18°

Parma

E' iniziato il Salone del Camper: attesi 120mila visitatori

E' iniziato il Salone del Camper: attesi 120mila visitatori
Ricevi gratis le news
17

Inizia oggi nel quartiere fieristico di Baganzola il Salone del Camper. La kermesse dedicata al turismo su quattro ruote continuerà fino a domenica 19 settembre. I numeri sono di tutto rispetto: 120mila visitatori previsti, più di 80mila metri quadrati a disposizione, 5 padiglioni, oltre 200 espositori, 30 delegati esteri e uno staff di 200 persone fra segreteria organizzativa,
hostess, cassieri, parcheggiatori, addetti al catering.
Le piazzole di sosta con allaccio elettrico per camper e caravan hanno registrato il tutto esaurito per il primo weekend e anche per il 17 e 18 settembre. I camperisti hanno particolarmente apprezzato l’attenzione degli organizzatori alle loro esigenze e soprattutto il servizio di prenotazione on line, che Fiere di Parma - prima in Italia - ha messo a disposizione dei visitatori sul sito www.ilsalonedelcamper.it. Esauriti anche i posti riservati ai portatori di handicap. Le prenotazioni sono ora chiuse e le piazzole saranno occupabili fino ad esaurimento.
Fra gli oltre 250 espositori del salone c'è anche il Wwf Italia. L’associazione è presente con uno stand per promuovere le Oasi Naturali quali possibili destinazioni per i prossimi viaggi dei turisti itineranti e per sensibilizzare verso un turismo di evasione e non di “invasione”, un turismo rispettoso dei luoghi e delle culture locali.
RTL 102,5 sarà la radio ufficiale del Salone.

DISAGI AL TRAFFICO IN MATTINATA. L'afflusso di appassionati verso la manifestazione ha contraccolpi anche sul traffico. Alle 11 erano segnalati 4 chilometri di coda in Autocisa (A15) fra l'interconnessione con l'A1 e Parma Ovest. Code anche sulla via Emilia a Pontetaro.
In Autostrada del Sole la Polizia stradale segnalava 2 chilometri di coda in uscita al casello di Parma, sulla carreggiata verso Milano. Traffico intenso e code anche sulle strade attorno al quartiere fieristico.

IL SETTORE CHIEDE NOVITA' PER LE PATENTI. Adeguare le patenti B alla guida dei veicoli superiori a 3,5 tonnellate appartenenti alla categoria autocaravan. È la richiesta inviata dal settore del "caravanning" al sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti Mario Mantovani, che durante la conferenza stampa di apertura del Salone del Camper ha assicurato: «Continueremo a lavorare affinché anche in Italia si possa raggiungere questo obiettivo, come accade già in altri Paesi europei».

Da tempo, è stato sottolineato al taglio del nastro, gli addetti ai lavori chiedono l’innalzamento da 3,5 a 4,25 tonnellate della massa complessiva delle autocaravan conducibili con patente B, mentre il limite è già stato innalzato per il traino delle caravan. In Francia, Germania e Inghilterra il limite è nei fatti superato da legislazioni ad hoc. A sostegno della richiesta è stato posto all’attenzione come il mancato adeguamento del tonnellaggio per i camper non soltanto crea condizioni di svantaggio per l’industria italiana, ma soprattutto rischia di compromettere la crescita dei flussi turistici "en plein air" in Italia.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Sergio

    15 Settembre @ 09.48

    Dopo aver letto i commenti mi ritengo fortunato. Sono arrivato in Fiera domenica sera senza aver fatto un metro di coda, il mattino successivo ho fatto i biglietti in un lampo e, allo scoccare delle 9,30 sono entrato con soli tre minuti di coda. Ho pranzato in camper (permessa l'uscita previa marcatura sul braccio) e ho visitato gli stand che volevo con discreta facilità. Magari bisognerebbe pensare che se tutti vanno lo stesso giorno è inevitabile dover affrontare disservizi. E' come pretendere autostrade a 5 corsie solo per evitare il traffico del primo giorno di partenza per le vacanze estive. Io, potendolo fare, mi sono riservato un giorno di ferie da spendere per l'occasione. Ovviamente la mia esperienza non è paragonabile a quanto sopportato da chi ha visitato la Fiera nel week end e che si è giustamente imbufalito per problematiche mal gestite. Non per metterla in polita ma anche questo dimostra come è facile parlare e criticare gli altri , salvo poi far di peggio.

    Rispondi

  • martina s.

