12°

24°

Parma

L'addio a Pier Giovanni, l'istrione di "talento"

L'addio a Pier Giovanni, l'istrione di "talento"
Ricevi gratis le news
0

Mara Varoli
Le cose finiscono, ma i ricordi rimangono. E ritornano con una canzone.
Pier Giovanni ne sapeva tante: un repertorio infinito. Vecchie e nuove, di dialetti diversi. L'ultima però non l'ha cantata.
Nel tempio di Valera c'era solo la musica, nel giorno dei suoi funerali. «Con te partirò», una corona di fiori con il tricolore «Ale e Tommy», un verde tralcio di vite con la sua foto e una frase che l'amico Andrea ha inciso sul suo ritratto: «Una stagione muore, un'altra prende il volo, sai quando inizia, non se e quando finirà, ma è bella l'illusione di un momento solo, quella luce che ti abbaglia, anche se si spegnerà», da «Primavera '59» di Francesco Guccini.
Gli amici c'erano tutti, quelli che lo conoscevano di giorno e quelli che lo incontravano di notte. E sarebbe bello nominarli tutti: a lui avrebbe fatto piacere, più di tante parole. «Grazie», ha sussurrato il fratello Pier Luigi.
 Grazie per l'affetto, per il caloroso abbraccio a Pier Giovanni. Amici di lunga data, ma anche tanti ragazzi, ai quali lui ha insegnato i refrain delle belle canzoni italiane.
Le stesse che i ventenni non avrebbero mai imparato se non ci fosse stato uno così al microfono. Lo chiamavano «Barigo», i giovani.
Certo, li sgridava: un burbero dal cuore d'oro. Ci andava persino in vacanza. E sapeva ascoltarli per pomeriggi interi. Sì, perchè alla fine scopri anche questo, mentre il feretro se ne va.
Scopri che Pier Giovanni Barigazzi era un po' il papà dei giovani di Parma. E li controllava: qua come in Sardegna o a Lampedusa.
Ha dato anche questo alla nostra città, oltre il «talento artistico», come ha ricordato Max Bonini.
Uno che Parma l'ha amata davvero, con la sensibilità del musicista che attraversa più luoghi, senza mai correre. Luoghi cari.
Ecco perchè ieri avrà riso con soddisfazione, quando davanti alla camera ardente ha visto la sfilata dei ragazzi della polizia municipale. Con gli occhi rossi: mica era una parata. Certo, che era contento.
Così come ha salutato Claudio Mendogni della Corale Verdi, Costantino Monteverdi, i ragazzi del Dadaumpa, Andrea Pietralunga del «Pane e Vino»  e il gruppetto di giornalisti: tutti in piedi alle otto per dirgli addio.
Il popolo della notte che Pier Giovanni ha tirato giù dal letto a un orario impossibile. Gente di trattoria e di discoteca.
Sulla panchina in disparte un grande batterista, tra i migliori che il Paese può vantare.
 Sandro Ravasini è uno dal ritmo fine: suona con nomi importanti e suonava con Barigazzi, «perchè in quattro ore non faceva mai due volte la stessa canzone». Dalla Piazza e da Baritalia  alle sagre di paese, magari su una ape car con il megafono. E tutti applaudivano.
Anche ieri mattina c'è stato l'applauso alla camera ardente, quando Pier Giovanni è partito per l'ultimo viaggio, verso la campagna di Valera e verso chissà dove. Sta di fatto che non lo vedremo più, «quell'istrione», come lo chiama Max.
Sta di fatto che per quel burbero, un po' monarchico, che ha fatto cantare più generazioni, qualcosa si dovrà fare: forse una pubblicazione.
C'è chi se ne preoccuperà di raccogliere il materiale. E tra questi ci sono anche Alessandro Cuomo e Tommaso Mori, che non l'hanno mai lasciato solo: bravi per davvero. Ma bravi anche gli altri, quelli che lo hanno applaudito tante e per l'ultima volta. Così piace a Pier Giovanni, senza lacrime.
Rimane la voglia di suonare, quella c'è sempre. E nel tempio di Valera, a quel punto, sarebbe tornato indietro con la chitarra in mano e il microfono in tasca. Perchè lui qualcosa ha lasciato: almeno, una canzone.
Lo si capiva bene per l'addio: dagli sguardi e dal silenzio, dalla poca voglia di ripetere frasi già dette, da quell'applauso sentito, tra la gente di Parma. Che quel «segno» scolpito in tanti anni di carriera rimarrà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Corona paparazzato con Belen, Silvia Provvedi lo lascia!

milano

Belen al ristorante con Corona: il gossip impazza

Nathalie Caldonazzo

Nathalie Caldonazzo

ROMA

Incidente stradale per la Caldonazzo: ferita

E' morto Marco Garofalo, coreografo di tanti show

TELEVISIONE

E' morto Marco Garofalo, coreografo di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

Lealtrenotizie

Precipita in un bosco facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne

tragedia sfiorata

Precipita in una scarpata facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne Video

anteprima gazzetta

Bimba di dieci anni, da Bari salvata al Maggiore dopo mesi da incubo Video

ARTE

"Il Terzo Giorno" porte aperte al Palazzo del Governatore Fotogallery

ALLUVIONE

Pizzarotti attacca la procura: "Crede che le persone siano individui da sbattere in prima pagina"

Il sindaco su Fb: "Oggi ci vuole un pazzo per fare il sindaco"

16commenti

METEO

Anticipo d'estate, caldo anomalo in mezza Europa

Temperature da inizio giugno a Nord, picchi di 27-28 gradi

PARMA

Auto si ribalta in via Montebello: ferita una 72enne Video

1commento

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

22commenti

ASSEMBLEA

Parmalat: Bernier conferma i target 2018. Scontro con il fondo Amber

L'INCHIESTA

Maxi frode, via agli interrogatori di garanzia

PROGETTO

Esselunga, formazione per nuove assunzioni

la foto

Intervento dei vigili dei fuoco in via Mantova

tg parma

Circolo La Raquette: indetto il nuovo bando per la gestione Video

PARMA

Trovata una bicicletta: di chi è?

La polizia municipale pubblica la foto su Twitter

tg parma

Scontro auto-scooter in viale Pasini: un ferito, disagi al traffico Video

L'incidente si è verificato attorno alle 11

Montecchio

«Nuvola», morta la maestra paladina della natura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Casellati subito prigioniera dei veti

di Vittorio Testa

L'ESPERTO

Termovalvole: se non si usa il riscaldamento si paga solo la quota fissa

di Mario Del Chicca*

1commento

ITALIA/MONDO

Brescia

Bimbo di 4 anni muore investito dalla mamma

Parco d'Abruzzo

Un orso muore durante la cattura e si riapre la polemica

SPORT

Rugby

L'addio di Manici: "Il mio corpo dice basta, ora farò l'allenatore" Video

Calciomercato

Morata, ecco il bomber di ritorno

SOCIETA'

Musica

Nessun colpevole per la morte di Prince

MOBILITA'

Auto senza pilota: parte anche in Italia la sperimentazione

MOTORI

MOTORI

Audi e le altre: la Design week a quattro ruote

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti