19°

30°

Parma

Verde e mazzette: Allodi torna in libertà

Verde e mazzette: Allodi torna in libertà
Ricevi gratis le news
0

È tornato in libertà ieri Gian Luca Allodi, l'imprenditore agricolo 42enne accusato di corruzione nell'ambito dell'inchiesta sulle tangenti per la manutenzione del verde di Enìa. Era agli arresti domiciliari dal 19 luglio scorso. A disporre la sua remissione in libertà è stato il gip Maria Cristina Sarli, su richiesta del difensore, l'avvocato Sandro Milani, e con il parere favorevole del pubblico ministero Paola Dal Monte. Una posizione, quella di Allodi, che a differenza di quelle degli altri indagati si avvia verso lo stralcio, dopo la richiesta di patteggiamento avanzata dal suo legale, rispetto alla quale il prossimo 17 settembre deciderà il gip Paola Artusi: due anni la pena finale proposta dalla difesa e su cui c'è già il parere favorevole del pm. Una pena che - considerato il fatto che Allodi è incensurato - non lo porterà in carcere. Dove tuttavia è già stato per poco più di un mese, dall'11 giugno al 19 luglio scorso, prima che gli venissero concessi i domiciliari, revocati appunto ieri.

Allodi è accusato di corruzione, insieme a Francesco Borriello e Alessandro Forni, anch'essi imprenditori nel settore del verde, e a Nunzio Tannoia, il dipendente di Enìa responsabile degli appalti per la manutenzione del verde. Ad Allodi i magistrati hanno contestato di aver pagato tangenti a Tannoia per ottenere gli appalti. Circostanze che lo stesso Allodi ha ammesso davanti al pm Dal Monte, confessando la consegna di due bustarelle rispettivamente di cinquemila e mille euro. «Ho pagato in due occasioni. Per lavorare si faceva così, mi sono adeguato al sistema»: questo aveva detto in giugno Allodi durante un interrogatorio nel carcere di Reggio Emilia. «Sono due gli episodi contestati - aveva spiegato l'avvocato Milani - rispetto ai quali il mio cliente ha ammesso le proprie responsabilità. Si tratta di un coltivatore diretto, di una persona semplice che credeva che le cose funzionassero così e si è adattato al sistema».
A ricevere le tangenti elargite da Allodi e dagli altri imprenditori era sempre la stessa persona: Nunzio Tannoia, tuttora detenuto nel carcere di Modena (dove è rinchiuso dall'11 giugno) e al quale non più tardi di due settimane fa il gip Sarli ha negato gli arresti domiciliari. A incastrare Tannoia - e anche gli imprenditori che pagavano - era stata l'indagine «Green money» condotta dalla guardia di finanza e coordinata dalla procura della Repubblica, e in particolare le immagini registrate da una telecamera nascosta proprio nell'ufficio del dipendente di Enìa. Immagini inequivocabili, che documentavano numerosi passaggi di mazzette, che gli imprenditori consegnavano a Tannoia per avere la certezza di poter lavorare nella manutenzione del verde. Soldi che - come risulta dalle immagini - finivano nel cassetto della scrivania di Tannoia, o in alcuni casi direttamente nelle tasche dei pantaloni. 
Gli episodi di corruzione accertati sono 14 e tutti nell'arco del 2009. Tannoia è sempre il protagonista: sei volte con Forni, altrettante con Borriello, due con Allodi. L'importo della tangente variava, raggiungendo anche i 7 mila euro. Anche le fatture consegnate dagli imprenditori risultavano spesso gonfiate ad arte, in modo che poi ci si potesse spartire il surplus.
Prima di Allodi, lo scorso 1° luglio era già stato rimesso in libertà Alessandro Forni, per il quale il tribunale del riesame aveva ritenuto che non sussistessero le esigenze cautelari, in quanto considerato vittima di concussione e quindi costretto a pagare. È invece ancora in cella - oltre a Tannoia - Francesco Borriello: pochi giorni dopo l'arresto, in giugno, il tribunale del riesame aveva respinto la sua richiesta di concessione degli arresti domiciliari. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

GOLF: Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Videointervista

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"