    14 Settembre @ 21.43

    RIMINI FOREVER!!!!!!! Mai vista una disorganizzazione simile. Finche' la fiera non ritorna a Rimini mai piu' mai piu' e mai piu'. C'e' poco da dire, anche se avessero previsto tante persone (e tanti mezzi ) a Parma non c'e' niente in piu' che a Rimini, anzi.... se avessimo voluto fermarci in campeggio dove accidenti si doveva andare?Inoltre sono stati pure fortunati che non ha piovuto, avrei voluto vedere come facevano a spostare i camper in quella sottospecie di parcheggio su ghiaia, ma cosa pensavano ? che arrivassimo in bicicletta ? Noisiamo riusciti ade entrare abbastanza velocemente, ma all'interno... per carita' ! Nessun posto dove sedersi a riposare ,niente da mangiare alle 14, corsie strette e sovraffollate. Lasciamo che gli espositori risparmino, l'anno prossimo se lo faranno fra loro il salone del camper.

    Rispondi

  • GRAZIANO

    14 Settembre @ 14.11

    Ilmio commento e' totalmente negativo,sono di Padova e come l'anno scorso a Rimini ho colto l'occasione della fiera per cercare di vendere il mio camper,ero contento perche'avevo letto di un'area appositamente predisposta per tale scopo,arrivati venerdi'serachiediamo ai ragazzi del servizio parcheggi dove si trovava tale area e mi hanno mandato in una zona completamente buia,senza nessun servizio,in mezzo alla polvereche al pomeriggio ci si doveva chiudere dentro al camper perche' era una strada d'uscita e non vi dico quanta polvere si alzava,c'era un solo scarico per tutto il parcheggio a ed a1cioe' il piu' grande,al sabato sera sono partito in bici con la mia valigetta per scaricare ma era gia' tutto intasato(allucinante),dovevamo pagare 20 euro di prcheggio al giorno ma abbiamo protestato ed allora hanno messo 8 euro per tutti.Vorrei sapere chi ha avuto la brillante idea di mettrci in quella zona lontanissima dall'entrata,secondo voi ho venduto il camper?Non e' venuto nessuno a vederlo,anche perche'chi esce dalla fiera pieno di borse di depliant,avere fatto code in tutti i punti di ristoro,stanco morto ha poca voglia di andare a cercare in mezzo ai campi ed alla polvere la zona dei camper usati.E stata un' esperienza da dimenticare,questi hanno tutto da imparare da RIMINI.

    Rispondi

    • dany

      14 Settembre @ 21.53

      completamente d'accordo !!!! RIDATECI RIMINI . Per qanto mi riguarda ( arrivo da Bolzano)mai piu'' Parma, e per me sarebbe meno lontanto. Machissenefrega della distanza se mi devo passare un fine settimana del genere.

      Rispondi

  • Luca

    14 Settembre @ 00.27

    L'anno scorso sono andato alla fiera di Rimini con la famiglia, mi sono divertito e anche se la gente era tanta e qualche fila l'abbiamo fatta è' rimasto tutto nella norma. Ma domenica a Parma penso che si sia passato il segno. Ad iniziare dalla mattina quando ci siamo fatti quattro chilometri di fila solo per arrivare vicino alla fiera e sentirsi dire da due vigili sgarbati e infastiditi che dovevo dirigermi verso un parcheggio che si trova da tuttaltra parte. (forse un cartello all'uscita dell'autostrada mi avrebbe dato un'ora in più da dedicare alla visita degli stand). Arrivati al parcheggio abbiamo preso un tram dopo aver fatto la prima fila per i biglietti che poi erano esauriti... ma!!! Alla fiera in qualche modo ci siamo arrivati. Li la disorganizzazione regna sovrana. Ho fatto una fila di 30-40 minuti per prendere una bottiglia d'acqua per mio figlio (forse i distributori automatici erano troppo complessi da gestire?) Le file per prendere un semplice panino erano chilometriche, e solo per farsi dire che era tutto finito a parte il panino con la mortadella..... Ma Parma non è il regno del prosciutto? L'unico ristorante esistente aveva il menu dimezzato e comunque una signora in fila mi ha detto che era li da piu di un'ora, questo mi ha fatto desistere. Sono andato per vedere i camper e non le spalle di un compagno di fila. Non parliamo poi della sporcizia a terra, e della gente che bivaccava in ogni dove, visto che i posti per sedersi e riposarsi erano inesistenti. La cosa assurda è che ho dovuto fare la fila anche per uscire. Gli espositori erano sacrificati e sparsi senza un ordine apparente. Più che una fiera sembrava un parcheggio. L'unico padiglione dedicato agli accessori era buio, opprimente e dava un senso di disordine generale. Pessima esperienza, se il prossimo anno rifaranno la fiera a Parma non potranno contare sui miei 9 €.

    Rispondi

  • valerio

    13 Settembre @ 23.27

    noi abbiamo prenotato una settimana prima parcheggio davanti fiera arrivati venerdi sera poca coda tutto abbastanza bene sono d accordo x file x bere e mangiare troppo lunghe e in qualsiasi ora x il resto molta confusione ma era una fiera non un ritrovo x pochi intimi

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale in auto con una ragazza: è morto "Zanza" , re dei playboy della Riviera romagnola

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

genova

Crollo del ponte, ferrovia a pieno regime dal 4 ottobre

SPORT

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel