14°

26°

Parma

Tenta di truffare un anziano: arrestato 52enne di Napoli

Ricevi gratis le news
5

La Polizia ha arrestato un 52enne di Napoli, Giuseppe Nebbioso, con l'accusa di furto con strappo e tentativo di truffa. E questa mattina era in programma il processo per direttissima in tribunale. L'uomo è stato arrestato dopo aver fermato un anziano per strada, fingendo di essere un suo vecchio amico, e convincendolo - con molta insistenza - ad andare in banca per prelevare 1.500 euro da donargli.

La notizia era stata anticipata dalla Gazzetta di Parma in edicola oggi, con un articolo di Laura Frugoni:

Questa volta è andata malissimo al truffatore di anziani, che è finito in manette. Acciuffato per un pelo e per il bavero, e il merito è tutto di quel garbato signore pluriottantenne che era stato appena preso di mira dal turlupinatore professionista.Lui è un medico parmigiano in pensione e lunedì mattina stava facendo una passeggiata in centro. A un certo punto, gli si para davanti quel tizio di mezz'età e comincia lo show. «Ma guarda chi si vede, ma lo sai che non sei cambiato per niente?», e gli butta le braccia al collo con un'enfasi da commedia dell'arte. L'anziano resta ovviamente sorpreso, senza aver la minima idea di chi sia quello sconosciuto. Lì per lì fa qualche tentativo per dissipare la nebbia: «Sei stato un mio allievo, per caso?», ma quando le domande si fanno troppo precise, l'altro continua con la sceneggiata degli abbracci e dei baci. Di colpo cambia registro: «Pensa, sono in un bel guaio: devo partire per la Germania e non ho un euro in tasca. Ho anche la macchina rotta, ho bisogno di soldi, non è che tu mi puoi dare una mano? Sai, in nome dei vecchi tempi....».
Il pensionato, a quel punto anche un po' sperando di levarsi di torno quel tizio che continua con abbracci e sbaciucchiamenti, pensa di risolverla allungandogli 50 euro. Tira fuori il portafogli, lo apre e sbucano tre pezzi da cinquanta. Il finto amico glieli strappa letteralmente dalle mani, però non gli bastano: «E che chi faccio con 150 euro? Non riesco manco ad arrivare al confine... scusa ma non hai il Bancomat, che con quello andiamo a uno sportello a prelevare un po' di soldi?». L'anziano gli risponde che il Bancomat non ce l'ha con sè ma l'altro non demorde e, sempre mirando a stordirlo con quel fiume di chiacchiere, a un certo punto mette in atto il piano B: «Ma perché non andiamo nella tua banca?». «Ma quanto ti serve?». «Millecinquecento euro andrebbero bene».
Insistente, opprimente. Il truffatore a un certo punto deve aver pensato che era fatta: l'ex medico accetta di farsi accompagnare in banca, ma quel presunto amico lo convince sempre meno. Quando arrivano all'ingresso della filiale entra soltanto lui, il truffatore resta sul marciapiedi ad aspettarlo. L'anziano si avvicina a un cassiere: «Senta, qua fuori c'è uno che dice di essere un mio amico e vuole che io prelevi dei soldi per darglieli». La risposta è il consiglio più saggio che potesse arrivare: «Chiami la polizia». Detto fatto: il pensionato, sempre restando all'interno della banca, prende il telefono e chiama il «113»: ai poliziotti basta uno scarno resoconto per sentire puzza di truffa. «Resti lì, che arriviamo». Tra la telefonata e l'arrivo degli agenti in borghese passa una manciata di minuti: abbastanza perché il finto amico in attesa cominciasse a mangiare la foglia e nel dubbio che qualcosa fosse andato storto tagliasse la corda. Non era il suo giorno fortunato: al semaforo (rosso) ce li aveva già addosso, e davanti ai poliziotti non c'era più tempo né modo di raccontare balle. Tutti in questura, dove la «preda» ha riconosciuto il «predatore» senza ombra di dubbio: questa mattina sarà processato per direttissima. E il signore che l'ha fatto arrestare - che di anni ne ha 86 e chi lo conosce lo descrive come una persona dai modi squisiti e una gran nobiltà d'animo - pare abbia intenzione di chiedere al giudice di essere clemente, in fin dei conti i suoi soldi alla fine glieli aveva restituiti. Nobile d'animo perfino verso chi voleva derubarlo e approfittare della sua buona fede. E chissà che non si vergogni un po', alla fine, quell'amico impostore.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luigi

    16 Settembre @ 10.17

    Rispedire a Napoli il tizio, e che se lo godano loro !

    Rispondi

  • Sam

    16 Settembre @ 08.54

    Bene, allora vai in home page.. fammi la conta dei rumeni di stamattina..! Ormai funziona così, alla mattina arrivi e leggi quanti rumeni hanno tentato di rubare, scippare, raggirare, estorcere ecc ecc.. Se "essere razzista" vuol dire lamentarsi di come vanno le cose per colpa di certa gente...beh allora si sono razzista.

    Rispondi

  • Giuseppe

    16 Settembre @ 05.08

    .......non è proprio vero che sono tutti meridionali o africani; basta leggere le cronache riguardanti i reati finanziari per scoprire che i ladri non hanno nè nazionalità nè colore della pelle......................altrimenti bisognerebbe pensare che tutti quelli del nord truffano i risparmiatori ( parmalat docet) o frodano il fisco..........invece qui,COME ALTROVE, si vede tanta gente onesta che con grande spirito di sacrificio vive, con grande dignità, il momento difficile che tutti attraversiamo.

    Rispondi

  • Geronimo

    15 Settembre @ 21.41

    Beh SMF queste sono le notizie che vuole leggere lei... è un dato di fatto che lei è un razzista! e mi quereli pure se vuole. Fiero di essere TERRONE!

    Rispondi

  • Sam

    15 Settembre @ 17.26

    Anche noi a Parma abbiamo la nostra criminalità "made in parma"... ma se leggiamo le notizie... o sono terr...scusate, "MERIDIONALI"... o sono nord africani oppure est europei!!! dato di fatto...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

Ballottaggi

Urne aperte a Salso e in 74 comuni Italiani: si vota fino alle 23

Turismo

Pochi wc pubblici. Botta e risposta fra Comune e Confesercenti

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

evento

Il dj set di Digitalism, ha chiuso il Cittadella Music festival Gallery

Rapina

Incappucciato aggredisce una donna per rubarle l'auto: arrestato

FIDENZA

Sicurezza, in arrivo 84 «occhi intelligenti»

Fontanellato

Morto il direttore della banda

BENECETO

L'abbraccio della maestra e dell'ex allieva

Il ministro Centinaio

«Il caso sms? Finirà in nulla»

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

12Tg Parma

Ladri scatenati a Felino: settimana di furti in paese

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri Video

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

6commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Urla in casa, arrivano i carabinieri e sequestrano marijuana

Superenalotto

Esce il 6: vinti oltre 51 milioni di euro

SPORT

Calcio

Mondiali: la Germania in 10 soffre ma piega la Svezia (2-1)

FORMULA UNO

Mercedes davanti a tutti: non è solo questione di gomme

SOCIETA'

cultura

E' morta Chichita, la moglie di Italo Calvino

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse