e quelli che lo incontravano di notte. E sarebbe bello nominarli tutti: a lui avrebbe fatto piacere, più di tante parole. «Grazie», ha sussurrato il fratello Pier Luigi.
 Grazie per l'affetto, per il caloroso abbraccio a Pier Giovanni. Amici di lunga data, ma anche tanti ragazzi, ai quali lui ha insegnato i refrain delle belle canzoni italiane.
Le stesse che i ventenni non avrebbero mai imparato se non ci fosse stato uno così al microfono. Lo chiamavano «Barigo», i giovani.
Certo, li sgridava: un burbero dal cuore d'oro. Ci andava persino in vacanza. E sapeva ascoltarli per pomeriggi interi. Sì, perchè alla fine scopri anche questo, mentre il feretro se ne va.
Scopri che Pier Giovanni Barigazzi era un po' il papà dei giovani di Parma. E li controllava: qua come in Sardegna o a Lampedusa.
Ha dato anche questo alla nostra città, oltre il «talento artistico», come ha ricordato Max Bonini.
Uno che Parma l'ha amata davvero, con la sensibilità del musicista che attraversa più luoghi, senza mai correre. Luoghi cari.
Ecco perchè ieri avrà riso con soddisfazione, quando davanti alla camera ardente ha visto la sfilata dei ragazzi della polizia municipale. Con gli occhi rossi: mica era una parata. Certo, che era contento.
Così come ha salutato Claudio Mendogni della Corale Verdi, Costantino Monteverdi, i ragazzi del Dadaumpa, Andrea Pietralunga del «Pane e Vino»  e il gruppetto di giornalisti: tutti in piedi alle otto per dirgli addio.
Il popolo della notte che Pier Giovanni ha tirato giù dal letto a un orario impossibile. Gente di trattoria e di discoteca.
Sulla panchina in disparte un grande batterista, tra i migliori che il Paese può vantare.
 Sandro Ravasini è uno dal ritmo fine: suona con nomi importanti e suonava con Barigazzi, «perchè in quattro ore non faceva mai due volte la stessa canzone». Dalla Piazza e da Baritalia  alle sagre di paese, magari su una ape car con il megafono. E tutti applaudivano.
Anche ieri mattina c'è stato l'applauso alla camera ardente, quando Pier Giovanni è partito per l'ultimo viaggio, verso la campagna di Valera e verso chissà dove. Sta di fatto che non lo vedremo più, «quell'istrione», come lo chiama Max.
Sta di fatto che per quel burbero, un po' monarchico, che ha fatto cantare più generazioni, qualcosa si dovrà fare: forse una pubblicazione.
C'è chi se ne preoccuperà di raccogliere il materiale. E tra questi ci sono anche Alessandro Cuomo e Tommaso Mori, che non l'hanno mai lasciato solo: bravi per davvero. Ma bravi anche gli altri, quelli che lo hanno applaudito tante e per l'ultima volta. Così piace a Pier Giovanni, senza lacrime.
Rimane la voglia di suonare, quella c'è sempre. E nel tempio di Valera, a quel punto, sarebbe tornato indietro con la chitarra in mano e il microfono in tasca. Perchè lui qualcosa ha lasciato: almeno, una canzone.
Lo si capiva bene per l'addio: dagli sguardi e dal silenzio, dalla poca voglia di ripetere frasi già dette, da quell'applauso sentito, tra la gente di Parma. Che quel «segno» scolpito in tanti anni di carriera rimarrà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno